Libeccio Libeccio

Libeccio

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di Libeccio, romanzo di Folco Quilici edito da Mondadori. Sul finire dell'Ottocento, insofferenti alle leggi e alle costrizioni famigliari, tre giovani anarchici lasciano le campagne della Lucchesia per sottrarsi all'arruolamento nelle prime guerre coloniali e raggiungere le terre selvagge dove divampa la febbre dell'oro. Sognano libertà e fortuna. Come primo, simbolico gesto i tre abbandonano i propri nomi di battesimo e scelgono di chiamarsi come i venti più impetuosi: Libeccio, Grecale e Maestrale. E si imbarcano su un vecchio piroscafo pronti ad affrontare un mondo sconosciuto e sconfinato. Ma presto sorgono le prime difficoltà, e la nave per avaria irreparabile è bloccata in un porto dell'America del Sud: il percorso da qui fino al Grande Nord sarà un'avventura quotidiana, richiederà agli amici forza e presenza di spirito; e Libeccio - detto Beccio - sarà il solo a non lasciarsi mai abbattere, deludere, vincere. Noni lo fermerà nemmeno la dolcezza di una donna straordinaria, la bellissima boliviana Soledad, che capirà di dover sacrificare la loro felicità a un sogno più grande. Cinquant'anni dopo la partenza dall'Italia, Beccio torna alla sua casa, nel piccolo paese vicino a Lucca dove la sorella Betta lo accoglie con tenerezza e commozione. Ma nemmeno a lei Beccio vorrà raccontare della sua odissea; e solo a poco a poco, dalle rare parole pronunciate con un singolare personaggio del paese o con il nipote più giovane, tra le righe di un quaderno sgualcito, lungo le rughe di un uomo che ha molto vissuto, il lettore vedrà emergere indizi che disegnano momenti ed episodi di una vita memorabile. Tutti straordinari, tutti alla fine riconducibili a un tesoro che proviene dalle terre dell'oro d'Alaska: una piccola cassa verde destinata a scomparire nella notte della morte di Libeccio in circostanze misteriose, che non danno pace alla nutrita, variegata famiglia accorsa al capezzale dello zio. Solo quando saranno svelate le ragioni di quella sparizione conosceremo il segreto più sofferto di Libeccio... Partendo da una storia vera che lo riguarda molto da vicino, Folco Quilici racconta una grande fuga al di là dell'Oceano, un'avventura attraverso tutta l'America e attraverso un sogno di felicità, e insieme traccia un ritratto vivacissimo, pungente, saporito di una famiglia italiana. Rendendo giustizia alla grandezza di chi sa mettere in gioco la propria vita e la propria stessa identità nel nome della libertà.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Libeccio 2008-12-12 11:23:14 bucintoro
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
bucintoro Opinione inserita da bucintoro    12 Dicembre, 2008
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

libeccio

con questo libro Quilici raggiunge livelli di ottima scrittura. chi , come me, era abituato ai suoi scritti di avventure, spesso svoltesi in mare, rimarra' piacevolissimamente sorpreso. in "libeccio" si parla di una storia realmente accaduta, di tre amici toscani, anarchici, che per non sottostare al fascismo partono per cercare fortuna in america. si potrebbe pensare che l'argomento non presenti nulla di nuovo sotto il sole della letteratura, invece cela un mistero che si dipanera' solo nelle pagine finali di questo bel libro. il protagonista "beccio" ci rimarra' nei cuori. complimenti quilici.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
lei cosi amata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri