Dettagli Recensione

 
Il delitto di Kolymbetra
 
Il delitto di Kolymbetra 2019-08-06 08:36:42 Scavadentro
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
5.0
Scavadentro Opinione inserita da Scavadentro    06 Agosto, 2019
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sicilia moderna

Un difetto di Savatteri è che ha scritto, per ora, troppo poco. La coppia ben assortita di Lamanna e Piccionello è infatti assai godibile, molto affiatata e originale. Quindi potrebbe facilmente esprimersi in un progetto seriale efficace. Abbiamo imparato a conoscerla soprattutto nei racconti di volta in volta editi da Sellerio e il livello del narrato è sempre stato estremamente piacevole: ironia, acutezza, una certa dose di cinismo e soprattutto di disincanto contraddistinguono l'investigatore per caso Saverio, il quale è perfetto per la Sicilia moderna e ricca di cultura nella quale si alternano personaggi atipici e ben caratterizzati, funzionali allo sviluppo del romanzo. La trama intessuta è forse leggermente inferiore a quella d'esordio (la fabbrica delle stelle) richiamando un giallo classico. Oltre al filo principale qui anche Piccionello è impegnato a risolvere una questione relativa alla sua numerosissima famiglia, e le due vicende scorrono parallele sino al finale. Il sito archeologico di Kolymbetra permette a Savatteri di accompagnare il lettore attraverso panorami e squarci che dimostrano la vitalità di questi luoghi e contestualizzano il delitto, in fondo finalizzato a concepire un'opera che va al di la del semplice giallo ma sconfina in temi sociali e di "ragionamento", ben espressi nei dialoghi tra Lamanna e Piccionello. La figura di Suleima, architetta a Milano e fidanzata di Saverio, brilla di luce propria per bellezza interiore e se posso permettermi anche esteriore, con una sensualità che crea un sentimento di invidia mitigato dalla consapevolezza (che giunge tardiva) che trattasi di personaggi di fantasia. Quindi consiglio di non focalizzarsi troppo sull'invenzione delittuosa e sull'indagine, ma di soffermarsi ad apprezzare lo stile fresco e moderno del linguaggio e la vitalità dei personaggi e dei luoghi. Ben vengano scrittori orgogliosi della propria terra e innovativi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Robecchi, Giménez-Bartlett.
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La parata
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri