Dettagli Recensione

 
Le tombe di Whitechapel
 
Le tombe di Whitechapel 2022-02-14 17:24:53 ALI77
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ALI77 Opinione inserita da ALI77    14 Febbraio, 2022
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

UN THRILLER NELLA LONDRA VITTORIANA

Siamo nella Londra vittoriana, nel 1882 e il protagonista è il famoso e stimato avvocato Cage Lackmann, che non ha mai perso una causa nella sua carriera. Ha difeso i peggiori criminali ma l'ha sempre spuntata lui.
Ora però uno scandalo rischia di travolgere la sua vita, cinque anni prima Cage aveva difeso con successo Moses Pickering, accusato di aver ucciso un ricco quindicenne appartenente alla facoltosa famiglia Crewler dove lui stesso alloggiava. Il ragazzo è stato trovato strangolato, aveva dei segni di violenza ed era vestito da donna.
Moses fu accusato più per il fatto che preferisse le amicizie maschili a quelle femminili, perché era uno scapolo poco virile e un artista, ma non perché avessero trovate delle prove importanti che lo incriminassero.
Ora è stato trovato ucciso un altro ragazzo con le stesse modalità.
Gli indizi conducono ancora una volta a Moses, perché il giorno dell'omicidio non era in città e nessuno sapeva dove fosse. Così l'ispettore Jake Cross, chiede a Cage di scoprire la verità.
Inoltre Pickering scompare e a Cage non resta che trovarlo e capire chi sia il vero assassino.
La sua reputazione di avvocato è stata macchiata, Cage dovrà difendere anche la sua carriera, l'integrità della sua professione; che possa anche lui aver commesso un errore e aver difeso una persona colpevole?
Cage in tribunale recita una parte, ha imparato l'arte della finzione dalla madre che è un'attrice famosa, ha il vizio del vino e delle meretrici; fa di tutto per vincere, oltre ad ammaliare con le sue parole, produce prove e testimoni falsi.
Cage ha un amore importante nel suo passato che ancora non ha dimenticato quello per Emma Kenward una donna sposata che però aveva lasciato cinque anni prima.
"Le parole potevano rovinarti la vita e persino ucciderti. Cage Lackmann lo sapeva fin troppo bene."(citazione)
L'autrice non ci racconta subito tutto del protagonista Cage, lo fa durante la narrazione facendoci scoprire un uomo difficile, complicato, con le sue mille zone d'ombra, la sua infanzia difficile, i primi casi e ancora oggi quando decidi di difendere degli innocenti senza ricevere nulla in cambio.
Whitechapel è un'ambientazione perfetta, una città oscura piena di criminali dove regna la misera, la sporcizia, la povertà, che è stato uno dei grandi problemi dell'epoca vittoriana.
Il sistema legale dell'epoca era corrotto, Cage riesce a studiare grazie a un criminale Pincott che lo tiene in pugno, infatti il protagonista ha difeso molti uomini vicini al boss.
Il ritmo della storia è altalenante in alcuni punti è avvincente in altri meno, lo stile dell'autrice è accurato e attento e ha realizzato una buona ricostruzione storica. Anche se ci sono stati dei momenti in cui la narrazione era davvero troppo lenta per essere un thriller.
La difficoltà maggiore che ho avuto leggendo questa storia è stata l'inizio del libro dove non riuscivo ad entrare nella narrazione, poi mano a mano che andavo avanti invece il thriller è diventato più coinvolgente.
Mi ha colpito molto il protagonista Cage, è un personaggio imperfetto, con un passato non facile alle spalle, ha vissuto la povertà sulla sua pelle, è ossessionato da un amore passato, ha dei vizi, ma questo non gli impedisce di risultare simpatico agli occhi del lettore.
L'ispettore Cross invece è sospettoso, determinato a scoprire il colpevole, è testardo, autorevole, non mi è piaciuto come si rapporta con Cage e non l'ho apprezzato come personaggio.
E' una lettura che nonostante qualche perplessità mi sento di consigliare sia a chi ama il thriller storico sia a chi adora l'epoca vittoriana.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
per chi ama i thriller "semplici"
per gli amanti dell'epoca vittoriana
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Un animale selvaggio
Valutazione Utenti
 
3.1 (4)
Ambos mundos
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Ci vediamo in agosto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il mantello dell'invisibilità
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.2 (5)

Altri contenuti interessanti su QLibri

La grande fortuna
Sabotaggio
Nuove abitudini
Linea di fuoco
L'ufficio degli affari occulti
Il mago
La moglie del lobotomista
La guerra di H
Il canto di Calliope
L'aria innocente dell'estate
Max e Flora
Rincorrendo l'amore
Giochi proibiti
Il canto di Mr Dickens
I Netanyahu
Oblio e perdono