Dettagli Recensione

 
Arabesque
 
Arabesque 2018-03-19 18:30:38 ornella donna
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    19 Marzo, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La dottoressa Alice Allevi

L’ultimo romanzo di Alessia Gazzola, Arabesque, con protagonista la dottoressa Alice Allevi, è un tuffo nel mondo della danza e della musica classica.
Una donna, Maddalena, quarantacinque anni, viene trovata morta nel suo giardino di casa. Pare che il decesso sia dovuto ad un problema vascolare. Ma il magistrato di turno assegna l’autopsia ad Alice, e lei inizia ad avere qualche dubbio, perché lei è speciale, e cerca sempre di
“soddisfare per un momento quell’oscuro istinto che mi spinge a essere curiosa di tutti i casi in cui mi imbatto, a voler circondare di nomi, volti e storie quei corpi spogli e inerti, forse per illudermi che la loro vita, finchè non si è interrotta, sia stata felice. Come se volessi consolarmi, pensando che la morte recide sola all’apparenza, che la gente non ti dimentica.”.
Parte così la cosidetta parte “gialla”, puramente investigativa del romanzo. Si scava nella vita della vittima: ballerina mancata, separata da un marito lontano, con cui ha intrattenuto nel tempo buoni rapporti, una figlia Chloe, che non sembra disperarsi troppo per la morte della madre, direttrice di una scuola di danza, con una cugina Ada, e un padre imprenditore edile, privo di particolari scrupoli, un amore giovanile mai del tutto dimenticato, con un attuale segreto. Eppure non tutto è come appare in questa esistenza così perfetta, e la ormai “Specialista in Medicina Legale”, affronta con perizia il velo oscuro dei tradimenti e di gelosie, celate dietro una morte orribile.
E poi c’è lei, Alice Allevi, meno confusionaria e nelle nuvole rispetto ai precedenti libri, quasi trentenne, un po’ sfortunata in amore. Vive con suo fratello Marco, appena separatosi dalla moglie Alessandra e con una tenera bimba Camilla, un po’ sognatrice e un po’ ingenua. Arrivata alle soglie del matrimonio con un uomo che le ha preferito un’altra, mai troppo amato fino in fondo, ma che ha lasciato, comunque, un fondo di sofferenze che l’ha segnata. Da sempre invaghita del suo diretto superiore, Claudio Conforti, che non disdegna la sua persona, ma che la vuole a modo suoi e nei modi che vuole lui. Claudio Conforti è:
“nato il 10 agosto. Ma non abbiamo trascorso mai un compleanno insieme. Figurarsi. Vive da solo. E’ nato e cresciuto alla Garbatella. Genitori? Non so nemmeno quale fosse la loro occupazione. So che la madre ricama, ma l’ho appreso solo perché mi ha regalato quel camice. Altri regali che ho ricevuto negli anni? Un libro di poesie di Prèvert e un caleidoscopio, perché dice che amo guardare la realtà inesistenti. Tennista convinto, sulla scrivania non manca mai una pallina che usa come antistress. Ho la vaga reminiscenza di avergliela tirata addosso una volta. Un po’ dissipato nelle spese e in generale nella vita, ma mai sul lavoro, ove si impone una disciplina ferrea e implacabile. Potrei elencare tutto quello che so, ma ho la sensazione che ciò che non so sia prettamente preponderante.”.
Riuscirà la nostra eroina a fare breccia nel cuore di quell’incallito dongiovanni, all’apparenza privo di sentimenti? A voi la lettura.
Un romanzo, che è un insieme di commedia rosa e di giallo, una lettura frizzante e scorrevole. Senza particolari pretese, convince per la vivacità e per la freschezza, mai pedante, ma mai neppure troppo scientifico. Una buona lettura di evasione.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ha letto ed amato Sveva Casati Modignani, Disperatamente Giulia, e Giulia per sempre.
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Donne dell'anima mia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La donna degli alberi
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La donna da mangiare
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il libro della polvere. Il regno segreto
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La biblioteca di mezzanotte
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
L'appello
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Buonvino e il caso del bambino scomparso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
V2
V2
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Amo la mia vita
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Gli ultimi giorni di quiete
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri