Narrativa italiana Romanzi La vita in tasca
 

La vita in tasca La vita in tasca

La vita in tasca

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Mattia vive a Milano con la madre, divorziata. Non va bene a scuola e ha smesso di impegnarsi, anche perché è entrato in un brutto giro: Jonathan, uno dei suoi compagni meno raccomandabili, lo ha preso sotto la sua ala protettiva e Mattia non è più una vittima di bullismo ma in compenso rischia di perdersi. Anche Malik vive con la madre, vedova, in Ghana. Lui a scuola ha tutti dieci e un talento per la matematica. Anche per questo è stato deciso che emigrerà dallo zio Zuri a Nizza: in Europa avrà un futuro migliore. Mattia e Malik, con i loro tredici anni diversamente problematici, hanno entrambi un viaggio da affrontare: per Malik è un pericoloso tragitto attraverso il deserto e poi per mare, accompagnato dai trafficanti di uomini. Per Mattia è un percorso incerto che deve portarlo a trovare un suo posto nel gruppo dei coetanei, una sua più precisa e vincente identità. Ai due ragazzi, con le loro ambizioni e paure, con le vittorie e le ribellioni della loro età, la vita ha riservato opportunità e sfide molto diverse. In una narrazione piena di tensione e pathos, questo romanzo segue in parallelo le loro storie e quelle delle loro madri. A molti chilometri di distanza, una serie di eventi imprevedibili li porterà verso una stessa notte, quella che deciderà il loro destino.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La vita in tasca 2022-11-12 19:16:16 Mian88
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    12 Novembre, 2022
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Malik e Mattia

«I numeri gli hanno fatto scoprire un mondo dove tutto può trovare un suo spazio preciso, senza possibilità di errore, e giocarci ha il potere di liberarlo, anche dal pensiero di sua madre che lo aspetta, o di cosa possa nascondersi dentro i cespugli.»

Torna in libreria Simona Sparaco con “La vita in tasca”, Solferino libri, opera narrata con la tecnica dell’alternanza delle voci narranti in cui seguiamo le avventure di due giovani volti; Malik e Mattia. Due giovani che affrontano due percorsi preadolescenziali diversi, per due realtà altrettanto diverse.
Perché se Malik vive in Africa con la madre e un padre scomparso, che non ha più fatto ritorno da quel deserto così bramato e così temuto, è uno studente che – tematica che torna dopo “Dimmi che non può finire – con i numeri trova conforto e che fa propri soprattutto nei momenti di maggiore paura, Mattia vive a Milano con la madre Luisa. Se Fara la madre di Malik si ammala di malaria e fa di tutto per mandare il figlio a Nizza dallo zio affinché possa continuare a studiare e avere un futuro vero, Luisa è anatomopatologa e spesso lontano dalla propria casa. Questo fa sentire Mattia solo, trascurato anche se sa di non esserlo. Non vede da anni il padre, il mondo degli adulti è un qualcosa che non merita e ottiene la sua stima. Il rischio di intraprendere una brutta strada è dietro l’angolo. Non è entusiasta nemmeno della scuola, vuoi perché dislessico e discalculico, vuoi perché non vi trova alcuna forma di stimolo e/o interesse. Sarà l’incontro con Jonathan a cambiare le cose, a rimescolare le carte, a portare su un nuovo piano Mattia.

«Lui scuote la testa, e? ovattata, i suoni attutiti, la mente si oscura, i 10 nella pagella scompaiono, come i sapori della cena appena consumata e gli odori della sua casa, e quelli della scuola già troppo lontana. «Ma... ma tu cosa farai?»
«Io ti aspetterò qui.»
Le pupille del ragazzo oscillano nel vuoto.
«L’Europa, figlio. L’Europa.»

Simona Sparaco propone con “La vita in tasca” un romanzo introspettivo, riflessivo, intimistico. Ritornano tematiche a lei care, quali come anzidetto i numeri e la loro forza nella vita e nel nostro vivere, l’infanzia, la difficoltà della vita, i legami familiari, ma anche tematiche nuove che spingono il lettore a una nuova e rinnovata analisi interiore.
Il futuro fa paura, è sempre una incognita incapace di dare una qualsivoglia certezza. Ancor maggiore è il timore per questo divenire se si è adolescenti. Ed anche se a narrare e parlare sono due persone completamente diverse con storie differenti e realtà altrettanto opposte, questo timore è latente, impresso nel lettore.
La storia che viene narrata con una penna delicata e precisa è una storia di esistenze allo sbando, di perdizione, di ricerca di salvezza. Per scoprire chi si è davvero, per trovare quello che è il nostro posto nel mondo, per essere, semplicemente, felici.
Ed è qui che l’autrice mette in evidenza le difficoltà del vivere, gli scontri che il quotidiano ci porta ad affrontare, ma anche quell’umanità che ancora è capace di sorprenderci. Ancora non mancano problematiche quali il desiderio di appartenenza, l’emigrazione, la solitudine, la nostalgia, la tratta di esseri umani, l’abbandono.
Un romanzo concreto, veritiero, che dona emozioni e che sa farsi apprezzare per la sua autenticità.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa delle luci
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non aprite quella morta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Sarò breve
La vita in tasca
Tasmania
Erosione
La città e la casa
Sangue di Giuda
La sottile differenza
Cosa è mai una firmetta
L'altra linea della vita
Ufo 78
Avere tutto
La cosa buffa
Le perfezioni
Domani e per sempre
In tua assenza
Nova