Dettagli Recensione

 
Pianoforte vendesi
 
Pianoforte vendesi 2012-11-28 04:19:46 Bruno Elpis
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Bruno Elpis Opinione inserita da Bruno Elpis    28 Novembre, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Pianoforte vendesi di Andrea Vitali - Commento di

Nel clima prenatalizio dei prossimi giorni sarà piacevole (o controindicato!) (ri)leggere questo miniromanzo (o maxiracconto) dalle sfumature fiabesche. Una ghost story nella quale Andrea Vitali mette in liquidazione un pianoforte sulle rive del lago di Como, nella Bellano che è l’anfiteatro delle sue opere.
Ambientata nella notte dell’Epifania del 1966, la storia ha per protagonista un giovanotto che pratica un’arte ben delineata: non già quella del pianista, come il titolo lascerebbe presagire, bensì quella del lestofante (pronunciasi ladro).
Il personaggio ha un profilo grottesco. E per profilo (ma quanti doppi sensi hanno le parole!) non intendo né carattere né dimensione psicologica. Intendo proprio il profilo fisico! Il giovanotto infatti ha un naso che sembra il becco adunco di un rapace ed è dotato di due lunghe mani aggraziate, che gli hanno conferito il soprannome di “pianista”.
L’atmosfera è straordinariamente agrodolce: alla malinconia tipica delle feste natalizie si sommano il clima popolare e pregno di odori di una sagra paesana minacciata dalla neve e … l’ironia dell’autore.
Come recita un detto locale, durante la notte dell’Epifania i morti tornano. Quindi ‘si manifesta’ anche l’anziana proprietaria del pianoforte, che nutre ancora alcuni desideri irrealizzati: quello di suonare lo strumento musicale che ha tanto amato nella sua vita terrena, quello di gustare un piacere che le è stato negato nell’ultima fase vissuta in ospizio. Ma, per realizzare i suoi desideri, la defunta ha bisogno di avvalersi delle mani di qualcun altro!
Il racconto è struggente e consigliato a chi vuole infierire sulla propria ipocondria prenatalizia. Forse sarebbe meglio leggerlo (in una classe, per esempio) circondati da ragazzi o giovani che possano stemperare i sentimenti di nostalgia che in questi giorni affliggono molti di noi. Primo fra tutti …

… Bruno Elpis

Sul mio sito potete leggere l’intervista che ho realizzato con l’autore. Questo il link:
http://www.brunoelpis.it/le-interviste/197-intervista-ad-andrea-vitali

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
"La freccia azzurra" di Gianni Rodari. Astenersi ipocondriaci.
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Luce della notte
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultima scena
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ombrello dell'imperatore
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Cercando il mio nome
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Un cuore sleale
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il tempo della clemenza
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Io sono l'abisso
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Quaranta giorni
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Abbandonare un gatto
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Donne dell'anima mia
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Un'amicizia
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri