Saggistica Salute e Benessere Il magico potere del riordino
 

Il magico potere del riordino Il magico potere del riordino

Il magico potere del riordino

Saggistica

Editore

Casa editrice


Un'infinità di oggetti di ogni tipo (abbigliamento, libri, documenti, foto, apparecchi, ricordi) ci sommergono all'interno di abitazioni e uffici sempre più piccoli e ci soffocano. Col risultato che non troviamo mai quello che davvero ci serve. Nel libro che l'ha resa una star, la giapponese Marie Kondo ha messo a punto un metodo che garantisce l'ordine e l'organizzazione degli spazi domestici e insieme la serenità, perché nella filosofia zen il riordino fisico è un rito che produce incommensurabili vantaggi spirituali: aumenta la fiducia in sé stessi, libera la mente, solleva dall'attaccamento al passato, valorizza le cose preziose, induce a fare meno acquisti inutili. Rimanere nel caos significa invece voler allontanare il momento dell'introspezione e della conoscenza. «In Giappone è riconosciuta come la regina dell'ordine, un baluardo nella guerra contro il caos. Con la sua filosofia del riordino Marie Kondo ci ha rivelato un nuovo modo di essere.» The Times

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
2.0  (3)
Contenuti 
 
2.7  (3)
Approfondimento 
 
3.0  (3)
Piacevolezza 
 
2.3  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il magico potere del riordino 2017-09-02 06:54:14 Elena72
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
2.0
Contenuti 
 
3.0
Approfondimento 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Elena72 Opinione inserita da Elena72    02 Settembre, 2017
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

essenzialità e armonia

Non ho mai amato dedicarmi alle faccende domestiche e ho sempre pensato che riordinare fosse una inevitabile scocciatura: il libro della Kondo ha cambiato questa mia opinione e mi ha indotta ad introdurre nella gestione dei miei spazi domestici radicali cambiamenti. Dopo un lungo processo di selezione, eliminazione e ricollocamento degli oggetti (non ancora del tutto concluso) ora posso dire che la mia casa mi piace molto di più, la sento in armonia con le mie esigenze e quelle della mia famiglia e anche riordinare e pulire quotidianamente è diventato molto più rapido, facile e piacevole!!
Ma veniamo alla sintesi dei contenuti del testo. Per prima cosa dobbiamo avere in mente l'obiettivo finale: come immaginiamo la nostra casa ideale? Il secondo passo è fare una cernita di tutti gli oggetti che possediamo in modo da poter eliminare tutto ciò che non non ci serve, non utilizziamo e non ci trasmette emozioni positive. Per evitare quello che l'autrice chiama effetto boomerang, non bisogna riordinare stanza per stanza, ma per tipologie di oggetti seguendo questo iter: abbigliamento, libri, documenti, utensili e infine ricordi. Solo così, procedendo per categorie ed affrontando prima ciò che è meno emotivamente coinvolgente, ci renderemo conto della quantità talvolta esagerata di cose che abbiamo accumulato nel tempo e saremo in grado di eliminare il superfluo. Soltanto dopo aver terminato la cernita, potremo procedere con la risistemazione degli oggetti che andranno riposti in armadi e cassetti in modo semplice e funzionale con pochi utensili su mensole e scaffali in modo da avere le superfici libere e quindi molto più agevoli da pulire.

Tenere poche cose e assegnare loro un posto in cui rimetterle dopo il loro utilizzo. Fino a qui nulla di nuovo. E allora perché questo libro ha avuto tanto successo? Perché nel testo della Kondo c'è qualcosa di più: l'autrice, fin da bambina, ha coltivato la passione del riordino fino a farne una professione: il suo testo è il frutto della sua esperienza, ma anche di quella di molte persone che lei ha aiutato ad uscire da un disordine fisico che spesso è lo specchio di un disagio psicologico. Riordinare ci mette in relazione con noi stessi in un percorso che ci costringe a confrontarci con i ricordi, talvolta dolorosi, del passato e con le ansie del futuro. Rimettere ordine nella propria casa per la Kondo significa rimettere ordine nella propria vita e solo congedandoci consapevolmente dal passato potremo finalmente fare spazio al nuovo. Prendersi cura dei propri oggetti e ricercare nella loro disposizione l'armonia ha per la Kondo un effetto “magico”, quasi terapeutico: rinforza l'autostima, gratifica, rilassa e può portare a riscoprire gli hobby e le passioni che avevamo riposto in un cassetto e dimenticato di avere.

“Il magico potere del riordino” è un manualetto di agevole lettura, ripetitivo su certi concetti e per molti aspetti anche molto discutibile. L'autrice è giapponese e per alcuni anni è stata sacerdotessa scintoista; per lei anche gli oggetti hanno una sensibilità e soffrono se vengono mal riposti o male utilizzati e devono essere ringraziati prima di essere buttati. Ecco, su queste considerazioni ho sorvolato. Per il resto però ho trovato validi spunti di riflessione e consigli pratici che in effetti, come dicevo all'inizio, mi hanno aiutata a rimettere ordine ed armonia nella mia casa.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

Il magico potere del riordino 2017-07-24 11:22:55 Unda Maris86
Voto medio 
 
2.2
Stile 
 
2.0
Contenuti 
 
3.0
Approfondimento 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Unda Maris86 Opinione inserita da Unda Maris86    24 Luglio, 2017
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un libro per... voltare pagina.

Parto da un'importante premessa: non ho concluso la lettura di questo libro, essendomi fermata prima dell'ultima sezione, intitolata "Il magico potere del riordino che vi cambierà radicalmente la vita". Non ho dubbi sul fatto che una vita ispirata all'essenzialità, con pochi oggetti importanti, ci alleggerisca il cuore, ma il punto è un altro: il libro è molto ripetitivo e, tolta l'idea centrale, resta ben poco di interessante. Tutto, quindi, ruota intorno al seguente postulato: buttare il più possibile seguendo un ordine per categorie, ossia passando dagli oggetti cui si è solitamente meno affezionati (come vestiti dismessi o avuti "in eredità" da fratelli / sorelle maggiori) a quelli più carichi di valenze affettive (come, ad esempio, libri e ricordi). In questo modo - e non riordinando per ambienti - si dovrebbe maturare, secondo l'autrice, una graduale attitudine al riordino che ci porterà, nel tempo, a non cadere più nella detestabile spirale del caos e a vivere serenamente la nostra vita in armonia con l'ambiente che ci circonda. Certo, se siete i classici disordinati creativi o degli inguaribili nostalgici, farete fatica, come me, ad accostarvi al libro della Kondo ed ai suoi toni radicali. Se, invece, siete in cerca di una nuova vita e di un taglio netto col passato, beh...è proprio il libro che fa per voi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il magico potere del riordino 2017-02-04 06:51:15 Phoenix25
Voto medio 
 
2.4
Stile 
 
2.0
Contenuti 
 
2.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
2.0
Phoenix25 Opinione inserita da Phoenix25    04 Febbraio, 2017
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

imperativo: buttare.

Mi sono avvicinata a questo "manuale di riordino" grazie ad una mia amica che ne é rimasta folgorata. (Per i primi 6 mesi circa - poi é ritornata la caotica di sempre)
La Kondo affronta capitolo per capitolo come fare ordine, da quali oggetti partire, con quale atteggiamento approcciarsi, con l'imperativo di fondo: buttare tutto ciò che non ci serve o che non ci regala più sensazioni piacevoli.
Molto approfondito in ogni suo punto, l'ho trovato molto lontano dal mio modo di vedere le cose, forse perché preferisco riutilizzare o riciclare a nuova vita gli oggetti, anziché farne direttamente un sacco nero.
Probabilmente la Kondo direbbe che non sono ancora pronta a liberarmi del passato o del mio disordine interiore, perché questo é il filo conduttore del manuale.
Tornassi indietro non lo rileggerei.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Questione di Costanza
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri