Dettagli Recensione

 
La vita intima
 
La vita intima 2023-08-10 19:06:20 marialetiziadorsi
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
marialetiziadorsi Opinione inserita da marialetiziadorsi    10 Agosto, 2023
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sopravvalutato

Sopravvalutato. Non riesco a trovare altre parole per questo nuovo romanzo di un autore molto osannato. Ascoltato su Audible, ho trovato la scrittura banale e prevedibile, le similitudini e le metafore fanno talvolta sorridere tanto sono poetiche nelle intenzioni, ma solo in quelle. Voluto? Forse.
La storia vuole essere di attualità: la donna, “schiava” della propria apparenza nei confronti del proprio pubblico e incapace di guardarsi dentro e trovare la strada per una vita soddisfacente e soprattutto propria e che rispecchi chi siamo indipendentemente da come ci percepisce la community. Il marito della protagonista ovviamente questa strada, pur se a modo suo, l’ha trovata nel potere e ci sguazza. Ma la donna, ovviamente, no.
Da qui parte il processo di liberazione. Il tutto raccontato volutamente molto sopra le righe, in modo spesso comico (scelta dell’autore, ovviamente)
Molte le domande che sorgono. Siamo davvero sicuri che una “influencer” non possa in alcun modo trovare un proprio percorso di vita e affettivo soddisfacente? Siamo davvero sicuri che la community unita alla ricchezza costituiscano una schiavitù? Occorreva trovare il facile aggancio ai social e al marito-uomo di potere per trattare un tema così universale?
Riconosco all’autore la capacità di creare una leggera ansia nel lettore in modo da spingerlo a proseguire sempre nella lettura, che però lascia con un profondo senso di aver letto una storiella che nulla lascia. Certo, anche le storielle bisogna saperle scrivere, ma tali rimangono, senza pretendere che siano altro.
Mi permetto in chiusura una considerazione sul fatto che non è così scontato che un uomo-scrittore possa immedesimarsi in una donna, crearla per come la immagina e pretendere di farla assurgere a modello, negativo in questo caso, almeno in partenza, poi redento. Quando gli uomini smetteranno di parlare di donne sarà sempre troppo tardi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Ciao Maria Letizia, molto interessante la tua recensione e la tua opinione. Anni fa leggevo Ammaniti con soddisfazione, adesso ho dei dubbi. Il suo libro più bello per me rimane "Io non ho paura".
Concordo con Chiara.
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Un millimetro di meraviglia
Nannina
Il nostro grande niente
Chi dice e chi tace
Cuore nero
L'età fragile
Il rumore delle cose nuove
Vieni tu giorno nella notte
Giù nella valle
Abel
Il vento soffia dove vuole
La collana di cristallo
Romanzo senza umani
Resisti, cuore
La cerimonia dell'addio
La ricreazione è finita