Narrativa straniera Fantasy Il Signore degli anelli
 

Il Signore degli anelli Il Signore degli anelli

Il Signore degli anelli

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Il Signore degli Anelli è un romanzo di avventure in luoghi remoti e terribili, di episodi d'inesauribile allegria, di segreti paurosi che si svelano a poco a poco, di draghi crudeli e alberi che camminano, di città d'argento e di diamante poco lontane da necropoli tenebrose in cui dimorano esseri che spaventano al solo nominarli, di eserciti luminosi e oscuri. Tutto questo in un mondo immaginario ma ricostruito con cura meticolosa, e in effetti assolutamente verosimile, perché dietro i suoi simboli si nasconde una realtà che dura oltre e malgrado la storia: la lotta, senza tregua, fra il bene e il male.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
4.7  (3)
Contenuto 
 
5.0  (3)
Piacevolezza 
 
4.3  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il Signore degli anelli 2019-10-26 16:40:45 martaquick
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
martaquick Opinione inserita da martaquick    26 Ottobre, 2019
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

UN MONDO SPECIALE

Ho letto ben due volte nella mia pre-adolescenza questo magnifico romanzo che è la trilogia del Signore degli anelli, scritta dal grandissimo Tolkien, promotore del genere Fantasy da me amatissimo, scrittore che non ha eguali e che rimarrà sempre uno dei migliori autori di tutti i tempi.
I romanzi come è risaputo sono tre e parlano del percorso del famoso hobbit Frodi che deve portare l'anello del potere a Mordor per distruggerlo.
Questa è solo la trama principale perché tutto quello che sta attorno a questa storyline è un mondo immenso, bellissimo, pieno di personaggi fantastici ed affascinanti. Creature già esistenti ma usate,se non per la prima volta quasi, in un racconto, come gli elfi e i nani, mostri per esempio orchi ma anche pura invenzione come gli hobbit appunto o i nazgul, degli esseri malvagi dotati di ali e zanne.
Tolkien crea anche paesaggi inimmaginabili se non da un genio come lui, sia posti bellissimi ma anche zone terribili di sofferenza come la Terra di Mordor.
I personaggi sono ben caratterizzati e rimangono impressi nel lettore seppur sono tantissimi, io ricohe ho sempre adorato Aragorn e la sua Arwin..
L'unica nota leggermente negativa che posso dare è che essendo un romanzo pieno di descrizioni potrebbe risultare lento in alcune parti anche se nella complessità è un capolavoro della letteratura.
Lo consiglierei non solo agli amanti del Fantasy ma agli amanti delle grandi avventure letterarie in generale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il Signore degli anelli 2015-09-19 13:28:31 Pelizzari
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    19 Settembre, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

MISTERO E MAGIA

Libro senz’altro imperdibile, che ti avvolge in una nube fitta, di mistero e magia, facendoti anche perdere un po’ contatto con la realtà. E del resto è del re del fantasy che stiamo parlando e del suo libro forse più rappresentativo. I suoi Hobbit ti ispirano subito simpatia, perché sono esseri dolci come il miele e resistenti come le radici di alberi secolari. Te li immagini come piccoli amici e ne ascolti le avventure ed i pensieri. Il libro ti porta a riflettere a fondo, ovviamente a modo suo, sul concetto di comunità, di fiducia, di amicizia, di sete di potere. L’ho decisamente apprezzato, merito penso anche dell’onda della sua fama, soprattutto per i messaggi educativi che può offrire anche ai giovani lettori, che di solito si avvicinano al mondo dei libri soprattutto grazie al genere fantasy. Sinceramente l’ho trovato comunque di non facile lettura, non tanto per la mole, quanto per la miriade di personaggi che lo popolano e per l’estrema ricchezza di particolari, che a volte ti fa perdere un po’ la concentrazione.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il Signore degli anelli 2015-07-09 08:30:50 Giu_Bi
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Giu_Bi Opinione inserita da Giu_Bi    09 Luglio, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

UN'OPERA SENZA TEMPO

Consegnandomene una vecchia edizione quasi fosse un tesoro, i miei genitori mi dissero: “è ora che tu lo legga”. Avevo solo undici anni, ma da allora “Il Signore degli Anelli” è diventato la chiave di volta della mia passione per la lettura, che pur spazia molto lontano dal genere “fantasy”: una classificazione che mi pare assai riduttiva.
Il Signore degli Anelli è un’opera mastodontica che Tolkien costruisce con cura minuziosa, preparandolo a lungo e infine contestualizzandolo in una cornice storiografica e culturale completa.
Tolkien ci offre un mirabile racconto che intreccia vicissitudini umane quanto mai attuali con personaggi mitici, rappresentanti simbolici di un’umanità archetipica che popolano il suo mondo interno.
L’estrema abilità del Narratore consiste, a mio parere, nel sapersi rendere assolutamente trasparente. La narrazione di Tolkien non sbandiera abilità e autocelebrazione, è invece un racconto pulito e impeccabile. Ogni frase del libro è cesellata con la massima cura e al tempo stesso spogliata di qualsivoglia pesantezza. Così rimane solo il fine piacere della lettura: una lettura che ci rapisce e ci trasporta lì, nella Terra di Mezzo.
I personaggi che danno vita alla storia sono complessi, e spesso declinati nelle loro sfaccettature: Galadriel, maestosa Regina degli Elfi, mostra – quasi impercettibile – un lato oscuro, come gli Elfi in generale rappresentano sì “i buoni”, ma di una bontà complessa, suscettibile di assumere una sfumatura sinistra.
Gli Umani sono per l’appunto tali, conducono dunque le loro esistenze nel tentativo di conciliare forza e rettitudine con tentazioni, avidità, contraddizioni (Boromir, come Isildur prima di lui).
Gli Hobbit, bizzarri eroi che suscitano tenerezza e ammirazione, sono forse i più “umani” di tutti.
Il libro trascina a tratti faticosamente, quasi a concretizzare nel lettore la fatica della missione, a volte vorticosamente, e lascia senza fiato.
Il difficile viaggio della Compagnia verso la distruzione dell’Anello sembra alludere parallelamente a un viaggio nella profondità dell’animo. Incontriamo personaggi a volte salvifici, altre volte letali: esseri indefinibili in base a parametri razionali, creature plasmate dal dolore o dalla saggezza ci accompagnano attraverso boschi gai od oscuri, paludi, fiumi e torrenti, ampie distese, fino ai più oscuri recessi di Mordor, in cui ci inoltriamo - benchè con paura e reticenza - ad affrontare il più spaventoso tra gli esseri.
Infine il Bene trionfa, come nella più classica delle fiabe: ma la maestosa abilità di Tolkien fa sì che ogni creatura, immagine ed emozione restino impressi, indelebili, nella mente, voltata l’ultima pagina di questo Romanzo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Del nostro meglio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La vita intima
Valutazione Utenti
 
2.5 (2)
La libreria dei gatti neri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bell'abissina
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.5 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Half wild
The Quick
I dodici
Foundryside
Il cielo di pietra
Il segreto della Regina Rossa
Il cielo oltre la tempesta
L'impero di sabbia. I libri di Ambha
La casa per Ognidove
Miti del Nord
Un assassino alle porte
Il portale degli obelischi
Questo oscuro duetto
Lanny
Tra le braccia di Morfeo
Questo canto selvaggio