Narrativa straniera Gialli, Thriller, Horror Run, Rose, Run. La stella di Nashville
 

Run, Rose, Run. La stella di Nashville Run, Rose, Run. La stella di Nashville

Run, Rose, Run. La stella di Nashville

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Tutte le canzoni nascondono una storia. Lei è una stella nascente, pronta a splendere. Ma è anche una ragazza braccata dal buio. Una valigia piena di sogni e la forza della sua voce: AnnieLee non ha altro, non ha risparmi né qualcuno che possa aiutarla, ma sente che è arrivato il momento di darsi una possibilità. Ha lasciato la sua casa nel Texas ed è arrivata in autostop a Nashville, la città in cui devi andare se vuoi diventare un cantante, se vuoi sfondare con la tua musica, se vuoi reclamare il tuo destino. «Trova il futuro, dimentica il passato», canta, e la sua voce non ci mette molto a farsi notare. I suoi testi che parlano di una vita dura e disagiata, così diversi dal suo carattere determinato ed esuberante, attirano le attenzioni di un'affermata cantante che si rivede in AnnieLee e, desiderando aiutarla, decide di prenderla sotto la sua ala. Ma qualcosa non va. La ragazza nasconde un segreto, è strana, è spaventata. E quel talento che brilla più di una stella potrebbe non essere sufficiente ad allontanare il buio che la insegue... anzi, potrebbe attirarlo sempre più a lei.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Run, Rose, Run. La stella di Nashville 2022-06-15 08:44:40 cesare giardini
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
cesare giardini Opinione inserita da cesare giardini    15 Giugno, 2022
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il sogno realizzato di una giovane star.

Dolly Parton, oggi ultrasettantenne, è stata una figura leggendaria della musica country americana. Nata in Tennessee, notissima anche come attrice, oltre che musicista (la”Regina del Country”), ha dalla sua una quarantina di album pubblicati, prevalentemente di musica pop, ha vinto 10 Grammy Award e non ha neppure trascurato partecipazioni a film e apparizioni in spettacoli televisivi. Ci voleva proprio per dare una scossa alla produzione letteraria pattersoniana, e contribuire alla scrittura di un romanzo piacevole, interessante, incentrato sull’enigmatica figura di una stella nascente della musica popolare, una ragazza la cui storia è narrata iniziando dagli anni oscuri di una fanciullezza tormentata e dai periodi difficili di una carriera piena di ostacoli e imprevisti per arrivare ad un finale consolatorio, sempre confidando con caparbietà nella speranza di un radioso futuro. La ragazza si fa chiamare AnnieLee, ma non è il suo vero nome: è in fuga dal Texas, da un passato oscuro, da una vita in cui è costretta a subire soprusi e violenze. La sua passione è la musica, la sua meta Nashville, la culla dei ritmi country. Le difficoltà appaiono insuperabili: dorme in un sacco a pelo, si ciba di quello che trova, finchè riesce ad esibirsi nei bar e in qualche saloon, cantando le canzoni che compone e suscitando consensi sempre più estesi e convinti. Ha una voce calda e graffiante, sincera e convincente: le sue canzoni a poco a poco si fanno notare, sino a giungere all’orecchio di una famosa stella del country, la favolosa Rhutanna Ryder, che vuole conoscerla, farla conoscere, e proteggerla in un mondo, quello della musica, che pullula di profittatori e personaggi poco corretti. Ma, e qui il romanzo entra nelle fasi più drammatiche, il passato torna ad incombere: il clan che in gioventù la teneva segregata, vuole riappropriarsi della preda sfuggita, la rintraccia, lei scappa e, dopo varie peripezie, decide di abbandonare tutto, rientrare in Texas e sbarazzarsi dei persecutori. Per sua fortuna, la segue di nascosto un caro amico di Rhutanna: riesce a rintracciarla ed a salvarla in extremis, riportandola a Nashville. Ora finalmente il futuro si tinge di rosa: la nostra Rose (questo il suo vero nome) è attesa nientemeno che a Las Vegas per un concerto che ne decreterà la grandezza e la popolarità.
Come dicevo all’inizio, gran merito nella stesura del romanzo spetta a Dolly Parton, che conosce alla perfezione il complicato mondo che ruota attorno alla musica ed ai suoi protagonisti: la figura di Rose (alias AnnieLee) ne esce ingigantita, soprattutto nella parte centrale del romanzo, quando la giovane cantante si batte con ostinazione per conquistare quel successo che è convinta di meritare. E sono ben descritti i due aspetti del carattere dell’aspirante star: è volitiva, cocciuta, ben determinata a raggiungere il traguardo sognato, e, d’altro canto, le sue canzoni appaiono velate di malinconia, una malinconia che sottende un passato di sofferenze.
Gli ultimi capitoli del romanzo sono incalzanti, con numerosi colpi di scena ben orchestrati, si sente insomma l’apporto di James Patterson, un maestro del thriller.
Alla fine, si apprezzano i testi in inglese delle numerose canzoni citate nel romanzo. Sono dodici in tutto, introdotte da quella che appare la più significativa (“Run”) di Rose, in cui sono condensate tutte le sofferenze e le speranze della protagonista. Un piccolo appunto: manca la traduzione in italiano delle canzoni, ma è solo un neo che non diminuisce la bella costruzione di un romanzo a suo modo avvincente.



Indicazioni utili

Consigliato a chi ha letto...
Altri romanzi di James Patterson.
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Foundryside
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La voce dell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
M. Gli ultimi giorni dell'Europa
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Cena di classe
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Bersaglio. Alex Cross
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Sarti Antonio e l'amico americano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale dell'oblio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il lampadario
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Carne e sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Lo sparo
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Agatha Raisin. Campane a morto
Il caso Agatha Christie
Trappola di sangue
Brave ragazze, cattivo sangue
Il verdetto
Ci vediamo stanotte
Quel che la marea nasconde
Il caso della sorella scomparsa
La ragazza di neve
L'abito da sposo
Bersaglio. Alex Cross
La congiura dei suicidi
Il club delle vacche grasse
Il regno di vetro
In silenzio si uccide
Gli eredi di Stonehenge