L'altra regina L'altra regina

L'altra regina

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

È il 1568. Maria, regina cattolica di Scozia ed erede legittima al trono d'Inghilterra, in fuga dai tumulti della sua patria cerca aiuto in Elisabetta I. Ma la cugina si affretta a confinarla nelle proprietà del conte di Shrewsbury, George Talbot, e della moglie Bess. La coppia accoglie la sfortunata sovrana, certa che questa permanenza porterà solo vantaggi nella ristretta cerchia dei Tudor. Ben presto, però, i Talbot scoprono con orrore che la loro dimora è diventata l'epicentro di intrighi e tresche d'ogni tipo. Maria si procaccia fidanzati potenti per riconquistare la libertà oppure mira ad appropriarsi del trono? I due "custodi", incatenati alla scomoda ospite, vedono sgretolarsi il loro patrimonio insieme con la reputazione. Quando la disperata ammirazione di George per l'avvenente Maria non può più essere negata, viene messa in dubbio anche la lealtà dei Talbot alla regina. E tutto precipita.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
4.3  (3)
Contenuto 
 
4.7  (3)
Piacevolezza 
 
4.7  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'altra regina 2018-06-18 13:57:55 marika_pasqualini
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
marika_pasqualini Opinione inserita da marika_pasqualini    18 Giugno, 2018
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Maria Stuarda!

Bellissimo libro sulla vita di Maria Stuarda. Io che non l'avevo proprio studiata a scuola me la ricorderò bene per i prossimi dieci anni. L'avvincente esperienza della bellissima Regina di Scozia, scalzata dalla regina Elisabetta I, usurpatrice del suo trono e meno amorevole, lascia il lettore in balia degli eventi in un'Inghilterra indecisa e sfortunata. I fatti raccontati in prima persona dai tre personaggi (Maria, George e Bess), sono fluidi e comprensibili. George e Bess sono i "nuovi carcerieri" ordinati da Elisabetta per Maria, ma le cose si complicano quando la prigionia si protrae più del tempo stabilito.
Una storia energica, scritta molto bene e soprattutto interessante!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'altra regina 2011-02-19 10:50:38 crisk
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
crisk Opinione inserita da crisk    19 Febbraio, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La Regina Maria di Scozia

Maria Stuarda regina a pochi giorni di vita, consacrata per diritto divino a soli nove mesi, la sua fu una vita che iniziò tragicamente e finì tragicamente. Scappata dalle guerre anglo-scozzesi, Maria fu cresciuta nell'ambiente colto e raffinato della corte francese di Enrico II ed ebbe un'ottima educazione in ambito culturale. Alla morte del primo marito Francesco II di Francia tornò in Scozia, dove l'attendeva lo scontro con la nuova religione calvinista istituita durante la sua assenza, il potere dei Lord protestanti riuscirono a rivoltarle contro il paese approfittando della sua turbolenta vita amorosa, sposata con il Lord Darnley si fa amante di Bothwell dal quale resta in attesa di due gemelli che poi perderà durante il periodo della sua prima prigionia. Scappata in Inghilterra, pensava di poter essere aiutata dalla regina e cugina Elisabetta I che invece la tenne prigioniera. Il racconto si concentra negli anni dell’esilio forzato presso la dimora del conte di Shrewsbury George Tablot e della sua consorte Bess, dando il via a un’affascinante vicenda di amori e di complotti politici. Maria infatti, divenne il fulcro dei complotti organizzati per assassinare Elisabetta, per rivendicare il trono di Scozia e d’Inghilterra, si ritrovò ad essere il simbolo della controriforma nella lotta tra la Spagna di Filippo II e Elisabetta I. Una storia raccontata da vari punti di vista, quello di Maria e dei suoi carcerieri George e la moglie Bess, nonché dal primo consigliere della regina Elisabetta, William Cecil. Tutti esprimono una differente considerazione: George un uomo integerrimo nobile d’animo, vede Maria una donna dotata di una bellezza straordinaria, ammaliante , amabile e intelligente tanto che se ne innamora pazzamente perdendo tutti i suoi beni . La moglie Bess una donna che ha accumulato ricchezze dai suoi precedenti mariti, opportunista, avara ed egoista, ne ha una concezione completamente opposta motivata anche da sentimenti di gelosia e di inferiorità. Mentre il quadro dell’intera corte di Inghilterra viene dipinto attraverso la voce di William Cecil un personaggio enigmatico perfido e manipolatore, che la descrive come una traditrice, una meretrice, una donna pericolosa per il regno. Nel racconto Maria si trasforma in un entusiasmante eroina una donna lucida, determinata, pronta a sacrificare se stessa per i propri ideali. Nonostante il racconto sia scontato, dato che l’autrice si attiene all’ autentica Storia della regina Maria Stuarda, emerge comunque un romanzo avvincente, leggero nello stile, intrigante nel modo in cui vengono descritte tutte le vicende, e seducente è il ritratto che ne emerge di questa donna bellissima “La Regina Maria di Scozia“.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
L'ultima moglie di Enrico VIII di Carolly Erickson
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'altra regina 2010-08-24 08:13:42 Adelina
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Adelina Opinione inserita da Adelina    24 Agosto, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La saga dei Tudor continua.

Ottimo romanzo per gli amanti del genere.
Carina è l'idea dell'autrice di suddividere il racconto in capitoli brevi, ognuno narrato da un diverso protagonista della scena.
Il libro è scorrevole e piacevole, come siamo stati abituati nei precedenti capitoli della saga.

La vita della regina, narrata questa volta, è come per le altre contorversa e non senza dispiaceri e difficoltà. Lei è rinchiusa in un castello, come nelle migliori fiabe che si rispettino, e tramite spie e traditori cerca di far insorgere i nobili inglesi per liberarla e rimetterla sul trono.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
gli altri romanzi della Gregory.
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

La grande fortuna
Sabotaggio
Nuove abitudini
Linea di fuoco
L'ufficio degli affari occulti
Il mago
La moglie del lobotomista
La guerra di H
Il canto di Calliope
L'aria innocente dell'estate
Max e Flora
Rincorrendo l'amore
Giochi proibiti
Il canto di Mr Dickens
I Netanyahu
Oblio e perdono