Dettagli Recensione

 
Magistrati. L'ultracasta
 
Magistrati. L'ultracasta 2009-06-18 19:03:12 Sopralecose
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Sopralecose    18 Giugno, 2009

La gente non ama i magistrati, specie nel civile.

All'autore del libro un plauso per aver scritto la verità su una casta di prepotenti. Nella mia città si portano i fascicoli a casa e per legge non potrebbero! Pensa che privacy... Eh già si stancano a stare al lavoro come tutti gli altri... E gli avvocati? A 90° tutti li ad inchinarsi perchè oramai i giudici non giudicano più in base alla legge ma alle simpatie e antipatie nei confronti delle persone e degli avvocati. Provate a fare causa ad un giudice se ci riuscite. La legge è uguale per tutti, ma non per loro. Per cambiare le cose bisogna mettere on line le parcelle degli avvocati e, quando un giudice sbaglia, scriverlo, farlo girare. Hanno solo paura dello sputtanamento. e allora mettiamo tutto on line. I tempi stanno cambiando caro CSM, forse non te ne sei accorto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 

05 Mag, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Questo libro l'ho letto e lo consigli a tutti gli italiani che non sanno come stanno le cose in questo settore. Di Cause ho avuto diverse esperienze personali e posso spiegare cos’è un processo italiano. Alla fine del processo, se ne deve fare un altro alla Corte Europea per chiedere i danni subiti durante la causa, poi paga lo Stato italiano. Le cause in Italia sono quasi tutte “fuori termine” e la maggior parte contiene errori giudiziari. L’Italia è il paese della giustizia negata. Deve pagare lo Stato per gli errori commessi dai suoi impiegati? A me pare che questa sia una presa in giro. Hanno stipendi da dirigenti, ma la responsabilità di un operaio. In tempi di crisi gli darei solo la metà dello stipendio. Ora c’è anche la “mediazione” che risparmia loro diversi processi civili. I padri costituenti, non avrebbero mai immaginato una vergogna del genere!
Il primo grado di una causa Civile, a me è durata cinque anni, poi sono stato costretto a fare l'Appello e l'udienza ci sarà dopo altri cinque anni, perchè un Giudice ha sbagliato a leggere la perizia del del suo perito di fiducia. Se non si accorgono dell'errore, si dovrà andare in Cassazione. Per questa causa un Avvocato ha incassato ventimila euro e la fattura è un optional!
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Bianco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto un cielo sempre azzurro
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri