Dettagli Recensione

 
La strada verso casa
 
La strada verso casa 2014-02-12 12:29:25 SARY
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
SARY Opinione inserita da SARY    12 Febbraio, 2014
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La famiglia

Marco ed Andrea sono due fratelli adulti. Da adolescenti hanno dovuto affrontare un lutto, mai elaborato fino in fondo, la morte della madre tra atroci sofferenze. I due ragazzi sono cresciuti con il padre, dall’aspetto austero ed umanamente impossibilitato a ricoprire il ruolo della moglie.
Marco è un ribelle, un Peter Pan intenzionato a non crescere mai, a non assumersi le responsabilità; per precauzione si trasferisce a debita distanza da tutto, dal dolore, dai legami sentimentali troppo veri per essere vissuti a metà come solo lui sa fare, dal fratello perfetto, dal padre triste.
Andrea, invece, è una persona seria, un figlio obbediente, un esempio da seguire, uno che fa delle regole e della routine il proprio stile di vita in conformità alle aspettative altrui. Si è caricato sulle esili spalle un fardello troppo pesante, mantenere vivo il focolare domestico come la madre avrebbe voluto.
Ma la mamma non c’è più ed il papà viene colpito da una malattia invalidante ed umiliante, sia per chi la vive sulla propria pelle, sia per chi la subisce da fuori, con frustrazione, rabbia e senso di impotenza.
Tutto sarà messo in discussione. Ogni cosa di fronte alla sofferenza cambierà aspetto e significato. Il dolore riunirà e separerà.
Un romanzo da dividere ed analizzare in due parti. La prima metà spinge ad abbandonare la lettura, un resoconto delle avventure amorose di Marco con volgarità e banalità comprese. Un incitamento al tradimento, mancano il buonsenso e il buon gusto. La seconda parte, invece, riscatta il resto del libro. Volo parla soprattutto del dolore, della famiglia, dei rapporti umani così fragili e contorti, della paura di perdere ciò che resta, del pericolo di mettersi in gioco.
Scrive con sincerità, riversa tra le pagine i suoi pensieri senza freni. Dona importanza alla quotidianità, all’ordinario, è abile nel rendere speciale le piccole cose. Il risultato del suo scrivere è un dialogo tra autore e lettore, lo sento genuino e alla mano. Vengono trattati temi delicati come la malattia, la famiglia con intimità, sono esperienze comuni ad ognuno di noi, quindi comprensibili e, in certi casi, condivisibili.
Una penna meritevole non tanto per lo stile, semplice e chiaro rivolto ad un vasto pubblico, ma per i contenuti, reali e significativi. I personaggi principali sono studiati e messi a nudo nei particolari, ogni pensiero e sentimento è approfondito. I capitoli sono brevi ed in generale la lettura è scorrevole.
Concludendo, un romanzo da non scartare a priori, da provare.

“ È vero siamo stati una famiglia sgangherata ma è la nostra e va bene così. Lo senti questo legame? Lo stesso che a volte sembra che ti soffochi, che ti tolga il respiro, quello che forse ti ha spinto a vivere lontano. Senti quanto è forte? Quanto è profondo? Io lo rivoglio. Voglio qualcuno vicino a cui poter dire che sono felice”

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
290
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

10 risultati - visualizzati 1 - 10
Ordina 
Cara Sary, di Volo ho letto "Il giorno in più" e come hai ben detto tu, nella prima parte ho trovato, banalità, volgarità e scempiaggini.....la seconda parte, invece.........mi ha deluso ugualmente! Con questa rece mi stai mettendo in crisi....ho fiducia dei tuoi giudizi per questo ti chiedo:" mi spingeresti a riprovare con qualche altro suo libro?"
In risposta ad un precedente commento
SARY
12 Febbraio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Marcella, sarò sincera fino in fondo, anche a costo di essere derisa, ma sì, io ti consiglio di riprovare con questo. Di volo ho letto anche Il tempo che vorrei e mi è piaciuto uguale, se non ricordo male non ci sono neanche volgarità, ha un ritmo lento, non è avvincente, ma convince. Come ho detto anche a C.U.B. in relazione ad altro libro, non acquistarli, prendili in biblioteca così non ti potrai arrabbiare con me per i soldi sprecati!!!
In risposta ad un precedente commento
LittleDorrit
12 Febbraio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Non potrei farlo mai con te :) apprezzo la tua sincerità e vedrò di dare un'altra possibilità al Volo nazionale....ma sappi che lo farei solo perchè ai miei amici di q cerco di dare sempre credito....grazie Sary :)
Volo non mi ispira molto, ma tutto ciò che di buono si può scrivere su un suo libro l'hai scritto bene tu penso :-)
BEPUZ
12 Febbraio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Anch'io di Volo ho letto "Un giorno in più" e il "Tempo che vorrei". Devo essere sincero concordo perfettamente con Te Sary. Volo scrive in modo molto semplice e accessibile a tutti. A parer mio lui sa leggere molto bene i tempi in cui viviamo, mettendoli nero su bianco, non discostandosi dalla realtà. Bella recensione :-)
In risposta ad un precedente commento
SARY
12 Febbraio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Hai detto bene Giuseppe, "sa leggere molto bene i tempi in cui viviamo, mettendoli nero su bianco", concordo. Grazie mille!
In risposta ad un precedente commento
Pia Sgarbossa
12 Febbraio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Concordo con Sary e Giuseppe...

Pia
Ma si, mi sa che lo leggerò....
C.U.B.
13 Febbraio, 2014
Ultimo aggiornamento:
13 Febbraio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Che ti diro' , quando non fa troppo il mandrillo letterario a me Volo non spiace.
Ho letto solo tre suoi libri,ma Il Tempo che vorrei mi era piaciuto un sacco.
Scrivere in maniera semplice una narrativa easy non e' così scontato. Ci sono certe porcherie in giro.

@ comprato Oscar :-)

01 Aprile, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Ho letto diversi libri di Volo con qualche volgarità e molte frasi ovvie, ma questo libro mi ha veramente colpito.
La storia può essere quella di tutti noi che vediamo, purtroppo, invecchiare e sfuggirci di mano un padre, o che abbiamo un fratello, con cui non siamo mai andati d'accordo ma che è più vicino di quanto si pensi.
Forse è il passare del tempo , ma per me Volo con questo libro ha fatto un salto qualitativo anche nella scrittura.
Uno dei libri più carini che ho letto in questi ultimi tempi.
10 risultati - visualizzati 1 - 10

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La lista degli stronzi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri