Dettagli Recensione

 
Il vagone
 
Il vagone 2012-04-05 19:38:36 Lady Libro
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
Lady Libro Opinione inserita da Lady Libro    05 Aprile, 2012
  -   Guarda tutte le mie opinioni

La barca di Caronte

Alla fine di questa lettura mi è venuta spontanea una domanda: ma qual è il vero Inferno? Un campo di concentramento o un vagone di trasporto? In entrambi i luoghi ovviamente si moriva in modi atroci e disumani, ma non ho potuto fare a meno di pormi questo drammatico quesito.
Non ho dato il voto massimo a questo libro non perchè sia brutto, ma perchè è angosciante. Terribilmente direi, tant' è che ho faticato non poco a finirlo, avendo addirittura la sensazione che le pareti delle stanze si restringessero intorno a me fino a soffocarmi.
"Il vagone" è un libro piccolo e breve, costituito da frasi semplici e corte ma che si imprimono come un sigillo nella mente e nell'anima.
Il protagonista parla in prima persona di un viaggio. Un viaggio di tre giorni, in condizioni totalmente disumane. Le vittime sono migliaia di ebrei, ma anche oppositori politici e tanti altri innocenti.
Non lo si può nemmeno chiamare "viaggio".
Il caldo è soffocante, la puzza di morte, sudore e feci costante e sempre più intensa e l'aria praticamente inesistente.
Acqua e cibo sono parole sconosciute e le persone sono letteralmente schiacciate l'una contro l'altra senza alcuna possibilità di movimento.
Se si sta in piedi ci si stanca, se si sta seduti si soffoca.
Le scelte sono poche e solo i più forti e resistenti sopravviveranno.
Urla, lamenti, liti s'odono in maniera costante.
Speranze e futuro svaniscono come cenere al vento e solo la morte di dipana davanti agli occhi di coloro ancora aggrappati alla vita e che hanno perso tutto.
I sentimenti scompaiono quasi del tutto, lasciando il posto a quel che viene comunemente chiamato "istinto di sopravvivenza" per chi ancora non si è rassegnato alla morte che ormai regna sovrana insieme agli assassini di quelle povere vittime.
Gli uomini sono stati trasformati indipendentemente dalla loro volontà in qualcosa di molto peggio di bestie, e così verranno sempre visti dai loro carnefici.

Ecco cosa c'è in questo libro. Sono cose purtroppo reali e accadute a moltissime persone innocenti che l'autore è riuscito a rendere perfettamente. Un terribile incubo reale, tante anime e cuori che diventano carta e che vogliono in qualche modo dimenticare e ricordare, dibattendosi tra un disperato desiderio di pace e il bisogno di far sapere cosa è capace di fare l'uomo e quante persone può convincere a seguirlo nella sua pazzia. Un desiderio di appoggiarsi a qualcuno per non dover rimanere soli con il dolore proprio e altrui.
Leggendolo anch'io sono entrata in quel vagone diventando una di quelle vittime senza essere per niente consolata dal fatto che fosse solo un libro: perchè quelle cose sono successe davvero. Quelle cose sono state vissute da tantissime persone e molte di esse non ci sono più.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
220
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

9 risultati - visualizzati 1 - 9
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Bella rece! Mi incuriosisce: lo metto in lista, grazie. :)
Non lo leggero' perche' l'argomento mi angoscia, pero' la tua recensione e' molto bella.
E poi, visto che ho un debole per i titoli, complimenti per il titolo !

06 Aprile, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
grazie a tutte e due!! =))
Cub, non ti perdi quasi niente se non lo leggi, almeno ti risparmi un po' di tristezza
Cristina72
06 Aprile, 2012
Ultimo aggiornamento:
06 Aprile, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Sull'argomento preferisco storie vissute in prima persona, secondo me non è giusto romanzarlo, però la tua recensione suscita interesse.
In risposta ad un precedente commento
Cla93
06 Aprile, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Anch'io la penso come Cristina, ma la recensione è molto bella, e chissà, potrà capitarmi di leggerlo:)
Complimenti Cecilia!!!
veramente esaustiva !!!
lo leggerò....

06 Aprile, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Brava Cecilietta!

07 Aprile, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
grazie a tutti quanti, mi commuovete :'-)
In risposta ad un precedente commento
DanySanny
07 Aprile, 2012
Ultimo aggiornamento:
07 Aprile, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Complimenti, è una recensione molto sentita e accurata, sembra proprio che il libro ti abbia colpito molto.... dovrò leggerlo.....Brava!

9 risultati - visualizzati 1 - 9

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Oblio e perdono
Belle Greene
La maschera di marmo
Io, Monna Lisa
Il gran mondo
L'italiano
La regina d'oro
Il botanico inglese
Gli Effinger
I demoni guerrieri
Storia di un fiore
Il prodigio
Notti al circo
La città fra le nuvole
La custode dei peccati
Barbablù