Dettagli Recensione

 
Fight Club
 
Fight Club 2011-10-12 00:24:09 AndreaDm
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
AndreaDm Opinione inserita da AndreaDm    12 Ottobre, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

In paradiso si dorme

"Quando stai per morire la gente ti ascolta invece di aspettare il suo turno per parlare. E quando qualcuno ti parla, non ti sta cacciando balle. Quando chiacchierate, costruite qualcosa e dopo siete tutt'e due diversi da prima".


"Una mattina galleggia nel water la medusa morta di un preservativo usato. E' così che Tyler conosce Maria. Mi alzo per andare a pisciare e lì contro quella sorta di affreschi preistorici di sudiciume nella tazza del water lo trovi. Ti viene da chiederti che cosa pensa lo sperma. Questa?
Questa sarebbe la cavità vaginale?? che succede quì?"


"Noi non abbiamo una grande guerra nella nostra generazione, o una grande depressione, e invece sì, abbiamo una grande guerra dello spirito. Abbiamo una grande rivoluzione contro la cultura. La grande depressione è quella delle nostre vite. Abbiamo una depressione spirituale."


"maria: non è amore o niente del genere, ma credo di volerti bene anch'io.
Un minuto.
Maria vuole bene a Tyler.
maria: No, voglio bene a te, so la differenza."



Ognuna di queste citazioni rappresenta una diversa anima di questo testo.
Pazzia, senso della realtà, violenza, amore, sesso, crimine, omicidi, disgusto, ognuno di queste cose viene rappresentata in Fight Club con uno stile compositivo veramente originale, non sempre scorrevole, ma son dettagli, di fondo, è lo stile giusto per questa storia.
Il lettore viene immerso nella realtà sociale, in diverse versioni della realtà in effetti, tutte lette secondo prospettive diverse ma con un unico denominatore comune che esplode verso la fine del testo, i sentimenti per una persona molto importante. La lettura è consigliatissima, non è un testo per deboli di stomaco, alcune parti possono risultare disgustose.
Per chi è interessato ad affrontarlo, non consiglio di continuare a leggere la mia recensione, in quanto farò un'analisi personale del contenuto svelandone alcune parti che il lettore farebbe bene a scoprire da solo durante la lettura.

Palahniuk rappresenta le due personalità (personalità duale o doppia personalità) differenti del protagonista che possono anche essere ricondotte al nostro essere conscio e subconscio.
Infatti una opera di giorno e l'altra di notte.
Il subconscio non lo vediamo mai quando vorremmo e solo lui conosce la verità sul nostro io, viaggia in mondi che noi non possiamo controllare e se per caso ce ne ricordiamo, ci sembra veramente di essere stati lì. Ma questo avviene solo dopo, quando ci siamo risvegliati.
L'autore si concentra sulla superficialità di ciò che la società fa di noi, ovvero, dei consumatori:
"le cose che possiedi, alla fine ti possiedono"
Ed è vero, lo abbiamo sempre saputo, ma non ce ne rendiamo mai veramente conto.
C'è chi cura particolarmente la sua moto, la sua auto, chi impazzisce per un profumo particolare o dei gioielli particolari, una casa super accessoriata o altre cose. Che valore hanno veramente? Nessuno!
E la convizione di ciò la realizzi nel momento in cui hai perduto tutto ed hai toccato veramente il fondo.

E' quì che entra in gioco Maria, l'artefice di tutta la storia, una donna naturalmente, come poteva essere diversamente?
L'unico essere in grado di generare caos nella mente di un uomo. E' un suo diritto innegabile.
Gli affetti sono il vero valore per cui vale la pena toccare il fondo, l'affetto per una persona a cui vuoi bene, non il bene che si vuole ad un amico, parlo di quella forma di bene che vuoi solo ad una persona e di cui ne sei geloso. Il protagonista, che nella storia non rivela mai il suo vero nome, è geloso di Tyler Durden la sua seconda personalità, perchè convinto che è solo Tyler ad aver conquistato il cuore di Maria, anche dopo aver scoperto che Tyler è solo un frutto distruttivo della sua insonnia.
E' interessante come tutta questa montatura di come riuscire in qualche modo a toccare il fondo in se stessi, sia la via corretta per il protagonista di scoprire che ama Maria. Nonostante ci sia riuscito, non lo ammetterà mai, nè lui, nè lei, è quasi un offesa alla dignità, uno scoprirsi di lati deboli.

Come toccare il fondo, ecco la nascita del FightClub!
Consiste in una serie di combattimenti svolti uno per volta a mani nude dove ogni partecipante si spoglia del proprio ruolo sociale e lascia che sia l'istinto alla violenza a predominare. Una volta al tappeto si realizza di aver toccato un fondo e rialzarsi ti farà sentir meglio oltre che vedere la realtà sotto un altro punto di vista.

buona lettura!!!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
un buon testo di psicoanalisi!
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

ottima, ottimissima rece caro amico!!!
mi hai fatto venir voglia di leggerlo!!!
In risposta ad un precedente commento

12 Ottobre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Complimenti, bella recensione e analisi, Andrea! :))
Bravo Spank :) un pò lunghetta per i miei gusti ma molto bella!mercì :)
In risposta ad un precedente commento
AndreaDm
13 Ottobre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
gentilissima!

Darky, conoscendola, mi avrebbe sicuramente detto che leggere il libro sarebbe stato più sbrigativo del leggere la recensione! =P
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Sirene
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Il castagno dei cento cavalli
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Mare di pietra
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Sulla pietra
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Qualcun altro
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il bacio del calabrone
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La notte mento
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Sirene
Giorno di vacanza
Génie la matta
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
La notte mento
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Giù nel cieco mondo
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno