Narrativa straniera Letteratura rosa La libreria dei desideri
 

La libreria dei desideri La libreria dei desideri

La libreria dei desideri

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Meg Michaels, giovane proprietaria di una libreria, si sta leccando ancora le ferite per aver chiuso, una dopo l'altra, due storie con due uomini sbagliati. Durante una festa a casa di amici conosce Theo Taylor, un medico dell'esercito in congedo, che per puro caso scopre il suo segreto: Meg è incinta. Theo è stato ferito in guerra e sembra un tipo scontroso e orgoglioso, ma nasconde in realtà un lato dolce, discreto e premuroso. Tra i due, giorno dopo giorno, nasce un legame strano, fatto di dettagli e confessioni, di comprensione... e di una straordinaria attrazione fisica che coglie entrambi di sorpresa. Tra uno scaffale da riordinare, una pila di bestseller da spolverare e una vita che nasce, Meg sarà capace di darsi di nuovo la possibilità di essere felice?



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La libreria dei desideri 2016-04-05 15:21:47 Mian88
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    05 Aprile, 2016
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Meg & Theo

La ventiquattrenne Meg Michaels, non può più continuare a negare le evidenze; il suo status interessante è sempre più chiaro ed innegabile eppure, il fatto di non avere un uomo al suo fianco la blocca, le impedisce di ammettere la verità di quel cambiamento non solo con il mondo esterno, ed annessi pregiudizi, ma anche con se stessa.
Quando incontra Theo, mutilato di guerra, è spiazzata. L’uomo non solo si rende subito conto del segreto che la protagonista nasconde ma riesce ad entrare immediatamente in simbiosi con la futura mamma. Ella è l’unica persona a non guardarlo con compassione, a non provare pena per lui e per le ferite riportate dalla sua missione in Afghanistan; a non commiserarlo per quella gamba amputata. Come dunque non instaurare un legame con lei?
I giorni passano e tra una poesia di E.E. Cummings, una giornata di lavoro e una dose abbondante di zuccheri, i due si avvicinano sempre più finendo con l’innamorarsi. L’uno trova in l’altro l’occasione per ricominciare, lo scoglio a cui aggrapparsi per far fronte ai problemi e ai fantasmi di un presente passato.
Il problema è che non è mai semplice convivere con queste reminescenze dei giorni che furono, non tanto perché manchi il conforto da parte di chi abbiamo accanto bensì perché questo viene meno proprio da noi stessi. E mentre Meg vive nella paura di essere abbandonata poiché la prima ad averla lasciata è stata proprio sua madre all’età di cinque anni, sparita così da un giorno all’altro, senza alcuna motivazione conclamata, per Theo è difficile tornare ad una vita normale, lui che era partito per difendere quel paese che ora non ha niente da offrirgli, in cui non si riconosce più, in cui si sente un estraneo. Ed oltre agli orrori della guerra si ritrova a dover convivere con una menomazione alla quale da un lato vuole impedire di essere un handicap o comunque uno strumento con cui essere compianto, ma che dall’altro non tollera essere una condizione definitiva, una ferita con la quale dovrà prima o poi fare i conti, con cui prima o poi dovrà imparare a coesistere.
Una storia semplice, genuina, rapida e ben scritta è quella di Claire Ashby, una storia che non ha pretese e che si sviluppa sul binomio del doppio amore; quello umano e quello per i libri. In questo romanzo non vi troverete di fronte all’esposizione del classico attaccamento e sentimento adolescenziale, le emozioni provate dai due protagonisti sono autentiche e mature, e sono altresì rafforzate dalle circostanze entro le quali gli stessi vivono, condizioni che li portano a crescere, ad imparare a sostenersi, ma soprattutto che li inducono all’affermazione di un amore sincero che va oltre i pregiudizi, le gravidanze, le mutilazioni, l’aspetto fisico, e tutti quegli elementi che oggi giorno vengono avanti al mero e semplice dato di fatto che quando si ama una persona la si apprezza per quello che è, nel suo bene e nel suo male, nei suoi pregi e nei suoi difetti, nei suoi limiti e nelle sue possibilità, e non per quello che appare o che vorremmo che fosse.
L’elaborato affronta inoltre molteplici tematiche, argomentazioni che vanno dalla solitudine di ritrovarsi in un paese che non si riconosce più con persone che sono lontane dal nostro essere anni luce e da quella dettata dalla mente bigotta restia al cambiamento, alla diversità e dunque incapace di accettare che una donna possa avere un figlio anche senza un marito, alla famiglia, alla paura di ricominciare, all’accettarsi, e tante tante altre ancora.
In conclusione, leggero, non impegnativo ma sicuramente una gradevole scoperta.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
210
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri