Narrativa italiana Romanzi Il giardino dei fiori segreti
 

Il giardino dei fiori segreti Il giardino dei fiori segreti

Il giardino dei fiori segreti

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Londra, Chelsea Flower Show, la più grande mostra di fiori del mondo. Sotto gli archi carichi di rose, Iris Donati è felice: fra le piante si sente a casa. Una casa vera, quella che non ha mai avuto, perché fin da piccola ha vissuto in giro per il mondo sola con il padre. Mentre si china per osservare meglio una composizione, Iris rimane paralizzata. Si trova di fronte due occhi uguali ai suoi. Gli stessi capelli castani. Lo stesso viso. La ragazza che ha davanti è identica a lei. Viola è il suo nome. Anche lei ama i fiori e i suoi bouquet sono fra i più ricercati di Londra. Tutte le certezze di Iris crollano in un istante. Quella ragazza è la sua sorella gemella. Sono state divise da piccolissime, e per vent’anni nessuna delle due ha mai saputo dell’esistenza dell’altra. Perché? Ora che sono di nuovo riunite, Iris e Viola devono scoprirlo. Il segreto si nasconde in Italia, a Volterra, dove sono nate. Tra viali di cipressi e verdi declivi, sorge un’antica dimora circondata da un giardino sconfinato. È qui che i Donati vivono da generazioni. Ed è qui che Giulia Donati, la loro nonna, le aspetta. Solo lei può spiegare davvero perché sono state separate e aiutarle a trovare il sentiero giusto per compiere il loro destino. Iris e Viola non lo sanno, ma ogni coppia di gemelle della famiglia, da secoli, ha un compito da svolgere per salvaguardare la sopravvivenza del giardino. Devono imparare cosa significa prendersene cura, e soprattutto devono capire il suo grande potere: quello di curare l’anima. Ma c’è un mistero che affonda le radici nel passato della famiglia Donati, e che sta uccidendo il giardino. Solo Iris e Viola possono salvarlo. C’è una rosa nascosta che può spiegare tutto: perché è attraverso le spine che nasce il cuore più prezioso.

Recensione della Redazione QLibri

 
Il giardino dei fiori segreti 2016-11-18 19:58:12 ALI77
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ALI77 Opinione inserita da ALI77    18 Novembre, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

