Una perfetta bugia Una perfetta bugia

Una perfetta bugia

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


Pochi giorni prima di laurearsi, Harry riceve una telefonata. Suo padre è morto e la polizia pensa si tratti di suicidio. A comunicarglielo è la sua matrigna, Alice. Harry non può far altro che tornare a casa e cercare di capire, con l'aiuto della donna, cosa sia successo. Al suo arrivo conosce Grace, una ragazza che dice di essere nuova del posto, ma lui sospetta che sia in qualche modo legata alla sua famiglia, a quella parte del passato di suo padre che pezzo dopo pezzo sta venendo in superficie come un affresco sotto l'intonaco. E che mostra un uomo molto diverso da quello che il figlio conosceva. Grace non è l'unica a interessarsi a Harry. Anche la sua matrigna, che lui ha sempre trovato irresistibile, di una bellezza ultraterrena eppure terribilmente carnale, sembra decisa a sedurlo. Ipnotizzato da queste due donne, smarrito in un gioco di specchi che collega passato e presente, Harry non riesce più a orientarsi. Sa soltanto che entrambe - Alice e Grace - nascondono dei segreti. E che nessuna di loro dice la verità.

Recensione della Redazione QLibri

 
Una perfetta bugia 2019-06-28 09:03:14 ornella donna
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    28 Giugno, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Harry e le menzogne

Peter Swanson, americano, dopo aver pubblicato Il lungo inganno, Quelli che meritano di essere uccisi e Senti la sua paura, torna in libreria con Una perfetta bugia, i cui contenuti principali sono:
“Una morte misteriosa. Un ragazzo intrappolato in una rete di sottili bugie. E due donne troppo affascinanti per non essere pericolose. Sullo sfondo, un paesino del Maine dove niente è come appare e nessuno è chi dice di essere.”
Ingredienti che non possono che attrarre il lettore.
Il libro narra la storia di Harry, giovane studente universitario, in procinto di discutere la sua tesi universitaria, che riceve una di quelle telefonate destinate a distruggere per sempre la propria vita. A chiamarlo è la matrigna, Alice, che gli annuncia la morte, avvenuta in circostanze misteriose di suo padre: il libraio Bill. Normalmente lui si reca a fare una passeggiata tranquilla sempre sullo stesso promontorio, ma in quel giorno sembra trovare proprio lì la morte. Una morte inspiegabile e misteriosa, poco comprensibile. Ad Harry non resta che affrontare una pesante situazione, aggravata anche dal clima di greve menzogna che lo attornia. Un clima dove tutti mentono. Ha mentito prima suo padre che, dopo aver sposato in seconde nozze una ragazza molto più giovane di lui, la tradisce bellamente con Grace. Mente Alice che pare decisa a sedurre il figliastro, e che nasconde con abilità una vita passata di segreti, cupi e misteriosi. Mente John, il socio di suo padre,circa la sua vera identità e il suo passato lavoro. Mente, ovviamente, Grace, una bella ragazza, che pare conoscere molto intimamente Bill, e che sembra avere troppo fascino per il contesto in cui vive. Infatti:
“Aveva i capelli di un castano profondo, quasi neri, e gli occhi azzurri con delle pagliuzze verdi. Il nasino piccolo con la punta leggermente all’insù, e una bocca stretta con il labbro inferiore più carnoso di quello superiore. Aveva sopracciglia folte e scure e un’ombra di lentiggini sulla fronte, un’età imprecisata tra quella di Harry e i trent’anni.”
In un tale contesto il percorso per ristabilire almeno una parvenza di verità non può che essere irto di ostacoli, reso con grande perizia e sapienza narrativa dall’autore.
Una lettura alla “Hitchcock”, un’atmosfera sospesa dove si respira un’attesa malcelata, che rende il clima pesante ed enigmatico. Una lettura molto interessante, e molto intrigante. Non conoscevo questo autore e mi riprometto di leggere altri suoi libri; visto la seduzione che questo ultimo ha esercitato su di me. In generale, un ottimo giallo, costruito ad incastro, la cui trama, perfettamente congegnata, esercita un fascino irresistibile per il lettore, costretto a proseguire imperterrito la lettura fino alla soluzione finale, del tutto inaspettata ed imprevedibile.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ha letto ed amato i libri precedenti di Peter Swanson: Il lungo inganno, Quelli che meritano di essere uccisi e Senti la sua paura.
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri