Dettagli Recensione

 
Storia dell'assedio di Lisbona
 
Storia dell'assedio di Lisbona 2013-04-29 16:21:33 Mario Inisi
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
1.0
Mario Inisi Opinione inserita da Mario Inisi    29 Aprile, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Pedante

Ho preso questo libro dopo aver letto da qualche parte che era il miglior romanzo di Saramago. In realtà è veramente inconsistente e pedante, in un modo che non mi aspettavo dopo aver letto Caino e Cecità, tutti e due bellissimi, pieni di idee e comunque brillanti. Mi è sembrata una storia fatta di niente. Metà libro pieno di patemi per aver aggiunto un NO nel testo da revisionare alterando la realtà storica ( embè?); tirata d'orecchie dell'editore e imposizione di una capo-correttorre bozze- donna (affascinante) che suggerisce al revisore la riscrittura dell'assedio come non si è svolto nella versione corretta. Noioso pure il libro nel libro. Devo dire a favore di Saramago che tali questioni para-storiche mi prendono molto poco. In più mi aspettavo qualcosa d'interessante almeno nel finale. Invece no. Non capisco come questo sia potuto sembrare a qualcuno il miglior libro di Saramago. Dentro non c'è niente. Per fortuna non l'ho letto per primo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
... se e solo se sei pignolo, ami la storia e magari lavori in una casa editrice come traduttore o revisore. A tutti gli altri consiglio di leggere altri Saramago, questo no.
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Io l'avevo già scartato :D
Hai fatto bene

09 Agosto, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
È un libro che va letto due volte.
Ho amato Saramago in Cecità e L'uomo duplicato. Ne l'Assedio, ho scoperto il genio. Rileggendo i passi più noiosi (alla prima lettura) si rivelano autentici prodigi letterari. Adoro le digressioni, le divagazioni. Chi sa adoperare bene le parole, anche conversando, e riesce a inserire e intercalare concetti e idee diverse per tornare con leggerezza al centro dopo le parentesi è affascinante, mi rapisce totalmente. Certo, è esercizio difficilissimo; a rischio noia mortale. Ecco, in questo Saramago è un genio. A condizione di leggere lentamente e concentrati. Una fatica 'premiante'.

22 Aprile, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
Considero questo libro il più grande romanzo d'amore che io abbia letto. Probabilmente è un testo profondamente autobiografico: J.Saramago ha fatto proprio il lavoro id revisore di bozze. Anzitutto, è un capolavoro di intreccio narrativo: accanto al devolversi del racconto dell'assedio di Lisbona, in cui è annidata una fresca storia d'amore tra due giovani, s'intercala la storia d'amore dell'autore stesso del primo racconto, Raimundo Silva - "specchio", a mio vedere, di J.S. -, con la dottoressa Maria Sara, che lo spronerà a scrivere il romanzo - quello dell'assedio, il racconto nel racconto. Poi vi è la ribellione, quella da un lavoro noioso, fare in correttore di bozze, mettere a posto le virgole e gli errori tipografici in opere spesso scialbe, magari corrette dal punto di vista storico, ma senza mordente: dunque l'opera esordisce con l'aggiunta di un "no" che cambia la storia del libro cui doveva apportare solo correzioni minori - e che esce di scena. L'intromissione abusiva di quelo "no" rischia di portarlo al licenziamento dalla casa editrice, ma la vita gli ha riservato qualcos'altro ... Ma, soprattutto, vi è il racconto di questo amore senile, tra Raimundo e Maria ormai non più giovani, ma maturi nei sentimenti e nelle aspettative. Ancor più incisivo perché messo a confronto con l'altro amore, quello giovanile: "Cá fora, escondido, ronda ao redor da tenda como uma mariposa fascinada pelo clarão dos brandões que sai pela abertura dos panos".
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Eredità
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il senso della mia vita
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primavera
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Ohio
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
La selva degli impiccati
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La locanda del Gatto nero
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Come un respiro
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Predatori e prede
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
La pista. La prima indagine di Selma Falck
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo scarafaggio
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Se scorre il sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il copista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri