Un altro da uccidere Un altro da uccidere

Un altro da uccidere

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Ted McKay ha una vita apparentemente perfetta: è ricco, ha una moglie che lo ama e due figlie adorabili. Ed è a un solo passo dalla morte. Perché la mente di Ted McKay è un labirinto. Ma proprio quando sta per premere il grilletto e farla finita, Ted viene interrotto da un insistente scampanellio alla porta di casa. Nessuno sa che si trova lì, nessuno sa cosa sta per fare. Eppure, adesso che apre gli occhi e abbassa lo sguardo, Ted nota un biglietto sul tavolo. Una nota scritta da lui stesso, ma della quale non si ricorda affatto. Poche parole: "Apri la porta, è la tua ultima via d'uscita". Ted appoggia la pistola sul tavolo. Apre la porta. E inizia l'immersione nell'incubo. L'uomo alla porta si chiama Lynch e ha una soluzione per lui. Invece di suicidarsi, con tutto il carico di dolore che rimarrebbe a gravare sulla sua famiglia, Ted deve compiere un assassinio.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (2)
Contenuto 
 
5.0  (2)
Piacevolezza 
 
5.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Un altro da uccidere 2018-12-03 17:23:42 aeglos
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
aeglos Opinione inserita da aeglos    03 Dicembre, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Scoprire la verità

Un libro che avevo tenuto nel cassetto per tanto tempo e mi rammarico solo ora che l'ho finito di non averlo letto prima. UN THRILLER PSICOLOGICO da cui è difficile staccarsi. Ogni pagina racchiude un segreto, un colpo di scena, senza parlare del finale a sorpresa. Cosa potrebbe rappresentare un opossum, perché Ted McKay continua a vederlo? Quali segreti nasconde la sua vita? Sarà la dottoressa Laura Hill ad avere l'arduo compito di far luce a questi segreti, a cercare di entrare nella testa di Ted, tornando indietro nel tempo, cercando di far ricordare all'uomo ciò che successe molto tempo prima. Niente è come sembra, ogni vostro pensiero sulla verità non sarà mai giusto, avrete ripensamenti e sarà come vagare in uno strano e complicato labirinto. Libro veramente consigliato a chi ama questo genere!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Fitzek e Dorn
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

Un altro da uccidere 2016-10-16 07:53:32 Pupottina
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    16 Ottobre, 2016
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Opossum

Il punto di partenza di questo avvincente thriller psicanalitico, che si addentra profondamente nei meandri tortuosi e nei segreti più reconditi della mente umana, è la voglia di porre fine alla vita, la propria. È così che inizia questo romanzo che cattura l'attenzione del lettore focalizzandolo, dapprima, sulla voglia di suicidarsi del protagonista e sulle implicazioni per la sua famiglia, poi, sulla sua esigenza di far luce sulla verità dell'organizzazione e sulla verità in generale.
Il mistero inizia subito: nel primo capitolo, un uomo bussa alla porta. È uno sconosciuto o è un déjà-vu?
"Lavoro per un gruppo interessato a mettere in contatto una persona come lei con persone come quelle descritte qui dentro."
È un mistero incastrato in un altro, un dubbio indispensabile a sciogliere un enigma ed aprire "una porta" verso la verità ... È tutto un intreccio di segreti e verità nascoste che tormentano un personaggio interessante, nel quale il lettore si identifica poiché ne condivide le incertezze, i pensieri indecifrabili, la costruzione a matriosca della realtà, che lui dovrebbe vivere e di quella che ha già vissuto.
"Se questa verità mi proteggerà da loro, perché non rivelarmela?"
Chi è Ted McKay? È un personaggio che piace decisamente.
Perché attrae tanto il lettore?
Perché la sua vita sembra un film, dalla trama tra l'action e il surreale, alla Nicholas Cage o adatta a qualsiasi altro attore di punta del grande schermo? Chi è l'altro uomo da uccidere? E perché deve farlo?
È la trama perfetta per un film ed è per questo che a Hollywood ne contendono i diritti cinematografici.
Quello scritto da Federico Axat è un ottimo romanzo: geniale ed avvincente dalla prima all'ultima pagina.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il re di denari
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima volta che ti ho vista
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Il tunnel
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vuoto per i bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Da molto lontano
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
La resa dei conti
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lazarus
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vergogna
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Middle England
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Nel muro
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
1.0 (1)
Donne che non perdonano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri