Dettagli Recensione

 
Mondo senza fine
 
Mondo senza fine 2008-09-16 10:39:48 Mimi
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da Mimi    16 Settembre, 2008

mondo senza fine

Mondo senza fine è una delle narrazioni più avvincenti e dettagliate di un periodo storico nel quale la vita delle persone vittime o pedine delle autorità era messa a dura prova.Questa grande storia di ambizione e tradimento, coraggio e dedizione in cui si ritrova tutta l'impeccabile arte dinarrare di uno dei più amati scrittori contemporanei, ci trasporta nell'Inghilterra alto medievale,o per meglio dire alla fine d quest' epoca.Con la stessa infallibile suspence che caratterizza tutti i suoi thriller,Follett ricrea un'epoca scomparsa e affascinante che avvolge il caratteristico paesaggio attraversato dai ritmi di vita quotidiani e dalla pressione di eventi storici e naturali entro i quali si confrontano e si scontrano le segrete aspirazioni e i sentimenti dei protagonisti.Il romanzo è ambientato nel 1327,il giorno di Ognissanti,quando 4 bambini si allontanano dal priorato di Kingsbridge e assistono per caso nella foresta all'omicidio di 2 uomini.Da allora le loro vite saranno indissolubilmente legate e,una volta adulti conosceranno amore, avidità,ambizione e vendetta.Vivranno periodi di prosperità e carestia, saranno vittime impotenti della grande Morte nera e nn potranno fare altro che aspettare la sua fine.Ma su ciascuno resterà l'ombra di quell'inspiegabile delitto di cui furono destimoni quel fatidico giorno della loro infanzia.Il tutto proiettato su uno sfondo di lento ma inesorabile decadimento per la Chiesa e la sua autorità,durante il quale ci si lascia alle spalle il buio di un'era appena conclusa e si incominciano a intravedere i primi bagliori di una nuova epoca.Questa può essere definita una delle + ambiziose e acclamate opere nelle quali si riesce a toccare una dimenzione epica.La lettura non del tutto impegnativa rende facile al lettore calarsi all'interno del racconto,provare gli stessi identici sentimenti dei protagonisti e immediesimarsi nelle loro situazioni.Scorrevole,interessante e indiscutibilmente maestro di vita è così che a mio parere dovrebbere essere definito qsto thriller.Credo vivamente che valga la pena leggerlo,nonostante le sue 1300 pagine,riesce "in breve" a rendere chiari concetti e avvenimenti che, per molti,sembrerebbero soltanto banalmente ingiusti.Capire ciò che è successo a distanza di così tanti secoli è importante e direi assolutamente necessario per comprendere e riuscire a convivere con conseguenze e circostanze in cui ci ritroviamo ancora oggi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri