Narrativa italiana Gialli, Thriller, Horror Pessime scuse per un massacro
 

Pessime scuse per un massacro Pessime scuse per un massacro

Pessime scuse per un massacro

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Una Citroën scura si ferma davanti al cancello di un’antica tenuta nei pressi di Fontainebleau. A bordo dell’auto, l’anziano senatore Vigoureaux, eroe della Resistenza, con sua figlia e una guardia del corpo. Nascosto tra la vegetazione sulla cima di una collinetta, qualcuno li sta aspettando con una mitragliatrice Browning. Una raffica potentissima nell’aria calda di giugno. È un caso per il commissario Jean-Pierre Mordenti e la sua squadra: alla Brigata Criminale di Parigi li chiamano Les italiens, perché come il loro paese d’origine hanno fegato, fantasia e non mollano la preda. Questa volta sarà dura anche per loro.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.3  (3)
Contenuto 
 
4.0  (3)
Piacevolezza 
 
4.3  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Pessime scuse per un massacro 2014-10-03 20:29:10 Vincenzo1972
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Vincenzo1972 Opinione inserita da Vincenzo1972    03 Ottobre, 2014
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli italiani non si smentiscono mai....

Non perde smalto Enrico Pandiani nella difficile impresa di dare un seguito degno di nota alla saga de 'Les Italiens', forse una delle migliori nel panorama del genere noir all'italiana.
Ritroviamo quasi tutti i componenti 'storici' della Brigata Criminale di Parigi, denominata Les Italiens, per l'origine che li accomuna e per il loro temperamento tipico del nostro bel Paese.
Naturalmente non poteva mancare il commissario Jean-Pierre Mordenti, che in questa avventura dà ampio sfoggio delle sue doti di dongiovanni imperterrito e della sua maestria nell'arte seduttoria più che del suo istinto investigativo.
Tanto più che la 'preda' femminile di turno si mostra alquanto reticente e diffidente oltre che esperta conoscitrice dei limiti della specie maschile:
"A voi uomini il buon dio ha dato la testa e l'uccello ma non sufficiente sangue per far funzionare entrambi."
Ma la simpatia ed il savoir faire del commissario sono armi troppo affilate che riescono a far breccia anche nella corazza più resistente.
Allo stesso modo con cui l'umorismo sfrontato e le metafore fantasiose con cui Pandiani arricchisce il suo racconto risultano sempre vincenti, riuscendo a rendere piacevole e mai noiosa la lettura del suo romanzo.
A questo si aggiunge una trama ben ideata, incentrata su una serie di omicidi, in primis quello del senatore Vigoureaux, eroe della Resistenza, seguito da altre vittime apparentemente non legate tra loro ma che nel corso delle indagini si riveleranno invece unite da un patto criminale architettato diversi anni prima, ai tempi della seconda guerra mondiale. Un patto le cui atroci conseguenze hanno lasciato un segno indelebile nella memoria e nell'anima di 'Babar', un killer feroce temprato dalla guerra ed assetato di vendetta.

In conclusione, tutto ciò costituisce un ottimo pretesto per non lasciarsi sfuggire queste 'pessime scuse per un massacro'...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Pessime scuse per un massacro 2012-05-01 20:13:18 MaschioAlfa
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
MaschioAlfa Opinione inserita da MaschioAlfa    01 Mag, 2012
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una indagine veramente appassionante...

Mi sono avvicinato a questo autore quasi per caso con molti dubbi e poche aspettative ma già dopo le prime pagine mi sono dovuto ricredere.
Una indagine appassionante, una caccia a un killer spietato che è pronto a tutto per compiere la propria vendetta. Vendetta affonda le proprie radici in avvenimenti accaduti durante la seconda guerra mondiale.
Un libro scritto bene, leggero, simpatico e molto scorrevole.
Tornerò di sicuro a leggere qualcosa di questo autore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
21
Segnala questa recensione ad un moderatore
Pessime scuse per un massacro 2012-02-17 14:09:19 kabubi81
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
kabubi81 Opinione inserita da kabubi81    17 Febbraio, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bel giallo

Bel poliziesco questo libro di Pandiani! Non avevo mai letto niente di quest'autore, ma farò almeno un bis! Un'indagine dei giorni nostri che affonda le sue radici negli anni della Resistenza, con un politico in vista legato apparentemente a traffici oscuri, una squadra di poliziotti ben assortita, uno sguardo ai tempi difficili e coraggiosi (o vili) delle guerre combattute tra nazisti e Resistenza... Molto scorrevole, ben congeniato e dal finale a sorpresa! Consigliato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri