Narrativa straniera Fantasy La quinta stagione
 

La quinta stagione La quinta stagione

La quinta stagione

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

È iniziata la stagione della fine. Con un'enorme frattura che percorre l'Immoto, l'unico continente del pianeta, da parte a parte, una faglia che sputa tanta cenere da oscurare il cielo per anni. O secoli. Comincia con la morte, con un figlio assassinato e una figlia scomparsa. Comincia con il tradimento e con ferite a lungo sopite che tornano a pulsare.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La quinta stagione 2022-02-02 07:25:03 La Lettrice Raffinata
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
La Lettrice Raffinata Opinione inserita da La Lettrice Raffinata    02 Febbraio, 2022
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Quando ti aspetti Quake e ti ritrovi con Elsa

Dopo innumerevoli rinvii, mi sono infine ritagliata un po' di tempo per iniziare la serie La terra spezzata di N.K. Jemisin, autrice che avevo già conosciuto e parecchio apprezzato con "I centomila regni", la sua opera d'esordio rispetto alla quale ho notato un buon miglioramento. "La quinta stagione" è stata infatti una lettura piacevole, che fornisce una solida base per questa trilogia; visto l'hype attorno al romanzo, devo però ammettere che mi sarei aspettata qualcosina di più.
La storia si ambienta in un mondo fantastico, in particolare sul continente chiamato con sottilissima ironia l'Immoto; questo luogo è infatti funestato da continui movimenti sismici che rendono ovviamente difficoltosa la vita dei suoi abitanti, e hanno il loro climax nella cosiddetta Quinta Stagione, il periodo successivo ad un evento catastrofico durante il quale l'umanità superstite tenta di restaurare la civiltà. L'aspetto fantasy principale di questa ambientazione è la presenza degli orogeni, ossia persone capaci di utilizzare l'energia cinetica per bloccare oppure scatenare le scosse, ma anche fare molto altro a seconda del loro grado di controllo; questi individui vengono maltollerati dalla società, che teme il loro potere ma cerca al contempo di utilizzarlo per rendere sicure le città.
In questo quadro si dipanano tre linee narrative, chiaramente poste su piani temporali diversi, che ruotano attorno ad altrettante donne dotate di orogenia. La prima riguarda Damaya, una ragazzina che deve lasciare la sua famiglia per essere condotta al Fulcro, dove sono addestrati gli orogeni imperiali; la seconda si incentra sulla giovane Syenite, in viaggio nell'Immoto per portare a termine una missione su ordine del Fulcro; l'ultima segue Essun, una madre alla ricerca della figlia, all'inizio della nuova Quinta Stagione, all'apparenza destinata a durare per migliaia di anni.
Di questo romanzo ho apprezzato molto lo stile dell'autrice, davvero scorrevole, reso anche particolare per alcuni elementi insoluti, come la (parziale) narrazione in seconda persona oppure i frequenti commenti del narratore inseriti tra parentesi. Anche la scelta di avere un cast estremamente inclusivo è approvata in pieno: la maggioranza dei personaggi è queer e -sebbene si tratti di un mondo fittizio- appartenente ad ogni etnia. L'aspetto più riuscito del libro è però il world building incredibilmente ricco di dettagli; nella prima metà ci sono dei passaggi di palese infodump, ma non penso rovinino l'esperienza di lettura perché quello che il lettore scopre è genuinamente interessante e porta a voler esplorare sempre più questo mondo.
Mi sento di promuovere anche il sistema magico, perché risulta ben pensato e viene spiegato un po' alla volta, con il procedere della narrazione. A fine lettura, alcuni aspetti non sono ancora approfonditi a sufficienza (come il popolo dei mangiapietra o il potere degli obelischi), ma penso che verranno sfruttati meglio nei seguiti.
Per contro, ho trovato i colpi di scena un po' ripetitivi e prevedibili, e non sono particolarmente entusiasta neppure per la trama e le relazioni. Nel primo caso, abbiamo una narrazione che poggia su pochi eventi importanti, preferendo dilungarsi sulle spiegazioni ed i background dei personaggi; nel secondo, ho avuto la sensazione che i rapporti venissero imposti al lettore, anziché illustrati durante la storia. In particolare, la parte romance si sviluppa quasi interamente offpage, ma bisogna accettare che quei personaggi si amino a prescindere; stessa cosa succede per l'amicizia tra Syenite e Alabaster: ho davvero faticato a tollerarla, perché si basa sulla dinamica donna giovane ed ingenua/uomo maturo e saggio, che ovviamente le deve fare continue lezioncine, risultando pedante e paternalistico fino alla nausea.
Riguardo alla tematica dell'ecologismo, tanto sbandierata in altre recensioni, non l'ho sentita come centrale nella narrazione: quanto viene detto a riguardo sembra una versione alternativa del diluvio universale, con Padre Terra che punisce l’umanità come il Dio del Vecchio Testamento. Nulla di nuovo quindi, ma mi riservo di continuare la serie prima di emettere un giudizio definitivo in merito.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Come amare una figlia
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il castello di Barbablù
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Delitti a Fleat House
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un volo per Sara
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il caso Alaska Sanders
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Senza dirci addio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Run, Rose, Run. La stella di Nashville
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il vivo mare dei sogni a occhi aperti
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa di marzapane
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una stella senza luce
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Che razza di libro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le madri non dormono mai
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

La casa per Ognidove
Miti del Nord
Un assassino alle porte
Il portale degli obelischi
Questo oscuro duetto
Lanny
Tra le braccia di Morfeo
Questo canto selvaggio
La torre del corvo
La quinta stagione
Una fiamma nella notte
La stagione delle tempeste
La signora del lago
La torre della rondine
Il battesimo del fuoco
Lascia dire alle ombre