Notte americana Notte americana

Notte americana

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

In una piovosa notte di ottobre, la giovane Ashley viene trovata morta in un magazzino abbandonato a Lower Manhattan. Il giornalista investigativo Scott McGrath non crede all’ipotesi del suicidio e nel corso dell’indagine si trova faccia a faccia con la figura ingombrante del padre della ragazza: il mitico e solitario Stanislas Cordova, regista horror di culto lontano dalle scene da decenni. La dinastia di questa famiglia sembra maledetta e più McGrath si addentra nel mistero, più si trova a mettere a repentaglio la sua famiglia, carriera e la sua stessa vita. Ma la sete di verità e vendetta sono più forti della paura.



Recensione della Redazione QLibri

 
Notte americana 2015-10-12 06:35:57 Pupottina
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    12 Ottobre, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Night Film

NOTTE AMERICANA (titolo originale Night Film) è il secondo romanzo di Marisha Pessl ed è un'opera avvincente ed estremamente complessa. È un romanzo investigativo che affonda nell'abisso del male e vi guarda da un'angolazione privilegiata, portando alla luce una visione pessimistica.
"La mente umana è un posto annerito, coperto di erbacce."
La mente umana è un abisso inspiegabile, sconvolgente. In questo romanzo, ipnotico ed extra large, considerate le 770 pagine, il ritmo alterna sequenze che scorrono in picchiata ad altre che rallentano la narrazione e ne descrivono l'ignoto indugiando sugli effetti. Cause ed effetti, fanno scorrere inesorabilmente le indagini nelle quali il protagonista si ritrova sempre più pericolosamente coinvolto.
Le indagini del protagonista Scott McGrath cercano di scoprire chi era la giovane e bella Ashley Cordova, trovata morta in un magazzino abbandonato di Manhattan. Anche se il caso viene archiviato subito come suicidio, Scott McCrath, giornalista investigativo con anni di esperienza alle spalle, sospetta che ci sia molto di più dietro. Lui non lo sa, ma lui e Ashley si sono già incontrati. Forse lei ha cercato di chiedergli aiuto, ma si è arresa prima di farlo.
"È meraviglioso perdersi nella musica. Dimenticare per un po' il proprio nome." Ashley avrebbe voluto scomparire. Ha provato a salvarsi con l'occultismo, ma ad un certo punto ha deciso di smettere di lottare.
Scavando nelle strane circostanze che segnano la vita e la morte di Ashley, McGrath finisce per scontrarsi con l'eredità del padre della ragazza, il leggendario regista di film horror di culto Stanislas Cordova, un uomo che non appare in pubblico da oltre trent'anni. Anche se in molti hanno scritto sugli oscuri, inquietanti film del regista, dell'uomo non si sa nulla, o quasi. I suoi fan, i Cordoviti, sono sempre alla ricerca di novità che lo riguardano, per sciogliere il mistero che lo avvolge. Ma per ogni coperta fatta, c'è sempre molto di più. McGrath lo sa, perché ha un conto in sospeso con Cordova. Già in passato McGrath aveva cercato di far luce su questo personaggio misterioso, ottenendo però di distruggere il suo matrimonio e la sua carriera. Ma ora rischia di perdere molto di più. Anche Scott ha una figlia, una dolce, tenera bambina e i piccoli, quando si parla di Cordova, sono le vittime preferite. Però, Scott McGrath non riesce a tenere a freno i suoi istinti investigativi e così, guidato dalla vendetta, dalla curiosità, ma anche dalla sete di verità, viene risucchiato sempre più nel mondo ipnotico e misterioso del regista cinematografico Stanislas Cordova. Ad aiutarlo nelle investigazioni, Scott McGrath ha due singolari aiutanti, Nora e Hopper, altrettanto indecifrabili.
È un romanzo particolare anche per tutti gli inserti grafici che in esso sono contenuti. Vi sono immagini che raffigurano dossier, articoli di giornale, siti web, forum, chat instant messaging e rimandi a video reali. È quasi come leggere un'opera multimediale, più che seguire le semplici indagini di un protagonista X. La narrazione in prima persona e i documenti fotografici, inseriti all'interno del volume, fanno sì che l'immedesimazione del lettore, durante le indagini, sia totale.
"Le nostre vite sono fiori che sbocciano, sgargianti e poi muoiono."

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
210
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Notte americana 2021-04-05 19:23:05 ALI77
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
ALI77 Opinione inserita da ALI77    05 Aprile, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

UN THRILLER PARTICOLARE


Il romanzo si presenta in una forma un po' diversa rispetto ai soliti libri, all'interno del testo troviamo degli articoli di giornale, delle pagine prese dal web e delle immagini che fanno parte della narrazione.

Il protagonista del libro è Scott McGrath, giornalista che ha perso il lavoro a causa di un' indagine che conduceva su Stanislas Cordova, famoso regista di film thriller/horror che dalla fine degli anni settanta non rilascia più interviste e che sembra sparito nel nulla. La sua scomparsa è un mistero ancora da risolvere.

A distanza di anni però l'apparente suicidio della figlia di Cordova, Ashley, farà scattare in lui qualcosa che lo farà indagare nuovamente per scoprire la verità.

La sera precedente al ritrovamento del corpo della ragazza, abbandonato in un magazzino di Chinatown, Scott aveva visto Ashley vestita con un cappotto rosso, ma non l'aveva riconosciuta; solamente in un secondo momento ha capito che quella donna era proprio lei.

La lettura di questo romanzo è quasi come vedere un film, l'autrice ha volutamente creato con la sua scrittura una narrazione che ti conduce assieme al protagonista a indagare, attraverso la raccolta delle prove che noi possiamo vedere grazie agli inserti fotografici, alle immagini e agli articoli di giornali che ci sono all'interno del libro. Aver utilizzo la prima persona aiuta moltissimo il lettore a identificarsi con il protagonista.

Questo testo ha molto ritmo e molta suspense, a tratti è inquietante e nonostante le settecento pagine circa l'ho trovato molto scorrevole e coinvolgente.

L'autrice ha creato una narrazione che manda in confusione il lettore che a un certo punto si chiede a cosa deve credere, alla realtà o a una sorta di spiegazione soprannaturale.

Anche il finale non è così chiaro, ci potrebbero essere due chiavi di lettura, ma credo che la narrazione sia così interessante e così intensa che da sola riesca a coinvolgere il lettore, a tal punto che lo stesso "perdoni" una conclusione un po' amara.

La costruzione dei personaggi è la cosa che mi ha deluso di più, sono stereotipati e mancano di personalità, a volte compiono delle azioni improbabili, assurde e troppo irreali.

Lo stile di scrittura dell'autrice è semplice, però la storia è avvincente e appassionante e quindi si tende a notare meno i difetti che ci sono e considerando l'insieme del romanzo, il risultato finale è molto buono.

Consigliato a chi vuole leggere un thriller moderno degno di nota.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Teoria e pratica di ogni cosa
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Quel luogo a me proibito
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un romanzo messicano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quando tornerò
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Prima persona singolare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempesta madre
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Spin
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Later
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Sangue inquieto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli aerostati
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima estate
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Rosa elettrica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Io e Mr Wilder
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri