Dettagli Recensione

 
L'allieva
 
L'allieva 2014-09-01 08:41:12 Mian88
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    01 Settembre, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mah.....

Alice Allevi è una specializzanda in medicina legale, delineata con i classici tratti giovanili dell’inesperienza, ingenuità e sbadatezza. Come ogni “personalità in corso di formazione” è preda dello sconforto dinanzi alle umiliazioni, vuole esercitare la professione ma non sembra proprio tagliata per questo lavoro. Trova la sua forza non in sé ma nel costante incoraggiamento di terzi (amiche quali la coinquilina Yukino, o il superiore Claudio). Per un medico legale esaminare una scena del crimine non è una grande novità, ma per un personaggio come Alice le carte in tavola cambiano quando la vittima di un omicidio è una persona conosciuta.
Un romanzo che convince a metà è quello che si presenta al lettore. La ragazza svampita attratta dagli uomini sbagliati e capace di dimostrarsi meno sciocca delle apparenze nel prevedibile finale non entusiasma e non conquista. Un giallo che di mistero ha poco, che non lascia col “fiato sospeso”, un libro dove i presupposti ci sarebbero ma che è ancora acerbo nel suo sviluppo. Pieno di citazioni musicali quasi forzate il lettore si perde tra una vicenda amorosa e l’altra. Un buon tentativo per essere un primo romanzo ma credo che l’autrice potrebbe fare di più. Lettura semplice, scontata, banale. Sono passati anni da quando l’ho letto ma la ritengo al massimo una lettura da ombrellone o da ragazzi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

3 risultati - visualizzati 1 - 3
Ordina 
Mi è capitato di leggerne qualche paragrafo: davvero robetta.
In risposta ad un precedente commento
Mian88
01 Settembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Concordo con te Cristina, ricordo che lo comprai in un periodo in cui non avevo "ispirazione" e mi affidai all'idea di leggere qualcosa di nuovo (al tempo era appena uscito in libreria) e diverso così su ulteriore consiglio di una persona che lo aveva letto e che affermava la bellezza di quest'opera mi convinsi a acquistarlo.
Le possibilità sono tre: o io e questa persona abbiamo gusti letterari estremamente diversi, o io non ho capito l'opera o questo romanzo non è granché. Personalmente quoto la terza opzione.
Grazie di aver letto la mia opinione,
Buona giornata :)
In risposta ad un precedente commento
Cristina72
01 Settembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Terza opzione anche per me, ciao :-)
3 risultati - visualizzati 1 - 3

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri