Narrativa straniera Letteratura rosa Una ragazza come lei
 

Una ragazza come lei Una ragazza come lei

Una ragazza come lei

Letteratura straniera

Classificazione
Autore

Editore

Casa editrice


Su Fifth Avenue c'è un palazzo speciale, con un ascensore ancora tutto manuale e un addetto discreto e premuroso sempre pronto ad accompagnare i suoi passeggeri in un favoloso salto nel tempo. Perché salire su quell'ascensore — pareti in legno laccato, una manovella d'ottone tanto lucida da potercisi specchiare, e sul soffitto un affresco rinascimentale — equivale a un breve viaggio su un vagone dell'Orient Express. Ma l'allegro tran tran che da trentanove anni scandisce le giornate del civico 12 viene irrimediabilmente compromesso quando la minaccia dell'installazione di un ascensore moderno si fa sempre più reale. Ma Deepak, il vecchio indiano che da sempre porta su e giù i condomini, non può andare in pensione ora: ha il sogno di una vita da realizzare, e per farlo gli servono ancora un anno, cinque mesi e tre settimane di servizio. A riaccendere le sue speranze è l'arrivo del nipote, Sanji, che si ritrova a fare uno stage come apprendista di Deepak. Nessuno, al 12 di Fifth Avenue, immagina che quel ragazzo sempre in ritardo e assonnato sia a capo di un'immensa fortuna a Mumbai. Neanche Chloé, "la signorina dell'ottavo piano", a cui il destino ha tentato di cancellare, senza successo, il sorriso; quel sorriso radioso che ha stregato Sanji fin dal loro primo incontro. Tra equivoci seriali, intuizioni d'amore e sprazzi di comica umanità, riusciranno Sanji e Chloé a colmare le distanze tra loro? In testa alle classifiche francesi a ogni romanzo, Marc Levy confeziona una nuova deliziosa avventura giocata sulla leggerezza e l'ironia, suoi indiscutibili marchi di fabbrica.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Una ragazza come lei 2018-12-17 16:54:13 ornella donna
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    17 Dicembre, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

una splendida donna di nome Chloè

Una ragazza come lei di Marc Levy è un libro intenso ed emozionante. La copertina recita trattasi di:
“una irresistibile commedia romantica”,
e non può che trovarmi d’accordo. Ma chi è la ragazza di cui si va parlando? E’ una ragazza splendida. Costretta su di una sedia a rotelle da un incidente, che le ha distrutto la parte inferiore delle gambe, affronta la vita con piglio, autorità e risolutezza. Svolge con coraggio svariati lavori, tra i quali presta la sua voce a recitare nella lettura di audio libri e affronta periodicamente le difficoltà della sua disabilità con coraggio e determinazione, cercando, nei limiti del possibile, di evitare l’aiuto esterno. Ma il perno della narrazione è che lei abita all’ottavo piano di un condominio particolare, al numero 12 di Fifth Avenue, dove gli abitanti sono:
“Gli Zeldoff sono degli autentici bigotti. (…) Mr Morrison è un alcolizzato dai modi eleganti. Il tipico ubriacone curioso, peccato che non capisca mai niente, poveretto. I Clerc sono francesi, marito e moglie, si sono trasferiti a New York tanto tempo fa ma vivono in una bolla. (…) Quanto a Mrs. Coolins è vedova ma allegra, almeno all’apparenza, con sempre una parola gentile per gli altri. (…) I Williams…. Il signore è giornalista a Fox News, si occupa di economia. Quanto alla signora è difficile essere più falsa di lei.”.
Uno stabile dove:
“L’ascensore era il simbolo di uno stile di vita cui gli abitanti del palazzo erano molto affezionati.”
Un giorno succede l’irreparabile: Rivera, il lift che fa il turno di notte si infortuna gravemente, rimane solo Deepack, il vecchio indiano del turno di giorno. Il posto resta vacante e c’è chi vuole approfittarne per installare un ascensore nuovo. Per fortuna c’è:
“l’arrivo del nipote, Sanij, che si ritrova a fare uno stage come apprendista di Deepack. Nessuno immagina che quel ragazzo sempre in ritardo ed assonnato sia a capo di un’immensa fortuna. Neanche Chloè. (…) Tra equivoci seriali, intuizioni d’amore e sprazzi di comica umanità, riusciranno Sanij e Chloè a colmare le distanze tra loro?”
Un romanzo corale, dove i personaggi hanno tutti storie di vita da raccontare, che si intrecciano in un unicum vivace ed intrigante. Un libro che parla di emozioni e sentimenti con profondità. Ma non solo: fornisce un interessante quanto preciso ritratto anche dell’India e delle sue condizioni, dove si parla di:
“della più grande democrazia al mondo, nella quale esistevano ancora la miseria e un ordine sociale basato sulle caste … ma il quadro non era tutto cupo. Al di là delle immagini stereotipate che la parola “India” suggeriva – dalle vacche sacre alle baraccopoli, da Bollywood alla generazione di informatici a cui lui stesso apparteneva- il progresso avanzava: le città si stavano modernizzando, la povertà diminuiva, il paese poteva contare su una stampa pluralista e libera, e su una classe media emergente.”
Una lettura trascinante, in cui domina uno stile dignitoso, raffinato, che conquista con abilità e vivacità.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ama le commedie romantiche, ma non melense.
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Bianco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto un cielo sempre azzurro
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri