Narrativa straniera Letteratura rosa Lettere a un amore perduto
 

Lettere a un amore perduto Lettere a un amore perduto

Lettere a un amore perduto

Letteratura straniera

Classificazione
Autore

Editore

Casa editrice


Londra, 1943: nella città devastata dai bombardamenti, Dan e Stella hanno un'unica certezza: si sono irrimediabilmente innamorati. Un amore immenso e impossibile: Stella si è appena sposata con un uomo freddo e severo, mentre Dan è giovane aviatore americano. L'unico modo per rimanere uniti sono le lettere appassionate che inizieranno a scriversi giorno dopo giorno. Maine, 2011: Dan ha 90 anni e sa che la sua lunga vita volge al termine, ma non ha mai dimenticato quella ragazza inglese che aveva amato follemente e poi perso per colpa della guerra e del destino. Che fine ha fatto Stella e perché un giorno ha smesso di rispondere alle sue lettere? A Londra Jess, ventenne in fuga da un compagno violento, troverà per caso la più lacerante lettera d'amore che abbia mai letto. Jess decide di rimettere insieme i pezzi e di realizzare l'ultimo desiderio del vecchio aviatore.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
3.5  (2)
Piacevolezza 
 
3.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Lettere a un amore perduto 2018-04-20 21:35:36 ALI77
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ALI77 Opinione inserita da ALI77    20 Aprile, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

STELLA E JESS NON MI HANNO CONVINTA

Questo romanzo si sviluppa in due parti: una raccontata ai giorni nostri e un’altra ambientata nel 1943, nel pieno dello svolgimento della seconda guerra mondiale.
Jess e Stella sono le protagoniste della storia, sono due ragazze molto diverse tra di loro ma le loro strade sono destinate ad incrociarsi.
Jess ha un passato difficile, sta scappando da una vita e da un uomo che non sono giusti per lei, non sa dove andare ed entra in una casa disabitata, ha paura perché qualcuno la potrebbe trovare e riportarla dove viveva prima.
Un giorno un corriere recapita una lettera e Jess decide di aprirla, quelle parole la sorprendono e sa che rimanere lì è sbagliato e che soprattutto non doveva ficcanasare nella vita della persona che abita o abitava in quella casa.
Ma non ne può fare a meno e un giorno trova altre lettere ma queste risalgono agli anni quaranta, quando c’era la guerra e i protagonisti di questa corrispondenza sono Stella e Dan.
La loro storia d’amore è travolgente e qualcosa dentro Jess si muove e dopo moltissimo tempo si sente ancora viva, capisce che deve riprendere in mano la sua vita ma vuole anche scoprire che fine ha fatto Stella.
Contemporaneamente alla vicenda di Jess, possiamo leggere anche la storia di Stella, giovane donna che nel 1943 sposaCharles Thorne, vicario di un paesino vicino Londra.
La ragazza cerca di essere una buona moglie e di fare tutto quello che si addice a una moglie di un funzionare della chiesa, pulisce, lava, cucina ed è sempre gentile e paziente, ma ad un certo punto Stella vuole qualcosa di più.
Il loro matrimonio non è dei migliori, il marito non la tocca e Stella si sente inadeguata e in difetto, è allibita dalla freddezza e dall’indifferenza che Charles prova nei suoi confronti.
Lei vorrebbe solo essere amata, avere una storia romantica come quella nei libri o nei film, vuole solamente un po’ di affetto.
Un giorno per caso incontra Dan, un tenente americano e il destino li farà rincontrare e a poco a poco i due si innamorano ma la loro storia d’amore, purtroppo non avrà il finale che entrambi si aspettano. E forse anche che noi lettori ci aspettiamo.
Ma Dan a distanza di anni, pensa ancora alla sua Stella, la lettera che Jess legge è proprio di quel tenente americano che ancora non ha perso la speranza di ritrovare il suo amore perduto.
Jess si affeziona a tutta la storia, per la prima volta in vita sua vuole essere utile a qualcuno e vuole capire cosa sai successo a Stella, nella sua ricerca non sarà sola ma ci sarà anche Will, un giovane che per motivi diversi vuole capire cosa ne sarà di quella casa abbandonata.
Will lavora per uno studio di ricerche testamentarie e quindi vuole scoprire se quell’abitazione appartiene a qualcuno oppure ci sono degli eredi.
Jess, è un personaggio che non viene molto approfondito, sappiamo qualcosa di lei, intuiamo che c’è dell’altro ma non ci viene raccontato molto del suo passato, un maggiore approfondimento della donna sarebbe stato utile per avvicinarsi alla sua storia.
Stella, non è un personaggio così facile da delineare, sembra non partecipi alla sua vita, ma che stia a vedere quello che succede agli altri e poi a lei, non ho provato simpatia per nessuna delle due ragazze.
La narrazione in alcuni punti mi è sembrano spenta e molto statica, poi nell’ultima parte della storia succedono tantissime cose e tutta la vicenda risulta più coinvolgente.
Dan come Will, sono risultati più credibili e più attivi nella storia per motivi diversi, ma credo che il loro contributo al libro sia stato veramente determinante.
Per 300 pagine e più le due vicende scorrevano lentamente, venivano descritte le singole azioni quotidiane, dando maggiore valenza ad una serie di particolari che però non erano fondamentali per la storia in sé.
Di libri raccontati in due periodi storici differenti ne ho letti parecchi e devo dire che ho trovato delle storie più coinvolgenti e credibili di questa, la mancanza di veridicità sta proprio nella costruzione molto debole delle protagoniste che sembrano non essere mai parte attiva del romanzo.
Se andiamo ad analizzare il periodo storico in cui vive Stella, in alcune sue scelte non possiamo che appoggiarla considerando anche come veniva trattata una donna all’epoca ma soprattutto la moglie di un vicario.
Però devo dire che secondo me non può essere una giustificazione per l’autrice che avrebbe dovuto fare un’analisi psicologica più incisiva sui personaggi e per questo la storia per me non è stata così indimenticabile.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
si soprattutto perchè le storie che ambientate in tempo di guerra sono sempre interessanti e sono sempre frutto di una ricerca dell'autrice
no in alcuni punti la storia si perde e risulta "statica"
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

Lettere a un amore perduto 2015-07-07 09:38:04 fraghi88
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
fraghi88 Opinione inserita da fraghi88    07 Luglio, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un romanzo indimenticabile

Sarò ripetitiva, ma questi sono i veri romanzi che mi fanno innamorare, appena ho visto la copertina, mi sono detta: questo libro deve essere assolutamente mio!
E così è stato grazie al gentile omaggio della Giunti. Un romanzo ambientato nella Seconda Guerra Mondiale, quindi una storia d'amore a sfondo storico come piacciono esattamente alla sottoscritta.
Stella, reduce da una vita trascorsa in un orfanotrofio, viene assunta come governante presso la casa del vicario Charles Thorne e in poco tempo si ritroverà moglie di quest'ultimo. Un matrimonio in cui la speranza di una donna di trovare l'amore della sua vita e la felicità perfetta si frantumano quasi subito. O meglio quando si accorgerà che lo stesso marito è dedito soltanto alla sua professione di vicario e non prova assolutamente nessun attrazione per la giovane consorte.
Ma ecco che lo svolgimento attraverso i risvolti bellici si amplia e tutti gli uomini vengono chiamati al fronte per combattere contro i Tedeschi.
Qui partirà anche Charles e da quel momento Stella cercherà di farsi amare come perfetta donna di casa da tutti coloro che abitano il quartiere( addolorata per la partenza del marito a soli pochi mesi dalle nozze). La moglie di un vicario deve essere amata e apprezzata da tutti, ma ciò che sconvolgerà la sua vita sarà l'arrivo dei soldati americani a Londra. L'America porterà inaspettatamente con sé l'unico e vero amore che Stella proverà nel corso della sua vita.
Dan, ex studente universitario e ora coraggioso e forte aviatore americano.
Il loro primo romantico incontro in una chiesa, la perdita dell'orologio d'argento di lei ritrovato casualmente da lui: li riavvicina facendoli ritrovare e da lì inizieranno una serie di appuntamenti segreti e lo scoppiare di una passione autentica e travolgente.
L'autrice è riuscita a comporre un'opera che resterà impronta indelebile sia nel genere storia sia in quello contemporaneo. Un sentimento raccontato con la purezza di quei tempi e il misterioso intreccio disegnato dalle difficoltà dell'epoca, perché l'amore dei protagonisti diverrà impossibile da realizzarsi, ma i due ci crederanno fino alla fine dei loro giorni.
Ed ecco che ora arriviamo al presente, uno sbalzo temporale che giunge fino al 2011, quando Jess, una ragazza orfana di genitori, amata soltanto dalla defunta nonna e minacciata dal suo aguzzino: si ritroverà a rifugiarsi in una casa abbandonata con un piccolo giardino intorno anch'esso ridotto male.
Jess, però si sentirà al sicuro in quell'abitazione, perché si respira una sorta di aurea felice e nostalgica per un lontano passato che avrebbe potuto diventare molto di più.
Fra la posta giornaliera troverà una lettera proveniente dall'America, scritta dal pugno esitante e anziano di Dan, un uomo di novant'anni, malato di leucemia.
Da qui la ragazza si appassionerà alla storia d'amore fra il vecchio Dan, ex aviatore americano sopravvissuto alla guerra e Stella, giovane ragazza che ha conosciuto il grande amore grazie a lui.
Ma Jess ritroverà casualmente anche l'aiuto di un simpatico e timido ragazzo dal nome Will, che lavora in uno studio di pratiche testamentarie.
Entrambi si conosceranno grazie alla proprietà di quella casa abbandonata in cerca di possibili eredi a cui intestarla.
La scrittrice affiancherà la grande storia d'amore del passato a questa sorta di storia d'amore improvvisata nel presente tra Will e Jess per svelare pagina dopo pagina le tracce di un passato rimasto indelebile nel cuore dei suoi protagonisti, ma che soprattutto riuscirà a far incantare il lettore fino alla fine.
La Grey ha saputo creare il carattere di ogni personaggio in modo magistrale, soprattutto le fragilità di Stella e la sua sensibilità di donna, il coraggio e la forza d'animo di Dan, ma anche la figura algida di Charles.
Tutto costruito con particolari bellici fondamentali mischiati ad emozionanti intrecci dal sapore romantico e profondo.
Si percepisce subito che sarà un romanzo dove la storia d'amore conducibile al passato non avrà un lieto fine, vista la distanza tra i due protagonisti durata così a lungo. Ma Stella e Dan ce la faranno a rivedersi ancora una volta e a dirsi addio grazie all'aiuto di Jess e Will? Sta a voi scoprirlo.
Una lettura da non perdere, consigliata a chi adora la struggente disperazione di storie d'amore divise fra anima storica e contemporanea, ma anche a chi sa benissimo che il passato non potrà mai essere dimenticato. E' l'unico tassello per riuscire a scrivere il presente e il futuro.

Francesca Ghiribelli

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ha letto e ha amato autrici come Lucinda Riley e Corina Bomann.
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri