Dettagli Recensione

 
Le prime luci del mattino
 
Le prime luci del mattino 2012-01-04 13:15:28 Danile
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da Danile    04 Gennaio, 2012

...perchè nessuno cambia mai?

CONTIENE SPOILER

Non capisco perchè gli scrittori abbiano paura di osare... non capisco perchè il finale non può mai essere quello che non ti aspetti, ma deve essere quello che già sai... questo lui senza nome poteva anche dare un significato diverso alla storia, si poteva intravedere l'apertura di un cuore maschile... ci si poteva aspettare un crescita dei due protagonisti contemporanea e invece... si indentifica nei sentimenti di una donna che non può capire quelli maschili, perchè assenti... non tutti uomni sono così e molte donne sono più di così... il sesso nel libro è scontato, qualsiasi coppia sana vive un rapporto di questo... Volo si è concentrato su un matrimonio sbagliato perdendo l'occasione di cambiare una persona. Elena poteva non essere quella mosca che sbatte imperterrrita nel vetro da cui "Lui" la sposta, poteva essere in contrario...
...poteva fare di più...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
11
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri