Dettagli Recensione

 
L'arte di legare le persone
 
L'arte di legare le persone 2021-05-03 10:02:11 Antonella76
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Antonella76 Opinione inserita da Antonella76    03 Mag, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Fulminante e poetico



"SE NON HAI MAI PROVATO IL DOLORE PSICHIATRICO, NON DIRE CHE NON ESISTE.
RINGRAZIA IL SIGNORE E TACI."

Che libro, che libro, che libro!!!
Paolo Milone, psichiatra dal 1980, ci apre le porte del Reparto 77 a Genova, e ci fa immergere, attraverso una narrazione molto personale che è memoria, appunti, ricordi, diario, confessione e poesia (meravigliosa poesia), nel mondo terribilmente difficile dei centri di salute mentale e del Pronto Soccorso psichiatrico.
Ci mostra dei quadri tanto fulminanti quanto poetici, perché la Psichiatria d'urgenza è questa: disperazione, velocità, violenza, dolore e sofferenza che possono essere affrontati e curati solo se, chi si trova dall'altra parte, col camice bianco, riesce a non perdere lo stupore e la meraviglia.
Il senso della vita.
La sete di umanità.
La capacità di "afferrare" chi si sta perdendo.

Un racconto nudo, sincero, apparentemente leggero ma profondo come l'abisso della mente umana... scritto da "medico", ma che ci mostra principalmente il suo lato di "uomo".
Con i suoi dubbi, le sue fragilità, tutto il dolore preso in consegna dai pazienti, il senso di colpa dei fallimenti, la disperazione per i primi suicidi, il turbamento per gli innamoramenti pericolosi, non consentiti.

Legare le persone, tenerne insieme i pezzi...
Un corpo a corpo con la follia, una lotta che ha il solo obiettivo di proteggere chi si è perso, a costo di creare confini, di alzare muri.
Perché nel momento acuto della crisi psicotica, quando il paziente ha smarrito l'essenza stessa del concetto di esistere, non è l'ossigeno, non è la libertà, né la gentilezza che lo salveranno, ma le mani forti di chi saprà contenere la sua dispersione, restituendogli unità, identità.

"L'ARTE DI LEGARE LE PERSONE.
LEGARE LE PERSONE AL LETTO.
LEGARE LE PERSONE A TE.
LEGARE LE PERSONE ALLA REALTÀ.
LEGARE LE PERSONE A SE STESSE.
LEGARE LE PERSONE È UN'ARTE.
INCONOSCIBILE."

Un libro anomalo, inclassificabile, unico, che mi ha emozionato profondamente, mi ha commosso, ma mi ha anche fatto sorridere...
Un libro di cui vorresti parlare a tutti e dire "leggilo, leggilo, ti apre un mondo, fa bene al cuore, alla testa, all'anima!!!"

In queste pagine c'è l'amore per la propria professione, un lavoro che fa paura, che fa paura anche a chi lo fa.
Medici appassionati, fragili, che soffrono e sbagliano, sono fallibili e mortali.
Uomini e donne che, senza mai perdere la passione, "hanno scelto di guardare l'abisso con gli occhi degli altri".


Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Quanti significati può avere il verbo "legare" !
Bella recensione, Antonella.
Grazie!
Questo è un libro davvero meraviglioso.
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.1 (4)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

La tua dieta sei tu
L'arte di legare le persone
Genki. Le 10 regole d'oro giapponesi per vivere in armonia
Cromosofia
Sisu
I sei pilastri dell'autostima
Siete pazzi a mangiarlo
Hygge. La via danese alla felicità
Il silenzio
Diagnosi e destino
La terra non è mai sporca
Il trucco c'è e si vede
Se fa male, non è amore
Uccidere il cancro
Emozioni distruttive
Segui la pancia. Non tutti i microbi vengono per nuocere