IL POTERE DEI FIORI

Questo romanzo racchiude in sé due storie, che l’autrice riesce ad unire e a fondere in un unico racconto.
Iris e Viola sono le protagoniste del libro, due gemelle, divise quando erano piccole e che per caso si incontrano per la prima volta al Chelsea Flower Show di Londra. Al primo sguardo loro si vedono identiche e non capiscono come sia possibile una cosa del genere e rimangono incredule da quel loro incontro.
Prima di continuare, premetto, che voglio fare una recensione un po’ diversa, non raccontandovi la trama che troverete tranquillamente, ma nell’affrontare i punti di forza e quelli deboli del testo.
I fiori e i giardini sono il tema principale che l’autrice tratta nel libro, come se i fiori avessero un potere e una magia, che conduce le due ragazze a conoscere la verità sul loro passato.
L a prima parte del libro è molto lenta e poco scorrevole, è come se le vicende per capitoli rimassero statiche, senza un’evoluzione e questo mi ha messa in difficoltà nella proseguire la lettura.
Nonostante questo sono andata avanti e la cosa positiva è che l’autrice ha talento e questo si vede nello suo stile che a volte sfiora il poetico, e dalla seconda parte del libro, la storia ha iniziato a coinvolgermi.
Credo che la mia difficoltà più grande sia quella che io non ho lo stesso amore per i fiori che ha la Caboni e questo mi ha impedito di godermi a pieno la storia.
Devo dire anche che,la trama del romanzo che sono andata a leggere, è ben congeniata e attenta a creare, soprattutto nella parte finale, la giusta suspance.
Le due giovani amano i fiori e sentono di essere legate in qualche modo, ma sono distanti e non si vogliono mettere in gioco per conoscersi veramente.
Il loro rapporto è difficile a causa della lontananza, non si fidano l’una dell’altra, anche se capiscono che il loro legame è molto forte, ma non lo vogliono affrontare.
Credo che l’autrice abbia toccato in maniera delicata il tema della separazione e dei gemelli, non scadendo mai nei toni troppi dolci o in quelli troppo duri, trattando l’argomento nella giusta posizione.
I fiori, hanno un ruolo fondamentale, tutti i personaggi sono legati a loro anche se indirettamente.
Si nota molto, il gran lavoro che c’è dietro alla stesura del romanzo, una ricerca accurata e dettagliata per descrivere i vari fiori e le loro caratteristiche, per me è stato interessante leggere anche se, alcune volte, mi sembrava di essere di fronte ad un manuale e non ad un romanzo.
Ho apprezzato molto la descrizione dei luoghi, che l’autrice ci racconta con dovizia di particolari e in maniera accurata le varie ambientazioni del romanzo, è come se ci trovassimo lì.
Posso dire che sicuramente le lunghe descrizioni non stonano con la storia, ma sono parte integranti della storia.
I personaggi sono delineati e subiscono un’evoluzione nella storia, capiscono i loro errori e maturano mano a mano che i vari segreti vengono svelati.
Iris e Viola, a loro modo, sono delle vittime e si trovano a doversi confrontare con la verità della loro vita e devono anche insieme, ricostruire il loro rapporto.
Il modo di raccontare la storia non mi ha saputo coinvolgere nel modo che avrei voluto e ci ho impiegato più del necessario per terminarlo, forse non amo molto la narrazione in terza persona, che crea sempre una sorta di distacco dalla storia e dai personaggi.
Probabilmente mi sento in difficoltà io, perché, non si è creata la giusta empatia con questo romanzo e non mi aspettavo che fosse così, anche se avevo delle ottime aspettative.
Sicuramente devo riconoscere che l’autrice è bravissima, riesce a scrivere un libro in maniera quasi poetica, come dicevo prima, ma forse il problema è che al centro del libro ,sembra quasi, ci siano i fiori e le piante e non la storia di Iris e Viola.
Un romanzo che consiglio di leggere se amate i fiori, i giardini e le piante, dove l’autrice è brava a raccontare in maniera delicata e a volte intensa, la storia di due ragazze che si ritrovano dopo anni e che non riescono a riconoscersi e che oltre a capire il loro passato, devono anche imparare a conoscersi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il giardino dei fiori segreti 2016-12-13 09:18:39 Sofiaa
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Sofiaa Opinione inserita da Sofiaa    13 Dicembre, 2016
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il giardino dei fiori segreti

Inizierò dicendo che mi aspettavo qualcosa di più. Mi hanno parlato molto bene della Caboni e le mie aspettative erano davvero alte. Questo romanzo non mi ha delusa completamente però non mi ha neanche fatta impazzire. Si leggere volentieri perchè la scrittura è semplice e scorrevole, le pagine passano e tu quasi non te ne accorgi. La tematica di questo libro è vista e rivista, due gemelle, che non si vedono da moltissimi anni, si incontrano per caso a Londra e da quel momento cominciano a chiedere spiegazioni ai loro genitori (Viola alla madre, Iris al padre). La famiglia Donati si riunisce in Italia, nel luogo in cui le ragazze sono nate. Conoscono anche la nonna Giulia, una signora anziana con qualche problema di salute e qualche segreto di troppo. Iris incontra un ragazzo che riesce a fare breccia nel suo cuore, mentre Viola ha lasciato a Londra quello che è un amico ma che allo stesso tempo è anche qualcosa di più. La madre delle gemelle è l'ultima ad arrivare in Italia e dopo aver preso coraggio decide di dire loro tutta la verità. Nonostante mi abbia lasciato un po' di amaro in bocca mi sento comunque di consigliare questa lettura a coloro che hanno voglia di qualcosa di leggere e senza pretese.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri