Chiedi alla notte Chiedi alla notte

Chiedi alla notte

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


29 agosto 2018. Venezia splende. È la Serata di Gala della Mostra del Cinema. Red Carpet, Star, limousine, champagne, fotografi. E Vivi Wilson. La protagonista incantevole del Film di Apertura. Ma nell'aria vibra una nota di inquietudine. Un'ansia che cresce a ogni pagina. Verità inaccessibili aspettano nell'ombra. Vivi brilla per una sera soltanto. Il giorno dopo è un mucchietto di stracci, sulla spiaggia elegante del Lido. La sua morte è un mistero. Alfio, il bel commissario siciliano sciupafemmine, viene chiamato a indagare. E il suo cuore perde un colpo. Emma è tornata. L'inglesina che gli è entrata, suo malgrado, dentro la pelle, è l'avvocato di Netflix, che coproduce il film. È ospite di una Contessa affascinante e misteriosa, in una magnifica Villa. Emma e Alfio sono due anime che si cercano. Due vite sospese. Il Destino gioca con loro e con la sporcizia nascosta nelle vite dei ricchi. Insieme, entrano nel buio. Tre indiziati, tre confessioni da spavento. Ma alla verità manca una riga. Quella sepolta dentro un Passato che urla.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Chiedi alla notte 2019-05-06 13:48:10 ornella donna
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    06 Mag, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una notte oscura

Antonella Boralevi ha pubblicato 21 libri, tra romanzi, racconti e saggi. Ora pubblica Chiedi alla notte, il sequel di La bambina nel buio, dove tornano i due protagonisti, Emma, avvocato inglese, ed Alfio, commissario siciliano trapiantato a Venezia. Un bel giallo, introspettivo e curioso, che risente di una certa formazione psicoanalitica della scrittrice. I personaggi, infatti, sono spesso analizzati nelle loro paure, nei loro ambigui e strani comportamenti, nei loro stati di animo. Si respira un'aria che sa di affanno, di ambiguità, per cui:
"Era qualcosa di altro. Qualcosa di diverso, di molto più potente. Qualcosa che titillava una corda segreta della sua anima, (....)la percezione precisa di essere capitata dentro un mistero".
E di mistero, sicuramente, si tratta. La morte violenta di Vivi Wilson colpisce tutto il pubblico che affollava la sera precedente il Lido di Venezia. Un mondo luccicante di paillettes, il Red Carpet, star, limousine, champagne, fotografi. E dopo la notte, quel mucchietto orrendo di stracci lungo la riva. Lei, Vivi Wilson, una creatura fatata che:
"Era bella da stringere il cuore".
Non c'è più. Chi ha voluto la sua morte? Quali segreti nascondeva con tanto ardite? Della sua morte violenta si occupa il commissario Alfio, un uomo arguto nel lavoro, incapace nei sentimenti e nella vita affettiva. Nel suo evolversi non può che imbattersi in Emma, avvocato di Netflix, che coproduce il film vincitore. Lei alloggia alla villa Furibonda alla Giudecca, ospite della contessa Maria Morosini. I due si amano e si odiano. Due naufraghi alla deriva, alla ricerca di una verità che si nasconde, terribile e vendicativa, nel buio della notte, dove nulla è ciò che appare, dove le persone si tramutano in un altro inconoscibile, dove:
"Ciascuno di noi può diventare un altro. La persona che non hai mai creduto di essere. E fare cose che non avrebbe mai pensato di essere capace di fare."
Chiedi alla notte è davvero un giallo intenso che si divora con passione. Al suo proposito Maurizio De Giovanni ha scritto che:
"Antonella Boralevi conosce le anime per averle frequentate e gli abissi neri che possono conservare al loro interno.".
Infatti scrive ed elabora una storia bella che trasuda dolore, ricca di pathos e di mistero, di fantasmi che albergano nelle menti umane deviandole impercettibilmente ma nel profondo. Una storia da vivere, che accompagna, con sentimento e sagacia, per mano il lettore fino al finale, sconvolgente e terribile, inaspettato. La ambientazione, la città di Venezia, è resa con grande fascino e con una terminologia che nulla lascia al caso. Una trama elaborata e personaggi avvincenti completano il testo da leggere con accanimento e perigliosita'.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ha amato Antonella Boralevi, la bambina nel buio.
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La parata
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri