Narrativa straniera Romanzi storici I favoriti della fortuna
 

I favoriti della fortuna I favoriti della fortuna

I favoriti della fortuna

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Il terzo "tempo" della saga romana della scrittrice australiana. Silla governa come un tiranno spargendo sangue e terrore. Gli si contrapporrà Cneo Pompeo, giovane ancora ma dalla ferrea personalità. Più di quest'ultimo, però si fa luce Cesare, protagonista di imprese gloriose. L'autrice ripercorre le vicende di questi protagonisti della storia romana fondendo rigore documentario e fantasia romanzesca. A questa trama si intrecciano episodi di invidia e gelosia, di sofferenze e di aspre rivalità.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
I favoriti della fortuna 2012-12-29 15:42:33 rondinella
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
rondinella Opinione inserita da rondinella    29 Dicembre, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Fortunata pure io!

Senza parole!
Come sono felice di averla trovata, insieme agli altri libri del nonno, una storia più vecchia di me, dalla carta profumata e dai contenuti... sublimi! Favorita anch'io!
Per chiunque sia appassionato di Storia romana, se vi capitasse questo titolo sottomano non esitate a prenderlo, è una perla rara!

Tomo terzo di un ciclo di libri (che purtroppo non ho mai visto in circolazione, ma spero di trovare gli altri), è un condensato appassionante e vivido di un importante spaccato della vita romana, che ripercorre l'ascesa al potere di Silla dopo lo sbarco in Italia, segue le emergenti personalità di Cesare e Pompeo, i conflitti con Sertorio, Spartaco e altri nemici di Roma, interessi e laudi di uomini di spicco come Crasso e gli albori di grandi carriere, come quella di Cicerone.

E' una lettura magnifica, magnifica davvero! 800 pagine di intrighi politici, battaglie, accordi, trame, questioni burocratiche, amori, odio, vittorie, sconfitte e tanto altro... il tutto descritto con una narrazione fluida, ricercata, ricca, che permette al lettore di fare un salto indietro nel tempo con incredibile facilità.
Il periodo storico è di per sé già denso di eventi, ma la McCollough è riuscita a rendere il tutto coinvolgente, riesce a catturare sapientemente l'attenzione del lettore con aneddoti ben distribuiti, capaci anche di suscitare un sorriso. Ciò che è raccontato è frutto di un'ottima selezione, molto ordinata (e quindi ben comprensibile), e sebbene io non sia certo una storica, il tutto è molto veritiero (o almeno così deduco, alcune cose di più, altre meno... è comunque un romanzo, non un saggio).
C'è un certo tono distaccato nel raccontare gli eventi, senza giudizi ma in modo estremamente partecipe, grazie anche all'enorme quantità di dettagli, descrizioni precise di riti e manifestazioni, il puntiglio su ciò che serve a destare curiosità.
I personaggi poi, che interpretazione! Assolutamente verosimile e incredibilmente accattivante! Un'audacità apprezzata dal lettore, che non si ritrova spaesato, ma completamente assorbito dalle vicende private e pubbliche, morali o di dubbio gusto, divertenti e serie, anche quelle normalmente ritenute noiose o soporifere (sarete impazienti di sapere come si concluderà un processo di Cicerone!).
Personalità antiche e carismatiche, piene dei vizi e delle virtù derivanti dall'appartenenza al città più potente del mondo, che vi faranno tornare tra i vicoli affollati dell'Urbe con grande piacere (o timore, o venerazione, o disgusto).

Una cronaca, una relazione, un'insieme di vite, una storia nella Storia, e alla fine, semplicemente un prezioso romanzo: pagine che vorrebbero rivivere, parole straripanti dalla carta, l'antichità che diviene reale come un film; il tutto accompagnato da uno stile estremamente meritevole.
Certo, se non siete abituati a lunghi romanzi di questo genere la lettura, sebbene scorrevole e lineare, potrebbe risultarvi un po' ostica a causa della grande quantità d'informazioni e di appellativi (non facilissimi da tenere a mente) ma pian piano ci si abitua e si acquista sicurezza.
Se invece siete consueti esploratori delle antiche civiltà, non posso che dirvi: consigliatissimo!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Romanzi storici
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Foundryside
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La vita prima dell'uomo
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La voce dell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
M. Gli ultimi giorni dell'Europa
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Cena di classe
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Bersaglio. Alex Cross
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Sarti Antonio e l'amico americano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale dell'oblio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il lampadario
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Carne e sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Belle Greene
Io, Monna Lisa
L'italiano
La regina d'oro
Il botanico inglese
Gli Effinger
I demoni guerrieri
Storia di un fiore
Il prodigio
Notti al circo
La città fra le nuvole
La custode dei peccati
Barbablù
L'infermiera di Hitler
La saga di Vigdis
Partenza in gruppo