Narrativa italiana Romanzi erotici Un innocente peccato
 

Un innocente peccato Un innocente peccato

Un innocente peccato

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di Un innocente peccato, romanzo di Beatrice De Carli edito da Sperling & Kupfer. Come si fa a resistere quando arriva, per la prima volta, l'amore? Soprattutto se ha le sembianze di un ragazzo molto giovane, e molto viziato... Bella e determinata, Antonella, a trentotto anni è un avvocato di successo e da poco è diventata socia di un importante studio legale di Roma. D'altronde, nella sua vita, Antonella ha sempre messo al primo posto la carriera concedendosi solo pochi amanti, e nessun coinvolgimento sentimentale. Fino al giorno in cui il suo studio è chiamato a occuparsi un caso di un furto in villa. Coinvolto nella vicenda è Leone De Lellis, il figlio giovane, viziato e scostante di un'importante famiglia della Roma bene. Il classico ragazzo di buona famiglia, che pensa di poter avere tutto e che tutto gli sia dovuto. Eppure con quell'aria torbida e misteriosa, e quel suo fare strafottente, Leone riuscirà a turbare l'inaccessibile Antonella facendo crollare le sue barriere e vacillare tutte le convinzioni. Poco importa se é molto più giovane di lei. Per Antonella è l'inizio di un perverso gioco di abbandoni, ritorni, attese snervanti e passione sconvolgente e sensuale, che la porterà a perdersi scoprendo una nuova, inedita, parte di sé. E, forse, a capire finalmente cos'è l'amore.

Beatrice De Carli abita a Milano, dove si occupa di comunicazione per un noto gruppo editoriale. Vive con un uomo molto paziente per il quale cucina fantasiosi piatti afrodisiaci. Adora lo shopping e colleziona scarpe. Scrivere racconti erotici è la sua nuova passione.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Un innocente peccato 2013-09-30 15:43:22 Pupottina
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    30 Settembre, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

A proposito di Un innocente peccato

Beatrice De Carli ha scritto un racconto erotico con un protagonista maschile definito “pe-ri-co-lo-so”, ma che funziona perfettamente nel suo essere uomo, nonostante la giovanissima età.
Lei, Antonella, invece, è una donna che si sente oppressa dall’attrazione ossessiva che prova per questo giovane, Leone De Lellis, un autentico e selvaggio felino, di nome e di fatto.
Tra di loro, non ci sono solo sesso e passione travolgente, ma anche un po’ di inquietudine e di tensione ambigua.
La protagonista, Antonella, affermata avvocatessa di un noto studio legale, cerca un compromesso fra la sua irrazionale passione per il giovane, che potrebbe essere suo figlio, e l’indispensabile concentrazione sul caso, per difenderlo al meglio in aula, visto che lui è accusato di reati non da poco, furto e percosse.
Lui è innocente o colpevole?
Una cosa è certa: Leone è soprattutto “pe-ri-co-lo-so” su tutti i fronti.
È il giovane rampollo di una ricca famiglia, viziato, annoiato, abituato ad ottenere tutto ciò che desidera.
Lei, invece, è soltanto troppo sola e alla ricerca di conferme e certezze. Svolgere il suo lavoro con un cliente così “pe-ri-co-lo-so”, è l’esperienza più dura della sua vita e portare a termine il processo non è facile.
Gli spunti narrativi non mancano e l’intreccio della trama poteva essere ulteriormente sviluppato con un genere di più ampio respiro. Ci sono ottimi punti di partenza per un erotic romantic suspense o un thriller a sfondo sessuale.
Il “peccato” non è solo “innocente”, in questo racconto, ma troppo breve. Se anziché la brevità di un racconto, ci fosse stata la consistenza di un romanzo, la storia erotica tra i due personaggi, tanto diversi, si sarebbe potuta apprezzare di più.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Io e Mr Wilder
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il club Montecristo
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La città di vapore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La donna gelata
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il libro delle case
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piranesi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il gioco delle ultime volte
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il silenzio
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Senza colpa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Orfeo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una rabbia semplice
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sembrava bellezza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)