Dettagli Recensione

 
Crooner
 
Crooner 2019-01-06 17:31:45 annamariabalzano43
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
annamariabalzano43 Opinione inserita da annamariabalzano43    06 Gennaio, 2019
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La melodia scandisce i ritmi della nostra vita.

Una dettagliata e esauriente descrizione di ciò che sia un crooner, della sua funzione nell’arte melodica ci è data da Ernesto Assante in un articolo pubblicato da Repubblica il 17 maggio 1998.
Egli fa immediatamente riferimento a Bing Crosby e Frank Sinatra, che definisce “principi dei crooner”, per il loro stile melodico, sussurrato e mai urlato, confidenziale e sensuale. Assante si sofferma anche sull’origine del termine crooner, che potrebbe risalire al tedesco kronen, che significa gemere, lamentarsi, poi divenuto comune negli Stati Uniti, forse anche grazie alla musica afroamericana. È certo comunque che lo stile melodico del crooner si è diffuso nel momento in cui è divenuto d’uso comune il microfono che ha permesso di giocare su diverse intonazioni di voce.
Il crooner diviene così il cantante preferito dalle coppie innamorate, e le sue canzoni scandiscono le fasi dell’innamoramento e dell’amore, della tristezza dell’abbandono e dell’addio. Per le generazioni degli anni 40 fino agli anni 60 la musica melodica e confidenziale ha segnato le tappe d’una crescita sentimentale. È quanto emerge anche in questo breve toccante racconto di Kazuo Ishiguro, illustrato meravigliosamente da Bianca Bagnarelli. Qui il giovane chitarrista Janeck incontra la grande star della sua adolescenza, Tony Gardner, di cui sua madre era stata fan appassionata, in una serata a Venezia. È questa l’occasione per riandare a ricordi nostalgici del passato, per rievocare i momenti difficili della vita della madre di Jan e quelli felici della vita di Tony. Ora però quella stessa musica che ha lasciato segni indelebili nell’animo e nella mente dei protagonisti farà da sottofondo al momento triste dell’addio tra Tony e Lindy, perché il mondo degli artisti, fondato sostanzialmente su principi estetici non può affrontare il decadimento fisico e professionale. Solo un cambiamento che porti nuove energie può offrire una via di salvezza a chi ha basato la propria vita più sull’esteriorità che sui sentimenti.
Un racconto breve, profondo nei contenuti, gradevole nello stile, “musicale” nella forma.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
Annamaria, la scrittura dell'autore mi piace e , dalla bella presentazione che ne hai fatto, questo racconto dovrebbe essere abbastanza nelle mie corde. So che è stato estrapolato da un libro che contiene 5 'pezzi' di argomento musicale. Tu l'hai letto?
Ciao Emilio, no, in verità ho letto solo questo, ma Ishiguro è certamente un grande scrittore. Questo è un racconto apparentemente leggero, ma in fondo fa riflettere parecchio. Buon anno Emilio.
siti
07 Gennaio, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Interessante, non sapevo nulla del crooner.
Veramente neanch'io, Laura, perciò ho sentito l'esigenza di documentarmi.....Ciao e buon anno.
Buon Anno anche a te, Anna Maria.
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti di QLibri