La treccia La treccia

La treccia

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Tre donne. Tre continenti. Tre destini intrecciati. India. Smita è un’intoccabile; per sopravvivere, raccoglie escrementi a mani nude. Il suo è un mestiere che si tramanda di generazione in generazione, e che lei ha accettato, sopportando in silenzio. Ma sua figlia non seguirà le sue orme. No, lei andrà a scuola, imparerà a leggere e a scrivere, farà grandi cose. Per offrirle un futuro migliore, Smita sfiderà il mondo. Italia. Giulia adora lavorare per suo padre, proprietario dell’ultimo laboratorio di Palermo in cui si confezionano parrucche con capelli veri. Un giorno, lui ha un incidente e Giulia scopre che l’azienda è sull’orlo del fallimento. Ma lei non si scoraggia. Per salvare il laboratorio, Giulia guiderà una rivoluzione. Canada. Sarah è un avvocato di successo. Sull’altare della carriera, ha sacrificato tutto: due matrimoni, il tempo per i figli e soprattutto per sé. Poi, però, nel bel mezzo di un’arringa, Sarah sviene e niente sarà più come prima. Per vincere la battaglia, Sarah dovrà scegliere per cosa vale la pena lottare. Smita, Giulia e Sarah non si conoscono, eppure condividono la stessa forza, la stessa determinazione nel rifiutare ciò che è toccato loro in sorte. Come fili invisibili, i loro destini s’intrecceranno indissolubilmente, dando loro la possibilità di vivere con orgoglio, fiducia e speranza.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La treccia 2018-09-13 09:20:55 ornella donna
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    13 Settembre, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

la simbologia del capello

La treccia di Laetitia Colombani è il romanzo d’esordio della sceneggiatrice, regista ed attrice francese. La treccia è l’elemento simbolico che tiene unite tre storie di vita, distanti l’una dall’altra, ma convergenti in un unico punto. Il progetto è comune: la rivincita del genere femminile, il superamento delle discriminazioni, l’annientamento della violenza per costruire un mondo più bello, più profondo, più rispettoso dell’identità e della cultura altrui.
E’ il racconto di tre donne diverse e differenti: Smita viva in un villaggio indiano, è sposata,, e ha una figlia. Fa un mestiere umiliante, che si tramanda da generazioni: raccoglie escrementi e pulisce latrine. Il marito, invece, cattura topi e poi ha “il diritto” di portarli a casa e mangiarli con la famiglia. Lei è molto devota, appartengono entrambi alla casta degli intoccabili, nel senso che nessuno vuole fare ciò che fanno loro, e proprio per questo motivo vanno lasciati stare. Ma Smita sogna un futuro più roseo per la piccola figlia e la sua emancipazione passa, necessariamente, attraverso la lettura e la scrittura. Difficile da attuare in un paese, dove
“fuggire significa esporsi a rappresaglie terribili. Faranno del male anche a Lalita. La vita di una bambina non vale più della sua. Le violenteranno tutt’e due e poi le impiccheranno a un albero, com’è accaduto il mese scorso a due giovani dalit di un villaggio vicino. Smita conosce quella cifra spaventosa, che fa venire i brividi: due milioni, il numero delle donne ammazzate ogni anno in India. Due milioni di vittime della barbarie degli uomini, uccise nell’indifferenza generale. Al mondo non interessa. Il mondo le ha abbandonate.”.
Ma lei non demorde e ha un piano da attuare, a qualunque costo.
Giulia, invece, abita a Palermo e con la sua famiglia da generazioni gestisce un laboratorio che produce parrucche con capelli rigorosamente veri. La sua vita è serena, fino a quando un tragico incidente che vede coinvolto il padre, la costringe a fare i conti con una grave realtà: la ditta è sull’orlo del fallimento. Per salvarla si potrebbe fare un matrimonio d’interesse. Ma forse c’è un’altra soluzione.
Sarah è un avvocato americano di gran successo. Al lavoro ha sacrificato tutto: due matrimoni, tre figli cresciuti con un educatore. Fino a quando la parola “cancro” la costringe ad accettare una realtà nettamente diversa.
“Tutte e tre dovranno spezzare le catene delle tradizioni e dei pregiudizi; percorrere nuove strade là dove sembra non ce ne sia nessuna; capire per cosa valga la pena lottare. Smita, Giulia e Sarah non s’incontreranno mai, però i loro destini, come ciocche di capelli, s’intrecceranno e ognuna trarrà forza dall’altra. Un legame tanto sottile quanto tenace, un filo d’orgoglio, fiducia e speranza che cambierà per sempre la loro esistenza.”
Un progetto comune rigenerante e dirompente, ad alto contenuto simbolico. Una scrittura scarna, essenziale, cruda e realista. Una lettura che colpisce per il suo significato intrinseco, per la determinazione narrata che muove le protagoniste, e per il suo fascino insito mutevole e travolgente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'unica storia
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo che trema
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Isola di neve
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Khalil
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una di luna
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
M. Il figlio del secolo
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo giro della notte
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La coda del diavolo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Peccato mortale. Un'indagine del commissario De Luca
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'innocente
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
L'idiota
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
I colori dell'incendio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri