Dettagli Recensione

 
Chiru
 
Chiru 2016-09-18 20:24:09 Antonella76
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Antonella76 Opinione inserita da Antonella76    18 Settembre, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un delicato gioco di equilibri



Questa è una storia di addestramento, di apprendistato, di manipolazione...
Questa è Michela Murgia...con la sua scrittura perfetta, dialoghi fulminanti, introspezione fatta col bisturi.
Lui, Chirù, ha 18 anni, studia violino e sogna di diventare un artista, ma per farlo ha bisogno di lei, Eleonora, 38 anni, attrice, che accetta di diventare la sua guida, la sua mentore.
Lei che aveva giurato di non prendere più allievi, lei...che dietro al successo...nasconde ferite lontane e porta il peso di un grande senso di colpa.
Ma ogni rapporto educativo è un delicato gioco di equilibri e squilibri, in cui spesso i ruoli si invertono e si confondono...i due si sfiorano, si fraintendono, si usano a vicenda, dando vita ad un legame forte, di pelle e di testa, che rifugge qualsiasi definizione se non quella di "amore", ma nella sua accezione più grande.

"Io vorrei poter dire che fra noi c'è stata un'affinità elettiva, ma la verità è che questo ragazzo aveva delle cose marce dentro e io le ho riconosciute, perché sono le stesse che ho io".

Il libro non si divide in capitoli, bensì in "lezioni"...perché la prima cosa da imparare è come si riconosce, come si esprime e come si governa il "potere"...proprio quel potere che è alla base della loro relazione.
A dispetto del titolo del libro, la vera protagonista della storia è lei, con tutto l'irrisolto che si porta dietro, a partire da un padre violento...
E solo attraverso i suoi occhi conosceremo Chirù.

"Sei infelice, ma in un modo che uno potrebbe anche pensare che ti stia bene addosso..."

Ci sono pagine bellissime, da leggere e rileggere affinché rimangano dentro.
Fantastiche quelle sulla società svedese (che io conosco da vicino sottoscrivendo ogni parola).
Potrei parlare per ore di tutte le cose meravigliose che ho trovato in questo libro, di tutte le verità contenute, dell'eleganza della prosa...ma non riuscirei comunque a trasmettere quello che il romanzo ha dato a me.
Posso solo consigliarlo. Vivamente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Ciao Antonella. Vedo che il libro ti è piaciuto. Io però, dopo aver letto "Accabadora", ho abbandonato almeno temporaneamente l'autrice.
In risposta ad un precedente commento
Antonella76
21 Settembre, 2016
Segnala questo commento ad un moderatore
Non ti è piaciuto?
Io trovo che lei scriva magnificamente!
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo del porto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Urla sempre, primavera
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vino dei morti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E verrà un altro inverno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La rinnegata
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Alabama
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
A grandezza naturale
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto la cenere
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sanguina ancora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il gioco della notte
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hozuki
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri