Mammut Mammut

Mammut

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Benassa è lo storico, coriaceo rappresentante sindacale dei lavoratori alla Supercavi di Latina-Borgo Piave. La tuta blu sull'anima, la trattativa nel sangue, era il terrore di ogni direttore del personale. Per anni ha guidato le lotte dei compagni, ma ora che bisogna combattere l'ultima decisiva battaglia sindacale, la gloriosa azione collettiva per tenere la fabbrica aperta e sul mercato, Benassa è stanco. Sul punto di mollare. E cerca di spiegare ai compagni le sue ragioni. Perché dopo vent'anni spesi a lottare per loro sta per cedere alle richieste del capo del personale? Perché è sul punto di accettare di essere pagato per stare fuori dalla fabbrica? Il romanzo d'esordio di Antonio Pennacchi, una grande epopea operaia scritta nel 1987, conserva ancora intatta la sua forza e la sua illuminante sagacia.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Mammut 2011-02-22 23:00:08 LuigiDeRosa
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
LuigiDeRosa Opinione inserita da LuigiDeRosa    23 Febbraio, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Degli uomini chiamati operai e di altri autòmata

Questo libro è severamente vietato ai padroni, dentro ci sono descritte emozioni e sofferenze che potrebbero nuocere gravemente allo loro salute mentale. Si consiglia di continuare ad accumulare capitale e lasciar perdere i sentimeti.

Il figlio (tossicodipendente), l'altra mattina voleva che il padre gli mollasse - tutta sana - la pensione. Appena ritirata dalla Posta.Cesare s'era stufato di quel supplizio.Che durava da anni.E aveva deciso di metterci un bel punto.Il figlio lo ha preso per il collo e lo ha picchiato.Anche con un bottiglione pieno di Coca Cola.Lui ha tentato di reagire.Ma il match era truccato.A quell'età, oramai, le forze gli erano calate.Fosse successo almeno un tre anni prima, lo avrebbe gonfiato come un dirigibile.Allora, senza una lacrima, col viso apparentemente calmo, gli ha datotutti i quattrini:" Tieni.Arrangiati da solo.Ma questi sono proprio gli ultimiche ti do. Ci puoi giurare".Il figlio è uscito via di corsa. Coi soldi in mano.Rimandandolo a quel paese. E sbattendo dietro di sé,forte,la porta. Ha fatto tintinnare tutti i vetri del palazzo. Poi ha chiamato l'ascensore. E' entrato dentro.Ha schiacciato il bottone del pianterreno. S'è ritrovato nell'androne. E' uscito fuori. Quando è sbucato dal portone ed ha voltato a destra,ha inciampato addosso al padre. Che, da mezzo minuto,lo aspettava sul marciapiede.Si era buttato dal quinto piano. Senza un urlo.//Il figlio vide l'occhio del padre. Che lo guardava fisso. Come fanno anche le bestie quando le ammazzi. Vide , pure, le labbra che si muovevano.A Cesare riuscì di bisbigliare:"Hai visto?Sono arrivato prima io .Un'altra volta", ricordandogli le corse che avevan fatto, per quelle scale, padre e bambino.

Fine di un Mammut

Questo è il primo romanzo di Antonio Pennacchi, c'è già tutto il talento dimostrato in "Canale Mussolini". Non ho niente altro da aggiungere.

di Luigi De Rosa

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Canale Mussolini
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Lo splendore del niente e altre storie
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri