Dettagli Recensione

 
Frammenti di un discorso amoroso
 
Frammenti di un discorso amoroso 2016-03-17 05:17:29 Bruno Elpis
Voto medio 
 
4.2
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Bruno Elpis Opinione inserita da Bruno Elpis    17 Marzo, 2016
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Acronimo

L’acronimo è formato con i brevi prologhi al lessico dell’AMORE, proposto da Roland Barthes nei Frammenti di un discorso amoroso.

Festa – Il soggetto amoroso vive ogni incontro con l’essere amato come una festa.

Rimpianto – Provando ad immaginarsi morto, il soggetto amoroso vede la vita dell’essere amato continuare come se niente fosse.

Affermazione – Nonostante tutto, il soggetto amoroso afferma l’amore come valore.

Mostruoso – Il soggetto si rende improvvisamente conto di stare soffocando l’oggetto amato chiudendolo in una rete di soprusi: di colpo, da individuo sventurato che desta compassione, egli si sente diventare un essere mostruoso.

Mutismo – Il soggetto amoroso è angosciato dal fatto che l’oggetto amato risponda parsimoniosamente, o non risponda affatto, alle parole (discorsi o lettere) che egli gli rivolge.

Esilio – Decidendo di rinunziare allo stato amoroso, il soggetto si vede con tristezza esiliato dal proprio Immaginario.

Notte – Ogni stato d’essere che susciti nel soggetto la metafora dell’oscurità (affettiva, intellettiva, esistenziale) in cui esso si dibatte o si quieta.

Tenerezza – Fruizione, ma anche inquieta valutazione dei gesti di tenerezza dell’oggetto amato, nella misura in cui il soggetto comprende che egli non ne ha il privilegio assoluto.

Io-ti-amo – La figura non si riferisce alla dichiarazione d’amore, alla confessione, bensì al reiterato proferimento del grido d’amore.

Giudizio finale: letterario, strutturalista, appassionato.

Bruno Elpis

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
L'arte di amare di Fromm
Trovi utile questa opinione? 
210
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Ma è un saggio?
Ciao Mario. Sicuramente non è un romanzo: è un insieme di originali riflessioni sull'amore, condotte con il filo conduttore della semiologia...
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri