Narrativa italiana Letteratura rosa La matematica delle bionde
 

La matematica delle bionde La matematica delle bionde

La matematica delle bionde

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Tubino nero e ballerine: che si tratti di un evento o di una serata romantica, è questa la “divisa” che indossa Camilla Casteldiani, giornalista di gossip trentenne un po’ frustrata. Il suo mito è Audrey Hepburn, icona di eleganza, di cui sta scrivendo la biografia. Ma quando, invece del ritratto di Audrey che le serve per la copertina del libro, le viene recapitato quello di Marilyn Monroe, la vita di Camilla subisce un brusco e inatteso cambiamento di stile. Soprattutto quando la bionda più bionda del pianeta inizia a parlare, a sorseggiare champagne con la mano guantata e a elargire consigli tutt’altro che richiesti. Dapprima la giornalista si indispettisce, ma poi, mentre piange sconsolata per la fine della relazione con Cris, non può che accettare l’aiuto della diva. E la terapia d’urto di Marilyn ha l’effetto di un vero tornado: dal guardaroba, tutto da rifare, dal trucco e dal colore dei capelli, tutti da rivedere, all’abc per diventare sexy e conquistare un uomo al primo appuntamento. Tra un enigmatico Mr. G che appare e scompare nella sua posta elettronica e un cavaliere misterioso che la salva da una situazione a dir poco imbarazzante, Camilla dovrà imparare a tirar fuori la bionda che è in lei.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La matematica delle bionde 2013-07-21 15:14:09 Fr@
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Fr@ Opinione inserita da Fr@    21 Luglio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'importante è essere bionda dentro, piccola!

Marilyn Monroe e Audrey Hepburn. La diva "femminilissima, sensuale, calda, bionda, solare" e quella "androgina, nevrotica, fredda, scura, inquieta".
Ecco come sono presentate le due grandi dive degli anni '50 in questo romanzo da Marilyn Monroe in persona (o farei meglio a dire dalla sua voce e la sua mano fluttuante?), impegnata in un compito che le sembra impossibile: dare una lezione di femminilità e autostima a Camilla Casteldiani, giornalista milanese di gossip decisamente frustrata.
Camilla, reduce di una storia importante, decide di dedicarsi solamente al proprio lavoro e alla stesura della biografia della sua icona: Audrey Herpburn.
Per questo sarà più che sorpresa quando sente la voce di Marilyn che cerca di darle consigli sulla sua vita privata e pubblica e non quella dell'attrice di "Colazione da Tiffany".
La trama del romanzo è data dal susseguirsi di episodi di vita quotidiana, dei pensieri e degli incontri della protagonista che ho trovato un personaggio piuttosto convincente.
C'è una forte autoironia all'interno del racconto che rende la protagonista divertente ma penso che il personaggio a cui ci si affezioni maggiormente è di sicuro Marilyn.
Essendo sempre stata molto interessata alle grandi dive degli anni '50, quando lessi la trama del romanzo cercai di immaginarmi come avrebbe potuto l'autrice rappresentare un personaggio esplosivo e così complesso come Marilyn Monroe. Mi immaginai una rappresentazione piuttosto superficiale della diva. Invece sono rimasta piuttosto colpita da come l' autrice sia stata capace di caratterizare un personaggio di cui la protagonista all'inizio sente solo la voce o vede solo la mano guantata. Marilyn non è presentata solamente come la "bionda bomba sexy", Marilyn è una donna con sogni e desideri, e, come tutte le donne, ha un lato triste e malinconico che all'interno del romanzo viene presentato.
Consiglio questo romanzo alle donne di tutte l'età perchè come dice la copertina, questa storia è una lezione di femminilità e di amore per se stesse.
Quindi che dire se non buona lettura? ;)

"Le brune si sposano, le rosse fanno sesso. Le bionde fanno tutte e due le cose baby. E' matematica, la matematica delle bionde!". "Vale anche per le finte, quelle che si tingono?". "L'importante è essere bionda dentro, piccola!"

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato alle donne di tutte le età, a chi ama i libri romantici con un pizzico di ironia, ma soprattutto a chi adora Marilyn!
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angeli per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
Inchiostro simpatico
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mastro Geppetto
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La sconosciuta della Senna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri