Dettagli Recensione

 
La solitudine dei numeri primi
 
La solitudine dei numeri primi 2013-07-30 17:10:33 Bruno Elpis
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Bruno Elpis Opinione inserita da Bruno Elpis    30 Luglio, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Acronimo

Lui si chiama Mattia Balossino, lei
Alice della Rocca: entrambi sono accomunati da una

Storia di sofferenza infantile. Mattia si sente causa
O responsabile della scomparsa della sorella handicappata;
Lei, Alice, per compiacere le ambizioni del padre, subisce un
Incidente praticando lo sci, che odia, e rimarrà zoppa.
Tutti e due sviluppano senso di inadeguatezza che li relega in
Una condizione di solitudine e
Di incomunicabilità. Le vicende successive della vita
Imporranno a entrambi un destino difficile: di anoressia
Nervosa per Alice, di autolesionismo per Mattia.
E l’amicizia sincera tra i

Due è destinata a non concretizzarsi
E a rimanere confinata
In un imbarazzato rapporto di affinità intellettuale.

Nonostante il matrimonio fallito di Alice, nonostante
Un’esperienza estera trionfale da ricercatore universitario per
Mattia, i due avranno un’occasione per incontrarsi ancora
E forse superare la barriera che li separa. Ma capiranno che
Rimane un diaframma tra di loro, che sono proprio come
I numeri primi gemelli.

Premio Strega e Premio Campiello opera prima nel 2008,
Rimane nel mio cuore un libro unico, come unici sono
I numeri primi della metafora matematica di vicenda e titolo.
Mi sono piaciute storia e stile di un autore che ho
Incontrato e conosciuto alla presentazione de “Il corpo umano”.

P.S.: i numeri primi gemelli (il 2760889966649 per Mattia e il 2760889966651 per Alice) sono solitari e isolati, ma vicinissimi fra loro in quanto separati da un solo numero. I protagonisti del romanzo, pur accomunati da caratteristiche personali e attratti l'uno verso l'altra, non riescono mai a convergere perché si sentono divisi da un ostacolo invisibile, probabilmente connaturato alla loro essenza umana.
Un’altra magica rappresentazione del concetto “ogni uomo è un’isola”…

Bruno Elpis

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
... le poesie di Ungaretti!
Trovi utile questa opinione? 
250
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Bella recensione Bruno... a me questa lettura mi ha suscitato tantissima tristezza.
Pia
COMPRALOCUB
COMPRALOCUB
COMPRALOCUB
COMPRALOCUB
Di Giordano ho letto il corpo umano
la sua scrittura mi ha folgorata ....desiderosa di ripetere l'esperienza, lo leggerò quanto prima
Ciao
Grazie Pia e Maria, ciao. Maria, ti troverai contenta, ne sono sicuro.
A CUB a costo di essere ripetitivo dico COMPRALOCUB O PRENDILOINPRESTITOCUB, ma LEGGILOCUB
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Bianco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto un cielo sempre azzurro
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri