L'opale perduto L'opale perduto

L'opale perduto

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

E Violetta si sentì meno sola. Erano due spiriti affini su un tetto. È una cupa notte di dicembre del 1725, Venezia è stretta nella morsa dell'inverno. Violetta, cinque anni, si è rifugiata nella soffitta dell'istituto per trovatelli noto come Ospedale degli Incurabili, dove vive. Oltre il vetro gelido di una finestra, con la sua bambola stretta al petto, sente il canto soave di una donna, giù in strada, e la vede abbandonare un bambino nella ruota. Dieci anni dopo, in quella stessa soffitta piena di vecchi indumenti e violini rotti dove lei continua a sognare una vita libera, Violetta incontra Mino. Violinista dell'ala maschile dell'orfanotrofio e primo essere umano capace di farle intravedere, attraverso il soffio suggestivo della musica, un orizzonte di speranza. Ma questa inaspettata magia ancora non basta: troppo urgente è il desiderio di Violetta di diventare una cantante, e potrebbe essere un desiderio maledetto… Dopo il successo mondiale della saga di Fallen, ecco il nuovo romanzo di Lauren Kate: la storia di un amore ostacolato, in una Venezia magnifica e crudele, città delle maschere, luogo perfetto dove nascondere, fin che si può, i trasalimenti del cuore.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'opale perduto 2020-07-27 13:41:06 ClaudiaM
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
ClaudiaM Opinione inserita da ClaudiaM    27 Luglio, 2020
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un mondo di maschere

Venezia nel diciottesimo secolo doveva essere una città colorata e allo stesso tempo oscura, misteriosa e pericolosa, dove indossare una maschera era tradizione e coprirsi il volto era una garanzia di anonimato, ma non necessariamente di libertà. Dietro una bauta poteva celarsi chiunque: un amico, un nemico, un amante, un conoscente, uno straniero. Come saperlo? Non si poteva. E il rischio che si correva nel girovagare per i ponti e i canali con quel senso di falsa libertà, come se tutto fosse possibile solo perché nessuno poteva giudicarti, era di un’attrazione indescrivibile.
È quello che succede a Violetta, cantante soprano all’Ospedale degli Incurabili, ossia un orfanatrofio dove alle ragazze veniva insegnata la musica e ai ragazzi un lavoro. La giovane ragazza non vuole restare chiusa entro le mura claustrofobiche degli Incurabili, ma vuole questa libertà che percepisce nell’aria della città là fuori. Così Violetta comincia a fare scappatelle serali per immergersi in quel luogo di falsità e perdizioni, dove si snodano anche le vicende di Mino, un altro orfano degli Incurabili che saggia sulla sua pelle quanto Venezia possa essere splendida e crudele.

Il romanzo è autoconclusivo, tratta di amori tragici, di drammi familiari, di vite spezzate e destini intrecciati. Mi è piaciuto molto come la scrittrice ha fatto muovere i personaggi su e giù per i ponti, navigando in gondola, mostrando Venezia con e senza maschera.
Violetta non mi è rimasta molto simpatica come protagonista, è risultata un po’ egoista e menefreghista riguardo i sentimenti altrui (Mino e anche l’amica Laura, a cui non si degna di dire nulla). Ma la cosa che mi è dispiaciuta più di tutte è la velocità con cui termina il racconto, forse qualche pagina in più per chiudere il cerchio non avrebbe guastato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il mistero della donna tatuata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli eletti
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Anche le pulci prendono la tosse
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il decoro
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita alla finestra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trio
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri