Il condottiero Il condottiero

Il condottiero

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

La guerra per la successione al trono di Scozia è iniziata: la morte improvvisa di Alessandro III ha lasciato un pericoloso vuoto di potere, scatenando le ambizioni dei nobili locali. Ma nessuno di loro sospetta di essere, in realtà, una semplice pedina nello scacchiere costruito con pazienza e abilità da Edoardo d’Inghilterra. È stato lui a organizzare l’«incidente» che ha ucciso il re, e ora è lui ad alimentare le lotte intestine e il caos, in attesa del momento giusto per uscire allo scoperto e diventare il salvatore del popolo scozzese, proponendo come legittima erede al trono Margherita, principessa di Norvegia nonché promessa sposa del suo primogenito... Tuttavia Edoardo è destinato a scoprire quanto sia difficile sottomettere il cuore degli uomini. Il seme del dubbio si è infatti insinuato nell’animo di Robert Bruce, rampollo di una delle famiglie più influenti del regno e da sempre alleata con la corona inglese. Dopo aver ricevuto l’incarico di sventare una congiura ai danni di Edoardo, il giovane si è reso conto che gli uomini da arrestare non sono traditori, bensì patrioti pronti a sacrificare la vita per difendere l’indipendenza della Scozia. E presto anche Robert dovrà fare una scelta: coronare i suoi sogni di gloria, consegnando così il proprio Paese all’invasore straniero, o rinunciare a tutti i privilegi nobiliari, radunare un esercito di ribelli e combattere. Combattere per la libertà.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il condottiero 2013-05-05 14:37:41 rondinella
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
rondinella Opinione inserita da rondinella    05 Mag, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La Pietra del Destino si macchia di sangue

Scozia, fine XIII secolo: il trono è vacante dopo che re Alessandro III è morto in un misterioso incidente. I pretendenti si fanno subito avanti, signori scozzesi che vantano discendenza di sangue o semplicemente una designazione di preferenza. Ma c'è anche chi tesse trame dietro le quinte, e chi, seppur lontano, mira a sedere sulla pietra bianca di Scone.
Tra questi anche Re Edoardo, sovrano d'Inghilterra e Guascogna, che si umetta le labbra pregustando quel trono vuoto e succulento: l'Ultima Profezia di Merlino è vicina a compiersi e sarà proprio lui che la porterà a termine.
Ma riuscirà a sottomettere la bellicosa terra scozzese, patria di uomini impavidi e determinati?
Chi sarà colui che avrà il sangue più tenace per sedere sul trono di Scozia?

Lettura appagante, densa, vivace, gustosa: non avevo mai letto niente di questa autrice ma d'ora in poi la terrò d'occhio. Un'abilità imperdibile.
Dico subito che la parte che più ho apprezzato riguardo questo libro è lo stile: lessico ricco, forma gradevole, dai tratti eleganti; descrizioni meravigliose, creano immagini reali e allo stesso tempo immaginifiche: un'atmosfera ovattata dal sapore delicato prende vita dalle parole, riportandoci indietro in un tempo di guerre e dissidi con incredibile maestria.
Per quanto riguarda la vicenda storica, come ben evidenziato nella nota dell'autrice a fine libro, c'è un buon equilibrio tra le parti romanzate e quelle storicamente vere: tuttavia, senza la spiegazione a fine volume personalmente non sarei riuscita capire quanto ci fosse di accaduto e non, perché la trama presenta un intreccio verosimile per tutto il romanzo. Inoltre, anche le vicende frutto della fantasia dell'autrice sono verosimili per quanto riguarda ambientazioni, tattiche, questioni burocratiche e costumi.
Ben riusciti i personaggi, soprattutto il protagonista che ha sempre puntati addosso i riflettori, presenta un profilo psicologico che rispecchia bene la società del tempo, riesce facilmente ad entrare in sintonia con il lettore coinvolgendolo nelle sue avventure e turbandolo con i suoi dubbi: un nodo eccellente che permette di rendere più piacevole la lettura. Ottimi anche gli altri, alleati e antagonisti, un po' ostica la quantità di appellativi e personaggi che potrebbe disorientare il lettore (vi dico solo che il protagonista e il padre e il nonno di lui hanno tutti e tre lo stesso nome, Robert Bruce... comunque a fine libro c'è anche la Dramatis Personae per chi perde la bussola).

Questo è il primo volume di una saga, l'arco temporale descritto è abbastanza diluito, con frequenti salti temporali; quindi è bene tenere a mente le date ad inizio capitolo per seguire il filo logico.

In definitiva un romanzo storico valente, infiocchettato al punto giusto, scorrevole ma che si presta ad una lettura quieta per non perdersi neanche una parola. Non è particolarmente movimentato ma riesce a tenere sveglia l'attenzione del lettore con interessanti aneddoti e informazioni stuzzicanti.
Davvero consigliato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
romanzi storici.
E agli orfani di Braveheart
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Foundryside
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La vita prima dell'uomo
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La voce dell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
M. Gli ultimi giorni dell'Europa
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Cena di classe
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Bersaglio. Alex Cross
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Sarti Antonio e l'amico americano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale dell'oblio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il lampadario
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Carne e sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Belle Greene
Io, Monna Lisa
L'italiano
La regina d'oro
Il botanico inglese
Gli Effinger
I demoni guerrieri
Storia di un fiore
Il prodigio
Notti al circo
La città fra le nuvole
La custode dei peccati
Barbablù
L'infermiera di Hitler
La saga di Vigdis
Partenza in gruppo