Sete Sete

Sete

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

"Non lo ripeterò mai abbastanza: avere un corpo è quanto di più bello possa mai capitare." Dopo il processo e il giudizio di Pilato, Gesù trascorre la sua ultima notte in cella, profondamente afflitto dalle incredibili testimonianze dei suoi miracolati. Nello spazio-tempo creato dalla penna di Amélie Nothomb prende vita questo romanzo in prima persona in cui la figura più universalmente nota al mondo occidentale, ma anche la più oscura, racconta di sé sulla soglia della propria morte. Ne viene fuori una preghiera urlata come un tributo alla vita, come un inno alla fragilità dell'umano, alla gioia del corpo, all'abbandono dei sensi, alla paura, alla sofferenza, alla compassione, a quella strana cosa che si chiama amore.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Sete 2020-03-04 11:31:13 Clangi89
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Clangi89 Opinione inserita da Clangi89    04 Marzo, 2020
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La consistenza del corpo nei passi dei sentimenti

Come sempre, la penna della Nothomb o la si ama o la si detesta. Rientro nella prima categoria pur ammettendo che alcuni suoi racconti, in passato, avevano abbassato la media di gradimento: quest'ultimo mi ha fatta ricredere.
La narrazione in prima persone delle ultime ore di Gesù. Cosa pensava mentre, mosso da nervi e da sentimenti saldamente ancorati al lato umano, provava il dolore della sofferenza che porta lentamente alla morte?
Ci addentriamo in un viaggio introspettivo. Gesù uomo sorpreso dagli atteggiamenti di chi ha ricevuto suoi miracoli, sorpreso e arrabbiato con sé stesso nell'aver saputo fin da subito ed accettato quel disegno divino.
Gesù descrive i miracoli come momento di concentrazione ed allontanamento dei pensieri, una "scorza" che ha seguito e che non reputa di essere l'unico a poterlo fare, anzi.
L'uomo che conosciamo si rimprovera come ogni persona sa fare, rimane estasiato dalla forza dell'amore e dalle differenze tra le persone. Ogni persona accosta dentro sé il bene e il male, lui non si sottrae a ciò.
Gesù si sofferma a più riprese sulla figura di Giuda e ce lo mostra da una prospettiva umana, totale. Un traditore o uno che fa domande e mette in dubbio i sentimenti?
La sete, apice del desiderio che non si colma, accostata all'amore e alla morte. Tre elementi che richiedono un corpo. Alcune osservazioni sul Divino risultano profondamente umane.
Lo sguardo per Maria Maddalena è sorprendentemente descritto mentre, dalla croce, si scambiano parole inespresse. La donna è amore, è l'essenza del sentimento. Una rinascita dalla morte che significa ripresa delle energie, un passaggio verso i suoni senza capire fino in fondo ciò che è materia da ciò che non lo è.
Le parole sui sentimenti, lungi dal rappresentare il monito di un guru, sono una tavolozza di colori differenti accostati come le sfaccettature umane.
L'autrice accosta sapientemente i pensieri alle esperienze vissute, in modo da non avere un flusso di coscienza costante, bensì un intervallarsi di situazioni che aderiscono alla concretezza.Poche le pagine, come sempre per questa autrice, molto ricche!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Igiene dell'assassino, cosmetica del nemico. Stessa autrice
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La lista degli stronzi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Clean. Tabula rasa
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il mistero della donna tatuata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli eletti
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Anche le pulci prendono la tosse
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il decoro
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri