Dettagli Recensione

 
I giorni dell'eternità
 
I giorni dell'eternità 2014-11-27 20:03:38 AndCor
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
AndCor Opinione inserita da AndCor    27 Novembre, 2014
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

1961-1989: il passato che durerà per sempre

" 'Tesoro', rispose Maria, 'è una lunga storia.' "

Sono le sette, semplici parole che compongono la frase di chiusura del romanzo, e quindi della magistrale trilogia follettiana dedicata al leggendario, indimenticato e indimenticabile 'Secolo Breve'.

Sulla scia già delineata nei testi precedenti, sono sempre cinque le famiglie su cui si poseranno indiscreti gli occhi dell'autore e dei lettori, mentre i vari protagonisti si ritroveranno 'costretti' a muovere i propri passi in un mondo che, nel quasi trentennio che abbraccia gli anni Sessanta, Settanta e Ottanta, ha subìto sconvolgimenti globali tali da lasciare in eredità un pesante fardello anche all’attuale e alle future generazioni.

È soprattutto grazie a un'accurata e puntigliosa documentazione se possiamo incanalarci in scenari poliedrici e variopinti, che spaziano dagli sperduti campi di 'lavoro' siberiani sino al fumoso glamour di cui pullulano le strade di San Francisco e Parigi, senza dimenticare i frequenti e svolazzanti accenni a una Germania fratturata sin nel profondo dall'invalicabile Muro di Berlino.
Dall'ambientazione ai personaggi la musica non accenna e non accetta modifiche, in quanto tutti i protagonisti sono ben inquadrati attraverso un occhio terso e lungimirante, mentre, loro malgrado, sembrano quasi recitare il ruolo di burattini in mano a un orwelliano 'Grande Fratello', abile nel miscelare le rispettive scelte di vita quotidiane con la Storia vera e propria: in merito a quest'ultima considerazione, è sufficiente accennare al lato più bieco e intransigente del comunismo sovietico unito all'integralismo vendicativo della Stasi, ai fratelli Kennedy con i loro punti di forza e i loro lati oscuri, alla crisi prima di Cuba e poi del Vietnam, alla spaccatura statunitense sui diritti civili che ha contrapposto il carisma e la determinazione di Martin Luther King e il fare aggressivo e menzognero del governatore dell'Alabama, all'affermazione mondiale del rock 'n roll, ai caldissimi scioperi del Sessantotto, al proliferare dell'arma a doppio taglio delle intercettazioni sino al punto di rottura del WaterGate con Nixon, all'impossibile convivenza fra il Cremlino ultraconservatore e la 'Primavera di Praga' più moderata e revisionista, e infine alla caduta del regime comunista con il crollo del Muro di Berlino e il disfacimento definitivo dell'Urss con Gorbacev.

Se pensate che la lettura di 1216 pagine sia impegnativa e laboriosa, credetemi se vi dico che non è nulla in confronto al preparare la relativa recensione cercando di sintetizzare al massimo le oltre sedici pagine di appunti che costituiscono fabula e intreccio del romanzo. Spero tuttavia di aver fatto un buon lavoro, e di non aver affatto sminuito il magnifico congedo di una trilogia-capolavoro della letteratura contemporanea.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
"La caduta dei giganti";
"L'inverno del mondo", entrambi dello stesso autore.
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

La grande fortuna
Sabotaggio
Nuove abitudini
Linea di fuoco
L'ufficio degli affari occulti
Il mago
La moglie del lobotomista
La guerra di H
Il canto di Calliope
L'aria innocente dell'estate
Max e Flora
Rincorrendo l'amore
Giochi proibiti
Il canto di Mr Dickens
I Netanyahu
Oblio e perdono