Progetto ASAB Progetto ASAB

Progetto ASAB

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Nel 2412 Helena Dale, ricercatrice presso un’università americana, si occupa, nella cosiddetta valle morta, di ricerche su una sostanza chiamata aneurite, quando ha delle visioni di situazioni che lei non conosce, e non capisce a chi appartengano. Questi episodi si ripetono altre volte e sono momenti in cui la giovane prova un totale smarrimento. Qualche giorno dopo viene condotta in un centro di ricerca in cui la dottoressa White le spiega che quando Helena era ancora una bambina e soffriva di forti mal di testa il medico che l’aveva in cura, il dottor Stone, l’ha sottoposta ad una sorta di esperimento, attivando una parte silente del suo cervello. Si trattava del progetto ASAB, al quale furono sottoposti altri bambini, diventati ormai adulti; e infatti, dopo qualche giorno, giungono al centro altre ‘vittime’ del professore. Tuttavia, la dottoressa White non è così limpida come sembra… All’università, intanto, i colleghi e il capo di Helena si stanno muovendo per ritrovarla. Nel giro di poco tempo la vita di Helena subirà importanti cambiamenti e verrà catapultata in rocambolesche avventure che avvinceranno il lettore fino all’ultima pagina.

Recensione della Redazione QLibri

 
Progetto ASAB 2012-01-10 10:37:55 Sordelli
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Sordelli Opinione inserita da Sordelli    10 Gennaio, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Poteri paranormali, inganni e sostanze tossiche..

Il Progetto ASAB venne condotto dal dottor Stone, su bambini con frequenti mal di testa. Il dottor Stone però, racconta la dottoressa White sua stretta collaboratrice, è morto ed alcuni di quei bambini, ormai cresciuti, si ritrovano con un’eredità che forse non avrebbero voluto: parti silenti del loro cervello sono state attivate. Il progetto infatti (ASAB = Activation of Silent Areas of Brain) prevedeva l’attivazione di queste aree silenti del cervello umano. Così la ricercatrice Helena, ha visioni inerenti il passato; David legge nel pensiero e Thomas sposta gli oggetti con la sola forza del pensiero.
La dottoressa White si è premurata di trarre in salvo dai servizi segreti militari i tre con poteri paranormali; ma saranno davvero in salvo al centro?
In un 2412 automatizzato ed inquinato, le uniche cose a non essere automatiche ed inquinate sono l’amore, la lealtà e la fiducia.
La storia è davvero carina e coinvolgente; ho apprezzato molto i dialoghi, distinti in dialoghi veri e propri e in pensieri. La distinzione non è difficile: i dialoghi sono racchiusi nelle classiche virgolette (« dialogo »), mentre i pensieri stanno, per così dire, tra due apostrofi (‘ pensiero ‘).
La divisione in capitoli brevi ed incisivi, a mio parere, rende la lettura ancora più accattivante.
Penso che il romanzo sia un po’ troppo breve per esser chiamato tale, è più un racconto lungo: in tre orette neanche l’ho finito e questo è dovuto anche al fatto che si fa fatica a staccarsene.
L’ho trovato un po’ frettoloso nel finale, ma comunque ben spiegato.
Lo consiglio anche a persone che non amano troppo il genere fantascientifico, in quanto l’argomento non è pesante o stressante. Inoltre, ho trovato carina l’idea dell’autrice di inventarsi questa sostanza tossica, l’aneurite. Quindi, oltre al tema principale che naturalmente è la questione dei poteri paranormali dei tre ragazzi, ho apprezzato molto anche la storia di contorno.
Mi viene da sperare che l’autrice voglia scrivere ancora qualcosa circa questa strana sostanza; anche perché un po’ mi incuriosisce sapere se quelle querce prospereranno. . . .

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Questione di Costanza
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri