Narrativa straniera Fantasy Sherlock Holmes e il morbo di Dracula
 

Sherlock Holmes e il morbo di Dracula Sherlock Holmes e il morbo di Dracula

Sherlock Holmes e il morbo di Dracula

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Estate 1890, Sherlock Holmes e il dottor Watson partono alla ricerca dell’avvocato Jonathan Harker, su incarico della fidanzata Mina Murray. Il giovane è in Transilvania per concludere la vendita di una tenuta, situata poco fuori Londra, da parte di un aristocratico romeno, il Conte Dracula. Al castello del nobile non c’è ombra di Harker, seppure Holmes e Watson constatino tracce della sua avvenuta permanenza, in compenso i due scoprono che il Conte è un vampiro. Dopo l’attacco di tre mostruose creature femminili, Holmes è vittima di una strana malattia e i suoi denti si allungano assottigliandosi. Tuttavia il morbo sembra presto debellato – complice il sapiente ricorso a crocifissi di Watson –, consentendo il rientro del Detective e del suo fedele amico in patria. Qui, però, accadono dei fatti inquietanti: l’arrivo, nel porto della cittadina balneare di Whitby, della goletta russa Demeter con a bordo il solo cadavere del capitano e l’inspiegabile carico di 50 casse riempite di terra; la sparizione di alcuni bambini; la morte della giovane Lucy Westenra – a seguito di un morbo analogo a quello contratto da Holmes in Transilvania – e la raccapricciante profanazione della sua salma. Tutto indica la presenza di un essere alieno, ossia il Conte Dracula, che non solo è approdato in Inghilterra ma è in combutta con il Professor Moriarty, criminale implacabile e arcinemico di Sherlock Holmes. Minaccia per l’integrità del Paese e dell’Europa intera, tale sodalizio metterà a dura prova la sanità mentale e la vita stessa del Detective.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Sherlock Holmes e il morbo di Dracula 2013-03-07 15:29:49 Pupottina
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    07 Marzo, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un mistero con due personaggi mitici

Quando si pensa ai grandi classici del giallo, un nome risalta subito sugli altri.
Tutti amano Sherlock Holmes e il suo aiutante il dottor Watson.
Quale caso potrebbe essere davvero impossibile da risolvere per loro? Quale nemico potrebbe dargli filo da torcere? Quale antagonista risulterebbe irreale, azzardato, solamente ad accostarlo con Sherlock Holmes?
Ci ho pensato ed effettivamente il leggendario e sanguinario Conte Dracula sembra il meno ipotizzabile per un’indagine dell’investigatore, residente al numero 221B di Baker Street.
E invece Stephan Seitz si è lanciato in questo progetto creativo e letterario che unisce Sherlock Holmes al Conte Dracula. Due figure mitiche, molto amate da milioni di lettori, che si ritrovano a condividere le pagine dello stesso romanzo.
Chissà se Arthur Conan Doyle e Bram Stoker hanno mai pensato che le loro rispettive creature avrebbero potuto incontrarsi un giorno in un unico romanzo?
Il tentativo di Seitz, Sherlock Holmes e il morbo di Dracula risulta convincente. È un po’ come rileggere il capolavoro di Stoker ed affidare la soluzione del mistero al mitico Sherlock Holmes e alla sua razionalità. Il risultato è un romanzo originale, piacevole ed avvincente, come ogni racconto del genere giallo deduttivo nato dalla penna di Conan Doyle.
L’aspetto horror, avventuroso ed occulto non manca di stupire il lettore che apprezzerà la creatività di Seitz e l’accostamento di personaggi, noti, ma che è sempre bello rincontrare. Consigliato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Sherlock Holmes e i Tesori di Londra di Tracy Revels
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Fable
La lama dell'assassina
The Falconer. La trilogia
Tredici lame
La moglie del califfo
Redemptor
Il regno delle ceneri. I libri di Ambha
Arianna
La dea in fiamme
Shorefall
Se Mefistofele sbaglia Faust
Half Lost
The witch's heart. La leggenda di Angrboda
La repubblica del drago
L'ultima missione di Gwendy
La piuma magica di Gwendy