Dettagli Recensione

 
Il talismano della Villette
 
Il talismano della Villette 2011-11-25 20:07:25 Yami
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Yami Opinione inserita da Yami    25 Novembre, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli intrighi della Villette

Le prime 80 pagine di questo romanzo sono state sofferte.
Ho dovuto ingranare un bel pò prima di cominciare a provare un minimo di interesse.
Sin dal principio si fa fatica a seguire il filo della narrazione a causa di salti improvvisi da una scena all'altra, in cui i personaggi cambiano senza preavviso (difetto che persevera per tutto il libro, peggiorato ulteriormente dal continuo divagare dei protagonisti che, durante gli appostamenti e le attese, si perdono in fantasticherie, arrivando persino a confondere il lettore).
Le descrizioni abbondano fin troppo, distogliendo a volte l'attenzione dall'azione principale.
Il dialogo fortemente razzista di alcuni personaggi secondari nei confronti degli orientali, poi, mi ha fatto rischiare di scaraventare il libro contro un muro e squinternarlo.
Per fortuna, come ho già accennato, da pagina 80 in poi la situazione comincia a farsi interessante.
Victor inizia le sue indagini e presto a lui si affiancherà il cognato.
Non avendo letto i primi libri della serie, non mi è ben chiaro l'esatto rapporto tra i due, le rispettive mogli e il signor Kenji: quest'ultimo a volte viene descritto come un padre adottivo per Victor e la sua sorellastra(?) Iris, a volte la sua figura viene ridotta a quella di semplice datore di lavoro.
Alcuni siparietti superflui sulla vita privata dei personaggi secondari potevano essere omessi, data la loro ininfluenza sul resto della storia.
Messi da parte questi "difetti", "Il talismano della villette" è un romanzo discretamente apprezzabile.
Conigliato agli amanti del genere senza troppe pretese.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Foschia75
20 Febbraio, 2012
Ultimo aggiornamento:
20 Febbraio, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Scusa Yami, la mia non vuole essere una critica ma un consiglio.
Io adoro Izner (cioé le due pseudo izner) ma per affezionarti devi leggere la serie, assolutamente dal primo libro.....diversamente è normale non capirci quasi niente. Le due autrici scriveranno dieci libri ambientati tra il 1889 e il 1900 (uno per anno) e puoi capire personaggi, parentele e contorno solo cominciando da "Il mistero di Rue des Saints-Péres"(1889), poi "la donna del Pére-Lachaise"(1890) e i successivi. Ad aprile esce il nuovo!
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Lo splendore del niente e altre storie
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri