Dettagli Recensione

 
Io e te
 
Io e te 2015-04-04 16:14:10 Vita93
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Vita93 Opinione inserita da Vita93    04 Aprile, 2015
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mi fai una promessa ?

Lorenzo ha 14 anni, è un adolescente introverso, difficile, socialmente disadattato.
Spesso viene insultato dai compagni di scuola, nonostante cerchi di comportarsi come loro per essere accettato.
Un giorno, sentendo una sua compagna invitare tre amici in settimana bianca, Lorenzo inventa a sua madre di essere stato egli stesso invitato per la vacanza in montagna.
La madre, eccessivamente euforica per la notizia e per il sollievo che il figlio faccia finalmente parte di un gruppo, non immagina che Lorenzo abbia inventato tutto per starsene comodamente chiuso nella cantina di casa per una settimana, immerso nella sua tanto amata solitudine.
Solitudine che durerà fino a quando la sorellastra Olivia, ventitreenne problematica, lo scopre e in cambio del silenzio riceve ospitalità da Lorenzo.

Anche in un romanzo breve come “ Io e te “, Ammaniti ha il pregio e la bravura di saper attrarre il lettore e spiazzarlo in una trama che avrebbe potuto prestare il fianco a più di una banalità.
Si parla dell’ adolescenza difficile di Lorenzo, di una giovane donna come Olivia che non riesce ad affermarsi se non sfuggendo dalla realtà proprio come il fratellastro, delle famiglie allargate che a volte non riescono a seguire con costanza e attenzione ai dettagli la maturazione dei figli.
Argomenti attuali e spesso utilizzati da letteratura e cinema, e per questo non facili da trattare con originalità.
Ammaniti invece tratteggia con successo la figura di due protagonisti complessi, che si ritrovano senza volerlo a dover fare a meno della solitudine che tanto hanno cercato.

E’ un romanzo duro, crudo, che mette a dura prova il lettore, che lascia più di un doloroso punto interrogativo finale.
Non è facile identificarsi in Lorenzo, è quasi snervante nella sua totale assenza di qualsiasi tipo di empatia verso gli altri e verso la vita in generale.
Ma è anche facile provare tenerezza, la stessa che sotto sotto provavi verso quel compagno di classe asociale che ai tempi delle superiori stava sempre per conto suo, isolato, protetto nel suo mondo.
Quel compagno che più o meno tutti hanno preso in giro, chi sfacciatamente e chi tanto per uniformarsi agli altri, il bersaglio più facile, quello di cui nessuno prende mai le difese, quello che poi chissà perché spesso cambia scuola dopo due anni.
E’ a questo che ho pensato spesso mentre leggevo “ Io e te “. A quelle volte in più che avrei potuto prendere le difese di un compagno debole, rinunciare al silenzio complice, dare una spinta a chi proprio come Lorenzo per vivere un pò più serenamente i turbolenti anni dell’ adolescenza forse aveva solo bisogno di sentirsi almeno una volta protetto, considerato, utile.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Bella scelta. Ammanniti ha il pregio, nelle sue migliori performance, di focalizzarsi su problematiche molto diffuse, in un modo tale che talvolta ha indotto a rappresentarlo al cinema.
In risposta ad un precedente commento
Vita93
06 Aprile, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Rappresentazioni cinematografiche tra le quali spiccano proprio " Io e te ", " Come Dio comanda " e soprattutto " Io non ho paura " che a mio parere è tratto dal miglior romanzo per distacco di Ammaniti.
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri