Narrativa italiana Fantascienza Il silenzio di Lenth
 

Il silenzio di Lenth Il silenzio di Lenth

Il silenzio di Lenth

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Il silenzio di Lenth, romanzo di Luca Centi edito da Piemme. Sono passate ore da quando Hertha del clan Fyerno e Kaas, il Sommo Sacerdote di Lenth, hanno intrapreso quel sentiero scosceso. La fatica li ha quasi sopraffatti, ma non possono fermarsi: restare in quel luogo, l'Esterno, abitato da creature malefiche contro cui i loro incantesimi non possono nulla, significherebbe morire. Sulla via del ritorno, però, sentono in lontananza il pianto di un neonato e accorrono a salvarlo. Per Hertha il segno sulla fronte del piccolo non è che una macchia scura, mentre Kaas lo riconosce all'istante: quello è un triglè, un simbolo magico, e il neonato è l'Eletto, l'incarnazione di Kexan, il dio che lui e la sua gente hanno temuto e odiato, e che pensavano sconfitto per sempre. Quindici anni dopo, Windaw è ormai un ragazzo e vive ancora nel villaggio del Lethae Argenteo dove Kaas lo ha condotto quand'era in fasce e gli ha insegnato i fondamenti della magia. Ma Windaw non è come gli altri maghi: è il solo ad avere occhi di cristallo e capelli biondissimi, il solo ad avere quel cerchio nero sulla fronte e, da che si ricordi, è sempre stato trattato come un diverso. C'è una sola persona, oltre al Sommo Sacerdote, ad accettarlo nonostante la sua oscura origine: è Lea, una maga di grande talento. Sarà proprio con lei che Windaw intraprenderà il viaggio più importante della sua vita: sulle tracce della Pietra Alchemica, rubata dai terribili stregoni di Tarass, ma soprattutto sulle tracce di se stesso. Solo così si porterà a compimento la profezia per cui è venuto al mondo.

Luca Centi è nato a L'Aquila nel 1985. Studente universitario, è ormai prossimo alla laurea in Culture per la Comunicazione. Da sempre divoratore di libri, il suo romanzo preferito è Il giovane Holden di J. D. Salinger, la sua scrittrice preferita è Anne Rice. È un grande appassionato di anime e manga, nonché di serie televisive americane. Con questo suo primo romanzo, Il silenzio di Lenth, spera di riuscire a creare un mondo e una storia fuori dal comune.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
2.4
Stile 
 
2.3  (3)
Contenuto 
 
2.7  (3)
Piacevolezza 
 
2.3  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il silenzio di Lenth 2012-09-06 12:24:52 Sandavi
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Opinione inserita da Sandavi    06 Settembre, 2012

Per carità...

Pensando a questo romanzo mi viene in mente solo che a pagina 60 ho desiderato dargli fuoco. Come si può pubblicare un simile cumulo di idiozie, con uno stile così farraginoso, noioso, ripetitivo e a volte anche sintatticamente errato, mi è oscuro. Non ci sono editor alla Piemme? Erano in ferie? O in pausa caffè? Il totale disprezzo che queste grandi case editrici mostrano verso la letteratura fantastica è veramente offensivo. Il Silenzio di Lenth è quanto di più cliché si potrebbe immaginare. Niente immaginazione, niente sense of wonder. Supplico gli editori di leggere le opere fantastiche prima di pubblicarle. Negli USA ci fanno i miliardi, con questo approccio elementare.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore

Il silenzio di Lenth 2011-12-09 11:37:51 Charlie
Voto medio 
 
1.3
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
1.0
Opinione inserita da Charlie    09 Dicembre, 2011

5 STELLE?!

Sinceramente su questo libro mi aspettavo molto di più, il contenuto poteva anche essere piacevole (di certo più originale di altri) se fosse stato scritto bene, mi sono dovuta proprio sforzare a leggerlo perché ho trovato lo stile pesante, noioso e ferruginoso, senza contare errori di scrittura ( es "non approviamo la tua impazienza, ma crediamo che queste terre siano pericolose" perché il ma e continuano su questo registro) in breve NON LO CONSIGLIO.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
01
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il silenzio di Lenth 2011-07-02 11:02:12 genesis97
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
genesis97 Opinione inserita da genesis97    02 Luglio, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il silenzio di Lenth

Il Silenzio di Lenth è il romanzo d'esordio di Luca Centi uno scrittore di L'Aquila che ha 25 anni e studia all'università. la prima cosa che ho fatto quando l'ho noleggiato in biblioteca e leggere la trama nella copertina. In teoria il racconto sarebbe dovuto cominciare con un prologo che parla di come un sommo sacerdote del Lethae Argenteo, durante una spedizione nell'Esterno (terre al di fuori del suo villaggio considerate impure), trova un ragazzo che porta alla fronte il simbolo del dio traditore Kexan. Bene bello penso continuo a leggere sempre la trama e capisco che successivamente si sarebbe approfondito lo stile di vita del ragazzo. Ok mi incuriosisce, comincio a leggere. Giro le solite pagine col titolo, l'autore e gli altri dati e mi tuffo nella lettura. Già dal primo capitolo capisco che qual cosa non quadra, vado avanti per una cinquantina di pagine e niente il ragazzo, il sommo sacerdote e compagnia sembrano scomparsi. Anzi le prime cinquanta pagine sono un po' un caos. Non si capisce dove è ambientato o in quale epoca. Gli unici dati sicuri sono una Villa al di fuori di tempo e spazio e un'altra dimensione. Arrivo a capire qualcosa ma tutto ad un tratto ecco che ricompaiono il bambino e il sommo sacerdote, lasciandomi una domanda: ma riappariranno o no i personaggi della prima parte del libro?Finisce il prologo prima accennato e comincia la storia vera, piena di colpi di scena, tradimenti e altro. Arrivo alla fine del libro dopo altre 300 pagine molto interessanti e già non vedo l'ora che esca il seguito. Il libro di Centi è un capolavoro. Anche se all'inizio non si direbbe non lascia nulla al caso, riesce a tenerti incollato alle pagine col fiato sospeso per tutta la durata del libro e ti immerge completamente nel mondo di Lenth. Penso sia uno dei libri che negli ultimi anni si sia ispirato ai classici del fantasy meno di altri. anche se i vari dei a volte ricordano le saghe del mondo emerso.Per chi è stanco di elfi, troll, goblin o semplicemente vuole provare qualcosa di nuovo questo libro è l'ideale

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
a tutti
Trovi utile questa opinione? 
21
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Bianco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto un cielo sempre azzurro
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri