Romanzo ignorante Romanzo ignorante

Romanzo ignorante

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Leo Morelli è il proprietario di una piccola agenzia di pubblicità di Torino, La Tortuga. È single da anni e le sue relazioni sono oramai ridotte a sporadiche avventure. In compagnia dell'amico e socio Matteo, personaggio tanto geniale quanto irresponsabile, trascorre spensieratamente le proprie giornate fra riunioni creative e serate movimentate. In un assolato pomeriggio della primavera del 2016, sul set di uno shooting fotografico, le telecamere de La Tortuga registrano qualcosa di insolito. La curiosità e un represso spirito da investigatore spingono Leo a indagare sull'episodio, proiettandolo in un'avventura tanto intrigante quanto pericolosa. Durante i trentacinque giorni che seguiranno, il pubblicitario rimarrà coinvolto in un complotto internazionale, perderà la testa per una sensuale e ambiziosa ragazza dai capelli rossi e incrocerà le vite di bizzarri personaggi come Geronimo, Tore, i membri della NIC, il signor Oreste e il barista Antonio.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Romanzo ignorante 2017-11-25 08:54:38 ornella donna
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    25 Novembre, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una Torino insolita

Alberto Tondella pubblica il suo primo libro intitolato Romanzo ignorante. Com’è bella Torino. A volte: è un noir che già nel titolo racconta di come sia particolare per poi ribadirlo nel sottotitolo. E’ un noir ritmato, vivo, mai cupo, pieno zeppo di ironia.
Il protagonista di questo libro è Leo Morelli, proprietario di un’agenzia di marketing a Torino, denominata La Tortuga. E’ un uomo single, e con le donne ha solo “sporadiche avventure”. Il suo socio è Matteo, per modo di dire, uomo
“tanto geniale quanto irresponsabile che trascorre spensieratamente le proprie giornate fra riunioni creative e serate movimentate.”.
I due gestiscono il lavoro alternandolo ad una vita notturna e privata decisamente movimentata. A seguito di un servizio fotografico per un cliente, Leo scopre che le sue telecamere hanno inavvertitamente registrato una scena strana con un’affascinante e bella ragazza dai capelli rossi e un paio di uomini armati che la minacciano ai Murazzi a Torino. La sua curiosità viaggia freneticamente, ed inizia così delle indagini: nella sua nuova vita da investigatore coinvolge anche alcuni personaggi che fanno parte del suo quotidiano, come il barista Antonio che dispensa perle di saggezza; il tuttofare Oreste che è una sorta di “rain man” del quartiere; ma soprattutto è lui, Leo, a rimanere coinvolto in una storia molto più intricata e pericolosa di quanto potesse sembrare a prima vista.
Parallelamente si sviluppa una storia corrispondente che vede protagonisti dei ragazzini diciottenni, abitanti in un piccolo paesino del biellese, che vogliono raggiungere la notorietà diventando razzisti e patrioti estremi, prefissandosi di espellere tutti gli extracomunitari. E per far ciò compiono azioni tanto dimostrative quanto fallimentari. Il finale è da cardiopalmo e vedono un incontro convergente in un unico punto.
Il tutto racconto con capitolo brevi, piccoli flash, andate e ritorni temporali e carrettate di ironia sia stilistica che nei contenuti. Insomma è davvero un romanzo tutto da godere, che esprime bene tutte le caratteristiche del genere.
Il romanzo è avvincente, e la lettura procede spedita. I personaggi, in particolare, colpiscono per la loro eccentricità, accendendo la curiosità e il divertimento nel lettore. Un noir che contiene in sé notevoli spunti sulla quotidianità e sull’attualità, trattati sempre con ironico distacco. Curiosità suggerita dallo stesso autore:
“L’aggettivo “ignorante” accostato al suo romanzo è stato messo lì proprio a voler dimostrare di non volersi prendere troppo sul serio. Lui è infatti affascinato dalle persone e dai microcosmi che si portano dietro ed è per questo che ha scritto questa storia.”.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri