La lettera perduta La lettera perduta

La lettera perduta

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

A Riesi, paese dell'entroterra siciliano di lunga tradizione mafiosa, la vecchia baronessa Isotta Calamita viene trovata morta nella sua camera. La figlia della nobildonna, Carlotta Dagnino, e la nipote, Marta, rimangono incredule di fronte a quella morte assurda e violenta, ma sono risolute nel voler scoprire la verità. Aiutate dall'amico di famiglia Paolo Lipari, politico di spicco all'apice della sua carriera, iniziano un'indagine che le porterà a rischiare la vita. Un mafioso chiamato "il collezionista" conserva da quasi vent'anni una lettera firmata dal senatore Paolo Lipari e indirizzata alla sua amante siciliana. Quella lettera, mai giunta a destinazione, contiene informazioni preziose per ricattarlo, condizionare la politica italiana e impedire che un progressista e laico come lui diventi capo del governo. A Roma, il senatore è infatti in corsa per la Presidenza del Consiglio. I discorsi che tiene in Parlamento infiammano i suoi sostenitori e sembra essere giunto per l'Italia l'agognato appuntamento per un rinnovamento democratico. "Il collezionista", però, è pronto a sferrare il suo attacco per favorire un suo uomo e impedire al senatore Paolo Lipari di diventare Premier. La lettera perduta diventa così l'arma del ricatto, ma c'è un altro segreto che Paolo Lipari ha tenuto gelosamente nascosto al mondo per tutta la vita e che ora sta per venire pericolosamente alla luce.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La lettera perduta 2012-09-27 18:21:07 Viola03
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Viola03 Opinione inserita da Viola03    27 Settembre, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

"La lettera perduta"

In un piccolo paesino siciliano, nel caldo afoso di una giornata d'estate si consuma un delitto feroce: un'anziana baronessa, Isotta Dagnino, viene infatti barbaramente uccisa.
Chi poteva mai avercela con la vecchia signora?
La figlia Carlotta e la nipote Marta, intuiscono subito che chi ha ucciso Isotta cercava qualcosa, forse delle vecchie lettere. E sarà proprio una lettera il filo conduttore di questa storia, una lettera giunta nelle mani sbagliate e conservata poi nel tempo per essere usata al momento giusto.
Tornate a Roma, Carlotta e Marta, cercano di ricostruire il passato di Isotta per dare un senso alla sua morte, aiutate dal loro amico Paolo Lipari, politico dalle idee pericolosamente innovative, in corsa per la carica di Presidente del Consiglio.
E sarà a Roma, che i fantasmi dal passato di Isotta si intersecheranno in modo impensabile con la vita della figlia e della nipote, ma anche con quella di Paolo Lipari e del suo arduo percorso di svolta alla politica che in molti cercano di fermare.

Un giallo che si legge velocemente per il suo stile semplice e lineare. Piacevoli in particolare le descrizioni del piccolo paesino siciliano. Una trama senza astruse complessità, che si lascia capire senza sforzi immani ma anche apprezzare proprio per il suo scorrere rapido. I personaggi sono talvolta un po' troppo "wonder", troppo coraggiosi, troppo intraprendenti e quindi poco realistici, ma nell'insieme simpatici e capaci di generare sintonia nel lettore.
Lo consiglio perché piacevole e soprattutto perché è stato una sorpresa scoprire che l'autore è il libraio del mio paese...o che il libraio del mio paese è anche scrittore!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angeli per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
Inchiostro simpatico
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri